Recensione di LEGO Star Wars 2: La Trilogia Classica - Recensione

Recensione di LEGO Star Wars 2: La Trilogia Classica di Console Tribe

Eccoci giunti al secondo episodio della serie Lego Star Wars,
pubblicato dallo stesso sviluppatore dello scorso episodio, Traveller’s
Tales,
Possiamo tranquillamente affermare che hanno bissato il
successo ottenuto dal primo episodio, vediamo più dettagliatamente le
caratteristiche di questo eccellente titolo.

Il gioco si struttura sostanzialmente in 2 modalità.
La
Storia in cui ripercorreremo, volendo anche senza un ordine
prestabilito, i 3 episodi della cronologia di Guerre Stellari,
nell’ordine, Una nuova speranza, L’ Impero colpisce ancora e Il ritorno
dello Jedi.

Una volta completate le varie missioni di ogni
episodio, sei, più una missione extra disponibile solamente se
completeremo la raccolta di “mattoncini” particolari, avremo accesso
alla modalità “gioco libero” nella quale potremo affrontare le varie
missioni con i personaggi che sono stati sbloccati nella modalità
Storia, in questa modalità di gioco basterà la semplice pressione di un
grilletto per cambiare personaggio ed usare le caratteristiche
peculiari di esso per avanzare in determinati punti od eventualmente
accedere a zone altrimenti inaccessibili.
I personaggi, che possiamo
sbloccare durante il gioco sono oltre 100, caratterizzati
principalmente da costumi diversi, le armi infatti, il blaster
principalmente e la spada jedi, rimarranno invariati, solo alcuni
dettagli, non di poco conto, come il salto cambieranno tra i vari
personaggi.

Non vi è una modalità multiplayer online, solo una
modalità co-op sulla stessa console, interessantissima la facoltà data
al secondo giocatore, di entrare ed uscire dal gioco in qualsiasi
istante, non obbligando cosi a portare a termine la missione stessa o a
doverla riavviare per proseguire il gioco da soli.

Il gioco è
stracolmo di filmati di intermezzo realizzati in maniera impeccabile,
per i fan della saga, rivivere alcune scene o alcune ambientazioni,
realizzate con gli “omini” del lego, non potrà che far piacere e
sorridere allo stesso tempo viste le chicche incluse nei vari filmati.

Nel
gioco sono presenti solamente costruzioni e personaggi realizzati con
mattoncini e ominilego, anche le esplosioni sono realizzate con piccoli
mattoncini che si spargono per lo schermo il tutto ovviamente in pieno
“lego style”, incluse le animazioni dei personaggi, quando durante i
livelli dobbiamo realizzare delle piccole strutture con i mattoncini
che ci consentono di proseguire o di raggiungere piattaforme altrimenti
irraggiungibili.

Numerosi sono gli extra che si possono
sbloccare durante il gioco, e che possono essere richiamati e
disattivati in ogni momento della partita, vedi armi potenziate e altre
chicche tutte da scoprire.

Lego Star Wars inizialmente può
sembrare adatto ad un pubblico di giovanissimi, ma l’ambientazione resa
in maniera eccellente, la difficoltà adattiva (comunque disattivabile)
e le numerose cose da scoprire e gli extra da sbloccare lo rendono un
gioco adatto a tutti, in particolar modo ai fan della saga
cinematografica più famosa della storia.

Saranno numerose le
volte che dovrete e vorrete ripercorrere un livello per poter aprire un
determinato passaggio con i poteri jedi o con l’aiuto di un droide,
completare quindi al 100% il gioco richiederà numerose ore di gioco
coinvolgente e divertente.

La difficoltà indubbiamente non è
elevatissima, visto che con il marchio LEGO si tende a richiamare anche
i giocatori più giovani, ma sicuramente anche i più maturi troveranno
pane per il loro denti!

CONCLUSIONI

Lego
Star Wars è uno dei titoli più divertenti usciti per adesso sulla nuova
console della casa di Redmond, l’ambientazione particolare lo rende
ancora più interessante, giocarlo insieme ad un amico in cooperativa
migliora ancora di più l’esperienza videoludica.
Gli effetti e le
musiche sono ben realizzate e vi verrà più volte da sorridere nel
vedere e nel sentire il suono della spada jedi in mano ad un “omino
lego”, condisce il tutto una colonna sonora di eccellente fattura, con
tutte le musiche del film.

La longevità è buona, magari gli
hardcore gamers storceranno il naso, ma è consigliabile provarlo per
qualche minuto prima di trarre conclusioni, verrete rapiti dal mix
eccellente creato dagli sviluppatori.

Indubbiamente una modalità cooperativa multiplayer avrebbe dato un tocco in più a questo titolo già validissimo.
I 29 obbiettivi da raggiungere danno altri punti di longevità a favore di questo titolo.

Per
concludere, un must da avere per i fan di Guerre Stellari, un must per
i fan dei LEGO, nostalgici e non, un titolo da vedere e da provare per
tutti.
Che la forza sia con voi.