Tower of Guns - Recensione

Uno dei generi ad aver giovato maggiormente dell'esplosione delle produzioni indipendenti è sicuramente quello dei rogue-like. Spesso anche sulle console della famiglia Playstation ci siamo ritrovati videogiochi appartenenti a questo genere, in particolare grazie a Playstation Plus che ha visto nell'Instant Game Collection prodotti come Don't Starve, Road Not Taken, Spelunky e Rogue Legacy. In questo mese di Aprile su Playstation Plus si assiste così all'arrivo di un nuovo esponente di questo genere con Tower of Guns, videogioco di Terrible Posture Games, team di sviluppo composto da una sola persona di nome Joe Mirabello.

Uno dei generi ad aver giovato maggiormente dell’esplosione delle produzioni indipendenti è sicuramente quello dei rogue-like. Spesso anche sulle console della famiglia Playstation ci siamo ritrovati videogiochi appartenenti a questo genere, in particolare grazie a Playstation Plus che ha visto nell’Instant Game Collection prodotti come Don’t Starve, Road Not Taken, Spelunky e Rogue Legacy. In questo mese di Aprile su Playstation Plus si assiste così all’arrivo di un nuovo esponente di questo genere con Tower of Guns, videogioco di Terrible Posture Games, team di sviluppo composto da una sola persona di nome Joe Mirabello.

Scalando la torre

Tower of Guns riprende il concept dei vecchi sparatutto dove a farla da padrone non era la trama ma il puro gameplay solido, veloce, frenetico e immediato come DOOM, Quake o il primo Unreal Tournament. L’obiettivo del videogioco è scalare una torre attraversando corridoi e stanze in cui ad aspettarci troviamo un mucchio di nemici e il classico boss di fine livello tra un piano e l’altro.
Fin qui sembra tutto semplice, dovete però ricordarvi che stiamo pur sempre parlando di un videogioco con la struttura rogue-like. La morte quindi non sarà contemplata e tirare le cuoia significa ricominciare tutto daccapo senza nessun checkpoint a venirci in soccorso. Tower of Guns è un gioco tutt’altro che semplice e per riuscire ad arrivare fino in fondo senza morire ci vorrà molta pratica visto il ritmo super frenetico dovuto all’ingente quantità di nemici su schermo. L’abilità pad alla mano si rivelerà molto utile in quanto uccidere i nemici permette di ottenere delle sfere che potenziano la propria arma mentre subire danni vuol dire vedere la propria bocca da fuoco depotenziarsi.
Inizialmente il gioco mette a disposizione solo due armi e abilità tra cui scegliere, giocando se ne sbloccano di nuove svolgendo determinati obiettivi. Ogni volta, prima di iniziare una partita, si può scegliere una sola arma e una sola abilità che vi accompagneranno per l’intera partita. Il gioco potrebbe sembrare ripetitivo dopo poco tempo, fortunatamente non è così visto che le armi e le abilità sono molto differenti tra loro e ogni volta si assiste a una generazione procedurale dei livelli, questo vuol dire che ogni partita è diversa dall’altra con mappe strutturate in modo differente. Sparsi per i livelli inoltre troviamo stanze segrete con all’interno nuovi upgrade che si riveleranno fondamentali per arrivare in cima alla torre.
Graficamente Tower of Guns ricorda molto la serie Borderlands grazie all’utilizzo del cel shading che troviamo piuttosto azzeccato. Il videogioco di Terrible Posture Games non vuole stupire con effetti particellari sbalorditivi preferendo puntare tutto sulla fluidità e sull’impressionante numero di nemici su schermo che possiamo assicurarvi non vi daranno un attimo di respiro. Il tutto è accompagnato da una colonna sonora che propone musiche rock che ben si adattano al contesto.

Commento finale

Se fino ad’ora non siete riusciti a farvi catturare dal genere rogue-like, non crediamo proprio che Tower of Guns vi farà cambiare idea. Se invece sentite la mancanza degli fps vecchia scuola e allo stesso tempo fate parte di quella schiera di giocatori che hanno speso ore e ore in giochi come Rogue Legacy e Don’t Starve, allora troverete nel titolo Terrible Posture Games una discreta alternativa grazie al suo ritmo frenetico e la sua varietà capaci di regalare qualche ora di divertimento.

  • Diversi contenuti da sbloccare

  • Mix tra fps old-school e rogue-like…

  • …ma non farà cambiare idea ai detrattori del genere rogue-like

  • L’azione talvolta diventa davvero confusionaria

 

3 Commenti a “Tower of Guns”

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.