Annunciato Paper Beast, dal creatore di Another World

Eric Chahi, game designer noto per aver creato Another World, ha annunciato Paper Beast per Playstation VR in uscita entro la fine del 2019.

Da qualche parte nel profondo della vasta memoria di un server, è emerso un ecosistema. Decenni di codice e algoritmi perduti si sono accumulati nei vortici e nei flussi di Internet. Una piccola bolla di vita è fiorita. È nato Paper Beast.

Qualche anno fa, giocavo con la fisica in Unity, pensando a diverse nuove idee di gioco. Mi giravano per la testa concetti che riguardavano Internet e i Big Data. Come è noto, mi è sempre piaciuto esplorare nuovi concetti e terreni creativi. Questa era la mia motivazione anche quando creai Another World nel 1991 sull’Amiga.

Per essere indipendente e libero di condividere la mia passione per l’esplorazione di nuove esperienze e tecnologie, ho creato il mio nuovo studio: Pixel Reef. Lo studio è il nostro atollo, il nostro angolo di paradiso, uno spazio dedicato all’esplorazione creativa.

Sperimentazione e scoperta

Con Paper Beast, volevamo creare un ecosistema con una fauna unica. Volevamo riprodurre l’emozione che potresti sentire se fossi un esploratore alla scoperta di una terra vergine, un luogo dove nessun essere umano è mai stato prima d’ora. Quando osservi gli animali nel loro ambiente naturale, percepisci qualcosa di speciale in come si muovono e reagiscono. Mostrano un intenso senso di vitalità che rende l’esplorazione ancora più appagante. Nel gioco, potrai interagire e creare dei legami delicati con le creature.

Come siamo riusciti a inserire tutto ciò in Paper Beast?

Tutta l’azione di gioco si basa su una simulazione che copre ogni dettaglio possibile, dalla simulazione del terreno al movimento degli animali. Si può interagire con precisione con l’ambiente circostante: un universo coinvolgente e divertente. Le creature adatteranno il loro comportamento al modo in cui tu, come giocatore, interagirai con il mondo. Paper Beast non è un “god game”, ma vi abbiamo inserito alcuni elementi tipici del genere.

Vivi un’avventura

Più di ogni altra cosa, Paper Beast è un viaggio virtuale che conduce da animali bizzarri attraverso un colorato universo che prende vita da ciò che resta di Internet.

Ti racconteremo una storia, ma la narrazione non sarà esplicita. La storia viene narrata tramite gli eventi che accadono nel mondo di gioco e il relativo ritmo. Proprio come in Another World, non sono presenti testi o dialoghi. C’è solo l’ambiente, a cui ti sentirai immediatamente connesso. Il nostro sistema di fisica contribuisce a rendere più viva l’esperienza attraverso interazioni e manipolazioni dell’ambiente.

Volevamo anche che l’ambiente fosse espressivo e toccante. Le creature che incontrerai, tutte realizzate in carta, rappresentano il ponte simbolico tra il mondo degli uomini e quello dell’informatica.

La passione per le tecnologie

Immergersi in scenari 3D mi ha sempre affascinato: dà la possibilità di percepire l’ambiente che ti circonda nella sua interezza. Grazie alla realtà virtuale, i movimenti sono riprodotti nello spazio, cosa che permette al giocatore di avere la sensazione di trovarsi davvero in un mondo vivo simulato e completamente interattivo.

Una delle lezioni più importanti sulla realtà virtuale che ho appreso durante lo sviluppo è quanto sia importante il suono per il coinvolgimento. Si dice che nei film l’audio rappresenti il 50% dello spettacolo. Con suoni autentici, tutto diventa molto più tangibile. Questo è ancora più vero nella realtà virtuale. Il suono è il 50% dello spazio! Tre membri di Pixel Reef lavorano a tempo pieno per offrire un’esperienza binaurale straordinaria.

Lavoriamo instancabilmente su Paper Beast da tre anni e siamo convinti che nel gioco troverai il nostro DNA. Non vediamo l’ora di condividere il mondo di Paper Beast e di conoscere la tua personale esperienza con il nostro mondo virtuale.


Paper Beast è un videogioco del genere , pubblicato da per .

Paper Beast non ha ancora una data di uscita.

Un Commento a “Annunciato Paper Beast, dal creatore di Another World”

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.