Season: il team prende provvedimenti per le accuse di un ambiente di lavoro tossico

Scavengers Studio ha pubblicato un comunicato ufficiale sulle questioni sollevate nelle ultime ore dai media internazionali che parlano di un pessimo ambiente di lavoro con comportamenti tossici promossi da Simon Darveau e Amelie Lamarche, rispettivamente creative director e CEO della compagnia.

Ma prima facciamo un piccolo passo indietro. I due in pratica promuovevano un ambiente di lavoro ostile alle donne con insulti, discriminazioni e molestie sessuali da parte di Darveau. Quest’ultimo inoltre ha avuto degli atteggiamenti che hanno anche coinvolto lo sviluppo di Season forzando alcune sue idee facendo leva sull’accordo con Sony. Alcuni sviluppatori hanno addirittura dichiarato in forma anonima:

“Ora non so nemmeno cosa sia stato annunciato perché il gioco è così diverso da quanto avevamo programmato. Non lo riconosco più.”

Nel comunicato di Scavengers Studio viene annunciato che sono stati presi alcuni provvedimenti da parte dello studio:

  • Simon Darveau è sospeso a tempo indeterminato da ogni responsabilità all’interno dell’azienda e dal Consiglio di amministrazione.
  • Una società di revisione esterna condurrà una valutazione indipendente sul posto di lavoro.
  • Daisy Lilly Best, attualmente Director of Operations, è nominata Chief Operating Officer e riferirà direttamente al consiglio di amministrazione per tutta la durata dell’indagine.
  • Il rapporto sull’indagine sarà condiviso con tutto il consiglio dirigenziale.


Season è un videogioco del genere , , pubblicato da per .

Season non ha ancora una data di uscita.

Un Commento a “Season: il team prende provvedimenti per le accuse di un ambiente di lavoro tossico”

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.