Italian Video Game Awards 2021, ecco i vincitori

Sono stati celebrati ieri sera, nella suggestiva cornice del Museo delle Navi Antiche di Pisa, gli Italian Video Game Awards 2021 che hanno premiato le eccellenze fra le produzioni italiane del videogioco, selezionate da una giuria internazionale di alto profilo.

La cerimonia, organizzata da IIDEA e Toscana Film Commission nell’ambito dell’evento business to business First Playable, è stata co-condotta da Dario Marchetti di RaiNews 24 e dalla giornalista britannica Aoife Wilson di Eurogamer.net. Obiettivo principale della serata era celebrare e promuovere i videogiochi made in Italy, puntando i riflettori sulle eccellenze tricolore per favorirne la popolarità internazionale.

Cinque in totale le categorie verso le quali la giuria si è espressa, selezionando i vincitori:

Difficilissimo il lavoro dei giurati, soprattutto verso alcune categorie, come l’importante riconoscimento per l’Outstanding Italian Company, che ha visto primeggiare quest’anno Santa Ragione scelta per il suo innovativo design visivo e interattivo, che ha permesso all’azienda di realizzare un interessante portfolio di giochi. Il team, composto da tre persone, si è distinto per il suo approccio unico e per la grande capacità di sperimentazione, mantenendo sempre tradizione e stile del design italiano.

Mauro Fanelli, figura centrale nel panorama videoludico nazionale, si è aggiudicato il premio Outstanding Individual Contribution, che celebra una carriera densa di ottimi traguardi professionali e anche di intraprendenza: dalla creazione del primo sito web specializzato di videogiochi in Italia, alle attività di sviluppo e ‘porting’ di numerosi titoli indie di successo nell’esperienza con MixedBag, fino all’attuale attività di promozione di studi italiani e di giovani talenti attraverso l’incubatore presso Cinecittà a Roma.

La cerimonia si è svolta in presenza dei vincitori e di alcuni ospiti istituzionali all’interno del Museo delle Navi Antiche di Pisa. Dopo l’evento completamente digitale dello scorso anno, questo è stato un primo piccolo ma importante segnale di ritorno alla normalità che dà speranza per le edizioni future.

IVGA 2021 fa parte di ‘First Playable’, l’evento B2B leader in Italia per lo sviluppo dei videogiochi.

Thalita Malagò, Direttore Generale di IIDEA ha dichiarato:

“Siamo molto felici per le aziende e le persone nominate e premiate agli IVGA 2021. Quest’anno in particolare la competizione è stata di altissimo livello, e siamo grati alla giuria per il delicato lavoro svolto nell’identificare i vincitori. Le produzioni premiate sono state pubblicate in un contesto di piena emergenza sanitaria e poter dare loro visibilità internazionale attraverso la cerimonia di premiazione ci rende ancora più orgogliosi».

I dati emersi dall’ultimo censimento sui game developer italiani hanno mostrato un settore estremamente giovane, vivace e in crescita nel 2020 nonostante la pandemia globale. Tutto questo è stato confermato dai titoli in nomination degli IVGA 2021 che hanno mostrato elevate componenti artistiche, con idee originali e creative.

TUTTI I DETTAGLI DELLE NOMINATIONS E DELLA GIURIA:

Best Italian Game

  • A Painter’s Tale: Curon 1950 – Monkeys Tales Studios
  • Beyond Your Window – Team SolEtude
  • Griefhelm – Johnny Dale Lonack
  • Promesa – Eremo
  • Redout: Space Assault – 34BigThings

Best Debut Game

  • Beyond Your Window – Team SolEtude
  • Griefhelm – Johnny Dale Lonack
  • Milky Way Prince – The Vampire Star – Eyeguys
  • Promesa – Eremo
  • Willy Morgan and the Curse of Bone Town – Imaginary Labs

Best Innovation

  • A Painter’s Tale: Curon 1950 – Monkeys Tales Studios
  • Change Game – Melazeta
  • Fly Punch Boom! – Jollypunch Games
  • Griefhelm – Johnny Dale Lonack
  • Promesa – Eremo

Durante la cerimonia sono stati proclamati i vincitori delle due ulteriori categorie – Outstanding Italian Company e Outstanding Individual Contribution (senza nominations).

La giuria era composta da un team variegato e di altissimo livello, a cui IIDEA rinnova il ringraziamento per l’impegno ed il tempo investito:

  • Chris Dring: Responsabile del B2B presso ReedPop; GamesIndustry.biz, eventi B2B presso PAX e EGX, oltre ad altri progetti speciali.
  • Alex Hutchinson: direttore creativo responsabile di Journey to the Savage Planet, Far Cry 4, Assassin’s Creed 3, Spore, Sims 2 e altro.
  • Rami Ismail: sviluppatore di videogiochi indipendente olandese-egiziano
  • Ryan Lambie: giornalista di Wireframe Magazine
  • Eugene Maleev: Business Head di Xsolla
  • Liana Ruppert: redattrice, informatrice di giochi
  • Chris Schilling: vicedirettore, Edge Magazine

Gli Italian Video Game Awards sono stati sponsorizzati da Xsolla