Mafia: Definitive Edition, presentata la difficoltà Classica

Mafia: The City of Lost Heaven, uscito nel 2002, ha posto grande enfasi sul realismo, portando alla creazione di sezioni di gioco impietosamente difficili. Mafia: Definitive Edition uscirà con diversi livelli di difficoltà e opzioni per modificare le singole funzionalità, come mira assistita, manovrabilità del veicolo e reazione della polizia. Se però volete spingervi al limite con una sfida vecchio stile, la difficoltà Classica fa per voi.

La difficoltà Classica non rende il gioco irragionevolmente difficile, ma incorpora diverse funzionalità reminiscenti del Mafia originale, che incentivano a giocare in maniera diversa. “Riguardandolo oggi, il gioco originale è incredibilmente impegnativo”, commenta Prakash Choraria, Progettista sistemi senior di Hangar 13. “Con la difficoltà Classica volevamo offrire qualcosa che fosse comunque impegnativo, ma smussando alcuni elementi che avrebbero potuto rendere il gioco frustrante. Prendendo come esempio la gara della missione Sportività, l’obiettivo per i vari livelli di difficoltà di Mafia: Definitive Edition era di renderla leggermente più facile di quella dell’originale, che molti giocatori non sono riusciti a superare. In modalità Classica, la gara è comunque difficile ma superabile con pazienza e pratica.”

Fuori dall’autodromo, troverete che la difficoltà Classica è meno clemente ogniqualvolta sarete al volante di un’auto o in sella alle motociclette (un’aggiunta di quest’edizione). Gli aiuti alla guida disponibili ad altri livelli di difficoltà sono meno incisivi o in alcuni casi del tutto disattivati. La navigazione GPS è sempre disponibile sulla minimappa, ma non ci sarà alcun indicatore nel mondo di gioco a mostrarvi la strada. Avete mancato una svolta e state pensando di eseguire una manovra pericolosa per rimettervi sulla strada verso la destinazione? Ricordate che a difficoltà Classica i poliziotti sono molto meno clementi nei confronti di tali infrazioni.

“A difficoltà Media, la polizia tende a ignorare i crimini quando nessuno si fa male”, prosegue Choraria. “Se qualcuno passa con il rosso o urta un veicolo fermo chiudono un occhio, ma entrano subito in azione se qualcuno punta un’arma contro un passante. A difficoltà Classica, invece, non ci sono crimini perdonabili. Provate anche solo a superare appena il limite di velocità e dovrete fermarvi a pagare una multa per impedire che la situazione degeneri.” Se non vi fermerete, scoprirete che gli agenti di Lost Heaven sono inseguitori instancabili e ricorreranno anche ai blocchi stradali, come nel gioco originale. Incontrare un blocco stradale durante una fuga non equivale a doversi fermare, ma ricordate che a difficoltà Classica i vostri veicoli non sono resistenti come agli altri livelli di difficoltà.

Quando sarete a piedi, possibilmente non perché il vostro veicolo ha subito troppi danni, a difficoltà Classica i nemici saranno pronti a colpirvi a ogni vostro passo falso. In confronto agli altri livelli di difficoltà sono più aggressivi, infliggono più danni ed evitano meglio gli attacchi del giocatore. Ah, e non compaiono nemmeno sulla minimappa, perciò quando cercherete l’opportunità di uscire dal riparo per sparare dovrete anche fare attenzione a non farvi accerchiare.

Prestate molta attenzione anche alle munizioni, perché a difficoltà Classica (come nel gioco originale) cambiare caricatore vuol dire sprecare tutti i proiettili ancora inesplosi in quello gettato. “Ricaricando con ancora 38 colpi nel caricatore”, spiega Choraria, “li perderete tutti”. Il sistema di combattimento corpo a corpo, che include eliminazioni e armi come mazze e coltelli, offre nuove opzioni per sbarazzarsi dei nemici in determinate circostanze. Quando subirete danni, tuttavia, sarà più difficile recuperare, perché a difficoltà Classica i kit medici ripristinano meno salute e quest’ultima si rigenera automaticamente solo fino al 20% del totale.

La difficoltà Classica sarà indubbiamente il modo più impegnativo di giocare a Mafia: Definitive Edition. Sebbene sia fedele alla versione di Mafia del 2002 in fatto di gestione delle munizioni e reazione della polizia, non sarà comunque eccessivamente punitiva come alcune missioni dell’originale. Durante il gioco è possibile cambiare livello di difficoltà in qualsiasi momento, ma per sbloccare l’obiettivo/trofeo relativo al completamento della storia di Tommy Angelo a difficoltà Classica, dovrete mantenerla attiva dall’inizio alla fine. Speriamo che il 25 settembre, all’uscita di Mafia: Definitive Edition, troverete divertente cimentarvi nella difficoltà Classica, ma se il gioco dovesse farsi duro non dite che non vi avevamo avvisato.


Prima parte della saga criminale di Mafia - Anni Trenta, Lost Heaven, Illinois Scala i ranghi di una famiglia mafiosa nell'era del proibizionismo in quest'avventura ricreata da zero. Il tassista Tommy Angelo resta invischiato nel mondo del crimine organizzato. Nonostante le remore verso la famiglia Salieri, ben presto capisce che la tentazione è troppo forte per resistere.

Mafia: Definitive Edition è un videogioco che appartiene alla serie del genere pubblicato da per , .

La data di uscita di Mafia: Definitive Edition è il 25 settembre 2020 per Playstation 4, Xbox One.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.