Activision Blizzard, licenziati quasi 800 dipendenti

Activision Blizzard ha comunicato di aver messo in atto una ristrutturazione dell’organico che ha portato al taglio di circa 800 dipendenti. I licenziamenti sarebbero stati inflitti solo alle divisioni dell’azienda non direttamente coinvolte nello sviluppo di giochi, come le sezioni eSports e publishing.

Le cause sono da ricercarsi nel calo di alcuni titoli di punta, come Overwatch e Hearthstone, ed alle performance non proprio stellari di altri giochi, come ad esempio Destiny 2 (il quale ha portato anche alla separazione dell’azienda da Bungie).

 


Overwatch™ è uno sparatutto a squadre in cui gli eroi si sfidano in un mondo sconvolto dal conflitto. Benvenuti a Overwatch™. Soldati. Scienziati. Avventurieri. Fenomeni. In un periodo di crisi globale, un gruppo di eroi si unì in una task force internazionale per riportare la pace in un mondo devastato dalla guerra: OVERWATCH. Essa mise fine alla crisi e contribuì a mantenere la pace nei decenni successivi, dando il via a un'era di esplorazioni, innovazioni e scoperte. Dopo molti anni, però, l'influenza di Overwatch diminuì, e alla fine l'organizzazione venne sciolta. Overwatch non esiste più... ma il mondo ha ancora bisogno di eroi.  

Overwatch è un videogioco del genere sviluppato da e pubblicato da .

2 Commenti a “Activision Blizzard, licenziati quasi 800 dipendenti”

  1. Prinzilabelva on

    Beh, OVerwatch e Hearthstone hanno fatto un enorme successo. NOn vedo come avrebbero potuto dare di più di così.
    DEl resto Activision in questi anni si è seduta sugli allori con ip storiche, mai davvero rinnovate con coraggio. Certo, rigirare la minestra dà grandi profitti nel presente, ma danneggia il futuro.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.