Childline chiede la rimozione di una scena in Detroit: Become Human

Ricordate il trailer di Detroit: Become Human presentato al Paris Games Week? Il filmato ci ha dato un’idea dell’impressionante numero di scelte che si possono compiere nel gioco, e per farlo è stata utilizzata sicuramente una scena forte che mostra una violenza domestica di un padre nei confronti della propria figlia. Qui l’androide Kara può cambiare il corso degli eventi aiutando la piccola a fuggire e salvarsi dalla violenza del padre.

Una sequenza che ha infastidito non poco Dame Ester Rantzen, fondatrice di Childline, associazione che si occupa della difesa dei minori dagli abusi fisici e psicologici subiti in ambito familiare e scolastico. Rantzen chiede la rimozione di questa scena dal gioco spiegando che questi episodi non sono parte di un gioco e dell’intrattenimento, ma un vero incubo per i migliaia di minori che vivono in queste situazioni. Rantzen ha concluso affermando che gli autori di Detroit: Become Human dovrebbero vergognarsi.

La risposta di David Cage, creatore del gioco, non si è fatta mancare spiegando che Detroit: Become Human non parla di abusi domestici e che la scena in questione fa parte di una storia matura che vuole lasciare il segno nei giocatori. I videogiochi, secondo Cage, sono un media ormai maturo e possono trattare questi argomenti esattamente come accade al cinema o in TV.


Immergiti in una visione inquieta della Detroit del futuro, dove umani e androidi conducono una fragile convivenza e le tue decisioni costruiscono la storia che ti circonda. Esplora i numerosi possibili destini di ciascuno dei personaggi e guidali in una storia ramificata che li porrà davanti a complessi dilemmi personali e li costringerà a mettere in discussione la vera natura della loro esistenza.
Ogni decisione condurrà la storia verso conseguenze a volte minori, a volte catastrofiche. Una situazione valutata male potrebbe costare la vita di qualcuno, e non esistono seconde occasioni. Scegli con attenzione le tue mosse, tieni gli occhi aperti e cerca di restare in vita: dopotutto, l'istinto di sopravvivenza è ciò che ci rende umani.

Detroit: Become Human è un videogioco del genere sviluppato da e pubblicato da , per .

Detroit: Become Human non ha ancora una data di uscita.

4 Commenti a “Childline chiede la rimozione di una scena in Detroit: Become Human”

  1. quetzalcoatl on

    Ha ragione Cage: se c'è una cosa su cui si è sempre battuto fin dall'inizio della sua carriera è sulla maturità del medium videoludico e sulla capacità di poter raccontare storie adulte. Senza contare che Detroit non è sicuramente rivolto ai bambini.

  2. JanderSunstar on

    Allora rimuoviamo dai network l'intera serie di Law and Order SVU dato che parla SOLO di crimini su minori di ogni genere. Più qualche migliaio di altri film e episodi di serie tv ovviamente. Ma queste cose non si dicono, quella roba viene trasmessa in fascia protetta da qualsiasi emittente perchè tanto quelle regole vengono applicate solo alla roba nuova mica alle serie vecchie come se il limite per i minori avesse una data di scadenza.
    Ma secondo loro Detroit verrà venduto senza il divieto ai minori? Se poi i genitori minorati lo regaleranno ai loro bambini quello sarà un problema loro, mica di chi lo ha creato.

  3. Sid on

    Discorso senza senso ipocrita. Ha ragione Cage, che la censura se ne vada a fanculo. Credo Sony non deluderà

    Inviato dal mio D6503 utilizzando Tapatalk

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.