Videogiochi e cinema si fonderanno in futuro secondo il creatore di Quantum Break

Durante il Tribeca Games Festival, Sam Lake, creatore di Quantum Break, Alan Wake e Max Payne, ha parlato di come videogiochi e cinema si fonderanno in futuro:

“Si, penso che probabilmente si fonderanno. Ma, di nuovo, penso che ci sia davvero tanto appagamento e tanta ricchezza nell’avere tanti media differenti da cui prendere qualcosa. si fonderanno in modi sorprendenti. È come essere in un negozio di caramelle. Siamo in un posto felice dove c’è tanta arte e intrattenimento. Non so se debbano fondersi, ma posso affermare con certezza che lo vedo accadere tantissime volte. Ripeto, potrebbe succedere in modi sorprendenti.”

Lake ha continuato affermando che non c’è una forma definitiva per intrattenere. Ci sono tanti modi per raccontare storie, e questo per Lake è grandioso.


Quantum Break è un videogioco del genere , sviluppato da e pubblicato da per .

La data di uscita di Quantum Break è il 5 aprile 2016 per Xbox One.

6 Commenti a “Videogiochi e cinema si fonderanno in futuro secondo il creatore di Quantum Break”

  1. Deadly Fagilo on

    Beh penso che ora siano già piuttosto incrociati, trame sempre più cinema like e sempre più alcune case di sviluppo si appoggiano ad attori più o meno noti per realizzare i filmati e non solo, per i doppiaggi idem. Le prossime generazioni chissà come giocheranno, io sono legato alla semplice fruizione tramite console+pad+tv e, un po' egoisticamente, spero che duri finchè giocherò.

  2. Ghost_alpha on

    A mio parere non sarebbe una cosa cosí epica…diventerebbe un gioco con troppe scene dove non puoi fare assolutamente niente, allora te ne stai li seduto ad ascoltare un lungo dialogo di cui non frega niente…A mio parere una trama bella è molto importante, ma nn deve rendere un videogioco un film.

  3. Ciccio8 on

    Proprio no, passi per i diversi giochi dal taglio prettamente cinematografico, che a me personalmente son piaciuti, ma a tanti han fatto storcere il naso, stiamo parlando comunque di 2 media differenti, poi se parla di sporadici casi ok, ma da quel che leggo lui parla di una futura fusione, ed io la vedo una cosa alquanto improbabile

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.