Il colosso cinese NetEase investe nello studio fondato dall’ex director di The Witcher 3

Rebel Wolves, il nuovo studio co-fondato dai direttori artistici e di gioco di The Witcher 3, si è assicurato un investimento strategico dal gigante cinese della tecnologia e dei giochi NetEase.

Rebel Wolves con sede a Varsavia, in Polonia, è guidato dal CEO Konrad Tomaszkiewicz, che è stato direttore di The Witcher 3 e capo della produzione/direttore del gioco secondario per Cyberpunk 2077.

Ha co-fondato lo studio con Bartłomiej Gaweł, che era il direttore artistico di The Witcher 3, così come il direttore del design Daniel Sadowski (Witcher 1), il direttore dell’animazione Tamara Zawada (Witcher 3), il CFO Michał Boryka e il capo dello studio Robert Murzynowski.

Il gioco di debutto dell’azienda è descritto come un titolo dark fantasy AAA costruito con il motore Unreal 5 per PC e console di nuova generazione, che è stato pianificato come la prima parte di una saga.

A seguito del suo investimento, NetEase è diventata un azionista di minoranza di Rebel Wolves, che ha affermato di rimanere operativamente indipendente e di mantenere il pieno controllo creativo e la proprietà della sua nuova IP in fase di sviluppo.

“Avere una delle principali società di giochi a livello mondiale dietro la nostra visione è un grande impulso di fiducia per l’intero team di Rebel Wolves. Il finanziamento fornito da NetEase era l’ultimo pezzo mancante necessario per andare a tutto gas. Con le risorse disponibili per creare un gioco AAA di livello mondiale, ora possiamo concentrarci su ciò che conta di più: lo sviluppo.”