Cuccioli virtuali a spasso con The Sims 3 Pets! - Recensione

Nato da un’idea di Will Wright, The Sims è ormai un vero e proprio fenomeno culturale e ogni episodio rappresenta un successo in termini di vendite. Il terzo episodio è coinciso con l’arrivo della serie su Xbox 360 e PS3; oggi, anche l’espansione per PCThe Sims 3 Pets, giunge su console come titolo standalone

Tra le tante serie che hanno segnato indelebilmente l’universo videoludico, quella nata da un’idea di Will Wright undici anni fa è diventata una colonna portante del panorama PC. Con più di cento milioni di copie vendute tra vari episodi ed espansioni, The Sims è ormai un vero e proprio fenomeno culturale e ogni episodio rappresenta un successo in termini di vendite.
Il terzo episodio è coinciso con l’arrivo della serie su Xbox 360 e PS3; oggi, anche l’espansione per PC The Sims 3 Pets giunge su console come titolo standalone.
Vale la pena acquistarla a prezzo pieno? Scopriamolo insieme!

Live your life

Come intuibile dal nome dell’espansione, i protagonisti principali di The Sims 3 Pets saranno il miglior amico dell’uomo e la sua controparte felina, alle prese con i bisogni quotidiani e tante strampalate avventure.
Parte fondamentale dell’esperienza di gioco rimane comunque quella che vede protagonista il Sim, ossia l’alter-ego virtuale che potremo creare e personalizzare a nostro piacimento. L’editor rimane infatti uno dei massimi pregi della serie e ci permetterà di decidere anche i dettagli più insignificanti: aspetto fisico, altezza, colore dei capelli, tratti somatici, colore degli occhi, profondità della voce e chi più ne ha più ne metta. Una volta stabiliti i parametri fisici, avremo a che fare con la formazione del suo carattere e potremo dar vita ad un personaggio scontroso, amichevole, timido, estroverso, sadico oppure con tante altre sfaccettature – l’unico limite sarà la nostra fantasia!
Una volta portata a termine la creazione del Sim, dovremo iniziare ad abbozzare la sua vita visto che avremo il completo controllo sul suo destino. Dove lavorare, socializzare, scontrarsi: starà a noi prendere tutte queste decisioni, oltre a quelle della routine giornaliera come mangiare, lavarsi, andare al bagno e tante altre piccole cose.
Creato e perfezionato il nostro personaggio sotto ogni aspetto, dovremo mettergli anche un tetto sopra la testa, e anche qui un fornitissimo editor ci seguirà passo passo nella creazione e nell’arredo della casa dei nostri sogni. Potremo comprare mobili e soprammobili, disporli a nostro piacimento nell’abitazione e vedere la reazione degli amici del nostro Sim che vengono a trovarlo – dei mobili tarlati non hanno un effetto positivo su un rapporto d’amicizia. Una volta divenuti personalità di successo, potremo spendere il denaro accumulato per allargare la nostra casa con stanze o addirittura interi piani, per avere più spazio per noi e i nostri cuccioli.

Vita da cani (e gatti)

Come scritto sopra, però, il fulcro dell’esperienza di The Sims 3 Pets rimane la vita nei panni di cani e gatti. Anche qui la parola d’ordine durante la creazione del proprio alter-ego animale è “personalizzazione”. Potremo scegliere tra miriadi di razze, taglie e colori – persino l’intensità dei guaiti del nostro animaletto sarà regolabile. Anche cani e gatti hanno bisogno di una personalità ben delineata: ecco quindi che potremo dar vita ad un cagnolone fedele e pacifico oppure ad un micio dispettoso e irriverente che tende ad ignorare i comandi del suo padrone. Il comportamento dell’animale lo porterà anche a vivere (dis)avventure di diverso tipo: passare i pomeriggi a disturbare i bambini che giocano nel parco avrà delle conseguenze, prima o poi.
Cani e gatti non vanno considerati solo come animali da compagnia: le loro abilità peculiari li porteranno spesso a diventare fonti di reddito per il padrone, con buona pace di chi li considera utili solo a riempire di pelo i cuscini. Un cane dotato di un ottimo fiuto o di grandi capacità da scavatore potrebbe ad esempio riportare alla luce artefatti antichi, metalli rari e persino pietre preziose che il proprietario può convertire in denaro sonante. Si capisce quindi quanto sia importante esplorare l’ambientazione nei panni degli animali: oltre a poter raggiungere anfratti impraticabili per i normali Sims, possono trovarsi catapultati in avventure di vario genere, denominate Misteri. La loro introduzione serve a rompere la routine giornaliera di cuccioli e padroni, in quanto saranno entrambi protagonisti.
Anche gli episodi casuali che generano punti Karma si rivelano fondamentali, visto che il loro buon esito ci permetterà di acquisire punti bonus, sebbene l’eccessiva randomizzazione di questi eventi li rende una variabile troppo incostante e imprevedibile.

Where is my mouse?

Il problema che si pone nel giocare un gestionale come The Sims su console è l’assenza del mouse. Giocare con il controller tradizionale non è proprio semplicissimo e non è raro perdersi tra gli innumerevoli menu presenti nel gioco. Tuttavia questa espansione rimane piacevole anche giocata su console grazie ai controlli sviluppati da EA che raggiungono un buon compromesso e rendono l’orientamento tra i menu abbastanza scorrevole. Nonostante ciò, il feeling che il titolo dà su PC rimane irraggiungibile: va comunque premiato l’ottimo lavoro di adattamento al controller classico, che rappresenta un punto di partenza per un futuro perfezionamento del sistema.
Tecnicamente, The Sims 3 Pets mantiene lo stesso motore grafico del titolo originale, con i suoi pregi e i suoi difetti – alcune parziali migliorie lo rendono comunque migliore ad un primo impatto, ma i problemi riguardanti i modelli dei Sim e degli animali rimangono invariati. Il comparto audio è di buona fattura, con brani piacevoli e realizzati ad hoc per l’espansione; i Sims continuano a parlare il simlish, la loro incomprensibile lingua, mentre cani e gatti abbaiano e fanno le fusa in modo realisitico.

Tirando le somme, Pets rappresenta un’ottima espansione per il già immenso The Sims 3, anche se chi possiede il titolo originale potrebbe rimanere deluso dal costo dell’espansione – che, ricordiamo, è venduta a prezzo pieno – rispetto alla mole dei contenuti; è perfetta invece per chi vuole avvicinarsi alla serie su console.
Se siete amanti di cani e gatti, non fatevelo sfuggire!

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.