A morte i robot! Spariamo a più non posso in Shoot Many Robots - Recensione

Tracciate una linea orizzontale e un paesaggio in sottofondo. Ora scegliete un personaggio, armato e cazzuto, e posizionatelo a sinistra dello schermo. Da destra, invece, fate piombare una miriade di nemici. Armi e power up a volontà, e quel che resta per creare uno sparatutto a scorrimento è solo la fantasia.
Nel caso in questione, un paio di ragazzotti ben armati, paesaggi desertici e tanti robot ed ecco che spunta fuori Shoot Many Robots.

Tracciate una linea orizzontale e un paesaggio in sottofondo. Ora scegliete un personaggio, armato e cazzuto, e posizionatelo a sinistra dello schermo. Da destra, invece, fate piombare una miriade di nemici. Armi e power up a volontà, e quel che resta per creare uno sparatutto a scorrimento è solo la fantasia.
Nel caso in questione, un paio di ragazzotti ben armati, paesaggi desertici e tanti robot ed ecco che spunta fuori Shoot Many Robots.

Battiamo il ferro finché è caldo

Trama pressoché abbozzata: umanità in pericolo, pochi – incazzati – sopravvissuti, tentano di arrestare un’ondata di macchine assassine, spostandosi di città in città. Shoot Many Robots senza far particolare attenzione a velleità narrative, ci porta nel vivo dell’azione, lasciandoci unicamente il tempo di capire cos’è successo. Il resto non c’importa, le chiacchiere non servono.
Come funziona uno shoot’em up a scorrimento più o meno lo sappiamo tutti, Shoot Many Robots non si discosta molta dall’impostazione classica, ma ne ricalca pedissequamente i canoni del genere, tentando di apportare giusto qualche novità, al fine di non essere troppo scontati e banali. Fatto sta che ci ritroviamo in questo ambiente di gioco con uno dei nostri eroi, e fatto sta che sempre in avanti dobbiamo andare e, al tempo stesso, fare piazza pulita. I nemici compariranno a frotte, ognuno con i suoi punti di forza e di debolezza. Tutto qui? Più o meno sì, ma bisogna fare delle dovute precisazioni. L’azione è piuttosto frenetica e, per spezzare un po’ i canoni del genere, sono state aggiunti elementi ruolitistici piuttosto interessanti. Abbattendo i soliti – odiatissimi – robot otterremo sia punti esperienza che bulloni (una sorta di moneta). Sui primi che c’è da dire? Più ne avremo, più il nostro personaggio salirà di livello. Con i bulloni invece abbiamo la possibilità di rifornire il nostro inventario di armi via via più potenti ed accessori da indossare che ci doneranno boost alla salute, alla forza e così via. Elementi da RPG che davvero non guastano.
E quindi? Dove vogliamo andare a parare? Shoots Many Robots è sì divertente, introduce sì qualche elemento, ma difatti non può essere considerato un must have per il genere. L’azione è frenetica e appassionate, ma soffre di troppi alti e bassi. I momenti migliori ci sono quando sullo schermo compaiono una moltitudine di nemici e noi, quasi a dover salvare la posizioni, saremo chiamati a far man bassa prima di poter proseguire. In questi frangenti il gioco diventa esaltante, ci appassiona e ci spinge ad usare tutte le nostre risorse. Come la possibilità di effettuare una scansata laterale, oppure quella di rispedire al mittente i missili, in genere di colore rosso, che stanno per colpirci. Detto questo Shoot Many Robots non offre particolari sensazioni. Uno sparatutto a scorrimento come tanti, piacevole quel tanto che basta per non essere cancellato immediatamente dalla console. Tra i difetti c’è da segnalare un sistema di comodo sì intuitivo, ma a volte davvero poco preciso, capace di farci incavolare in più di un’occasione. Di certo questo non l’avrebbe fatto diventare un capolavoro, ma tant’è che questi errori, pad alla mano, si fanno sentire.
La componente multiplayer è sicuramente la parte più avvincente del titolo. Del resto il genere stesso si presta alla perfezione per delle partitelle con amici. Cosa c’è di meglio di una console, degli amici fidati e una serie di robot da sterminare? Poco o nulla e, visto che ci siamo, aggiungiamo anche una birretta, proprio perché, da uomini duri, non ci facciamo mancare nulla.

Prima che arruginisca

Il genere sta vivendo una nuova vita sulle piattaforme online, tramite giochi arcade che spesso catturano molti giocatori. Shoot Many Robots, complice un design non troppo ispirato di ambientazione e personaggi, non riesce a rapire completamente l’acquirente. Pur mostrando delle idee interessanti – prime tra tutte la componente ruolistica – non può essere considerato un acquisto obbligato. Sicuramente un titolo di tutto rispetto, che può divertire, soprattutto grazie ad un multiplayer, avvincente ed appagante.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.