Recensione di Crystal Quest - Recensione

Recensione di Crystal Quest di Console Tribe

Crystal Quest: a molti il nome non sarà nuovo…è infatti il remake di uno dei più coinvolgenti titoli arcade degli anni passati.
Il titolo plasmato da “Stainless Games” si manifesta, a differenza dell’originale, con una veste grafica strabiliante e un sonoro degno dell’hardware di Xbox360.

Lo scopo principale del gioco (comune anche al titolo originale) è quello di raccogliere dei piccoli cristalli sparsi per lo schermo al fine di ottenere punti e di sbloccare l’uscita per il livello (tecnicamente chiamato “Fase”) successivo (che fra l’altro sono illimitati).
Facile direte voi, ma l’impresa (perchè di impresa si tratta) è tutt’altro che semplice.
Vi ritroverete a fare i conti con un’ IA molto sviluppata che si accresce nell’avanzare del gioco: se infatti agli inizi i pochi nemici vi saranno indifferenti, già intorno al ventesimo livello faranno di tutto per impedirvi di raggiungere la meta, disseminando ostacoli lungo il percorso,saprandovi contro lungo una decina di traiettorie,scontandosi con voi a mo’ di kamikaze per disintegrarvi…e il bello è che il numero di nemici aumenta in relazione al tempo che trascorrete in ciascun livello, irradiandosi da due “porte dimensionali” poste agli estrami dello schermo.
Le uniche armi a vostra disposizione sono la mitragliatrice (grilletto destro), le bombe intelligenti – che eliminano tutti i nemici presenti nello schermo – (grilletto sinistro) e ovviamente la vostra navicella-vi troverete molto spesso a dovere evitare gli scontri semplicemente aggirando i nemici o scappando dalla loro linea di tiro-(levetta analogica sinistra).

Tutto ciò si manifesta sotto una veste grafica accattivante e piacevolmente colorata,tutti gli elementi del gioco, i vostri nemici,voi stessi,i cristalli e gli ostacoli, sono curati e diversificati fra loro.
La schermata di gioco è semplice ed intuitiva: in alto a sinistra trovate il punteggio, nel centro il numero di vite e di bombe intelligenti,a destra la fase (livello) ed il tempo trascorso.
Anche l’audio è di livello notevole: gli effetti sonori sono carini e stuzzicanti e permettono di distinguere i nemici, salvando così la nostra navicella in condizioni di estrema confusione e difficoltà.

Ma se l’aspetto grafico o sonoro non dovessero soddisfarvi ecco che Xbox Live vi viene incontro e con solo pochi MPS potrete comprare dal MarketPlace effetti sonori alternativi e sfondi differenziati.
Inoltre, sempre grazie ad Xbox Live, potrete confrontare il vostro punteggio (che viene messo online ogni volta che otterrete un Game Over) con quello degli altri giocatori attraverso 4 tipi di classifica: Locale (quella dei profili che risiedono nella vostra console), Amici (quella che confronta voi e i vostri Amici di Xbox Live – non quelli della DeFilippi XD – ), Il Mio Punti (che riguarda la zona di appartenza) e Dappertutto (che vi confronta con tutti i giocatori di Crystal Quest collegati ad Xbox Live nel mondo).
Purtroppo non è presente la possibilità di sfidare altri utenti tramite Xbox Live.

Se questo non dovesse ancora bastarvi, o se siete semplicemente amanti del retrogaming, potrtete comunque giocare nella modalità Classica, ovvero il Crystal Quest Originale, che ,a mio parere, è di gran lunga più difficile di quello proposto sulla neo-console Microsoft.

In conclusione un ottimo titolo sotto tutti i punti di vista, tranne forse per l’innovazione, succube di un supporto live limitato e di una difficoltà di gioco eccessiva e spesso frustrante.



Pro:

  • Veste grafica avanzata
  • Sonoro accattivante
  • Possibilità di scaricare contenuti extra dal Live
  • Possibilità di giocare col titolo originale
  • Longevo…


Contro:

  • …anche troppo
  • Poca innovazione
  • Difficoltà elevata,spesso frustrante
  • Impossibilità di sfidare altri utenti di Xbox Live