Zombie Driver HD - Recensione

Gli zombie tornano ancora. Ma questa volta ad eliminarli non sarà lo sceriffo di turno o qualche soldato palestrato, bensì un povero tassista pronto ad investirli con il suo bolide. Tutto questo in Zombie Driver HD, titolo in digital delivery tanto semplice e immediato nelle meccaniche di gioco quanto divertente, capace di dare dipendenza.
Se siete curiosi e volete saperne di più, date una letta alla recensione di Console-Tribe.

Una città distrutta, piena di zombie? C’è. Sopravvissuti da salvare e orridi abomini da abbattere ad ogni angolo? Eccoli. Un esercito che cerca con ogni mezzo e grandi difficoltà di circoscrivere la mortale epidemia? Non manca. Armi micidiali con cui fare stragi di non-morti? Sono pronte all’uso. Cosa manca all’appello dunque? Solo una cosa: un tassista scampato per miracolo all’invasione, tanto folle da scorrazzare per le vie della metropoli con il suo inseparabile bolide e con l’obiettivo di massacrare quanti più cadaveri ambulanti possibile!
Questo, in poche parole, è quello che troverete in Zombie Driver HDremake in alta definizione di un titolo arcade uscito qualche anno fa. Un gioco con la visuale dall’alto, dallo stile dei vecchi GTA, in cui guidare veicoli di ogni sorta, sparando a destra e manca, seminando morte e distruzione. Vi siete incuriositi, vero? Se volete saperne di più, allora, continuate a leggere.

Zombie, sopravvissuti e altri zombie!

Niente sentimentalismi alla The Walking Dead o complotti da B-Movie stile Resident Evil nella campagna principale di Zombie Driver HD. Ma semplici missioni da compiere, in cui si devono uccidere quanti più zombie possibili investendoli con veicoli malridotti, introdotte da brevi monologhi di un pezzo grosso dell’esercito, che spiegano l’evolversi degli eventi. In altre parole in questo prodotto figlio del digital delivery l’accento viene posto sul gameplay puro, e questo è certamente un bene.
Il giocatore quindi deve semplicemente selezionare una vettura da utilizzare, tra un catalogo da rimpolpare completando le missioni secondarie, e studiare gli obiettivi da portare a termine, tanti e di vari tipi. Una volta fatto, ecco che dopo un breve caricamento si ritrova catapultato all’interno del mezzo dentro una base circondata da militari, punto iniziale e conclusivo di ogni incarico. Tramite un sistema di guida che ricorda quello dei titoli di corse arcade – in cui si accelera, frena e derapa – da lì può andare dove vuole: la metropoli sotto attacco, formata da quartieri di ogni sorta, è ampiamente esplorabile e permette di scegliere in totale libertà il percorso da seguire per raggiungere le varie zone di interesse. Durante gli spostamenti però bisogna sempre tenere sotto controllo eventuali conti alla rovescia, che scandiscono il tempo rimasto per salvare dei superstiti o per rientrare nell’accampamento, o il livello di danno subito dalla propria vettura.
Vettura che gli zombie sparsi lungo le strade non esitano ad attaccare, distruggendola lentamente ma inesorabilmente se abbastanza vicina. Per questo bisogna cercare di investire quanti più di loro possibile, in modo da eliminarli e liberare la via in maniera rapida ed efficace. Aiutandosi di quando in quando con l’utilizzo del turbo, perfetto per ottenere un’accelerazione maggiore e togliersi subito dai guai, e di preziose armi, in grado di falciare orde di nemici senza problemi, le cui munizioni sono sparse un po’ ovunque. Inoltre eliminando i non-morti e completando gli incarichi si ricevono premi in dollari molto utili: solo con questi infatti si possono potenziare le macchine disponibili, rafforzandone le tre caratteristiche passive – corazza, sfondamento e velocità – o l’armamentario vario – composto da mitragliatrici, lanciarazzi, lanciafiamme e una fantascientifica railgun.
Tutto ciò, ad una rapida letta, potrebbe sembrare poca roba, ma una volta che si è sul campo di battaglia e si è costretti ad eliminare gli zombie sparando e guidando tale semplicità e immediatezza dei comandi torna davvero utile. E la varietà di situazioni che fa da sfondo alle partite – scontri notturni, combattimenti a bordo di carri armati, ricerca di risorse, salvataggi disperati, disinfestazione di determinate aree, e tanto altro – strappa in più occasioni un sorriso di soddisfazione al giocatore.

Corse folli e carne tritata…

Oltre alla campagna principale, in Zombie Driver HD ci si può cimentare in due modalità alternative, tanto fuori di testa quanto divertenti. Nella prima, Corsa Sanguinosa, si prende parte ad un torneo composto da gare di velocità contro altri piloti svitati in cui talvolta si deve correre semplicemente per arrivare in prima posizione, in altre occasioni lo si fa per rinviare una morte certa, mentre in altre ancora si gareggia con lo scopo di eliminare i concorrenti. Nella seconda modalità il giocatore, chiamata giustamente Macelleria, il giocatore viene gettato all’interno di un’arena invasa ad ondate dagli zombie. L’obiettivo? Sopravvivere il più a lungo possibile, ricevendo ad intervalli regolari i preziosissimi potenziamenti per il mezzo e le armi necessarie per non essere annientato troppo in fretta.
Queste due modalità di certo non si rivelano particolarmente originali o eclatanti, ma si dimostrano ottime per intrattenere l’utente per svariate ore, aumentando la longevità del titolo già lunga grazie alla storia principale. Certo, la mancanza di un comparto online che le affianchi potrebbe pesare ai fan delle esperienze competitive o cooperative, ma per fortuna la presenza di svariate classifiche compensa un po’ tali assenze.

I morti camminano… ancora!

Zombie Driver HD è un titolo scaricabile divertente e immediato. A fronte di una spesa non eccessiva, propone un’offerta ricca e varia, capace di intrattenere per ore. Il tutto condito da una grafica in alta definizione colorata e dettagliata, accompagnata però da scritte un po’ troppo piccole, e da un comparto audio meno ispirato ma comunque adatto allo stile del gioco, grazie ad effetti sonori di zombie, armi e veicoli realistici e inquietanti. I difetti ovviamente non mancano, come la già citata assenza di un comparto online, una localizzazione non priva di sbavature, una telecamera che in certi frangenti può confondere e un framerate non sempre stabile, ma i pregi sono molti di più.
Se quindi amate i giochi arcade di questo stampo, stravedete per gli zombie e cercate un gioco immediato e senza troppe pretese, comprate senza esitazione Zombie Driver HD, di certo vi soddisferà. In caso contrario provate a dargli comunque una chance e scaricate la demo: potrebbe lo stesso stupirvi positivamente.