GTA IV: Il Codacons chiede il sequestro

Console tribe news - GTA IV: Il Codacons chiede il sequestro

GTA IV torna a far parlare di sè: il Codacons, ossia il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e la tutela dei diritti di utenti e dei consumatori, ha richiesto il sequestro del gioco. La causa di questa soluzione estrema deriva dal fatto che l’obiettivo del gioco è quello di “diventare un capo clan mafioso”, oltre i “metodi che i creatori del gioco hanno messo a disposizione dei videogiocatori per raggiungere lo scopo”. Quindi, sono proprio i temi “forti” che hanno fatto prendere questa decisione al Codacons, che aggiunge che nel gioco si “assiste a stupri, omicidi, pestaggi, e prostituzione, il tutto senza soluzione di continuità”. L’esposto della stessa associazione chiede di aprire le indagini per il possibile reato di associazione a delinquere, ed il presidente Carlo Renzi, alla luce dei fatti, chiede di prendere in seria considerazione un eventuale sequestro del gioco in tutta Italia. Vedremo come si svilupperà la vicenda.
Stay Tuned.

Notizia originariamente postata da: vergil87 di PS3-Tribe

116 Commenti a “GTA IV: Il Codacons chiede il sequestro”

1 4 5 6
  1. ..:Marco:.. on

    no, io quando ho giocato il mio primo GTA, il III, sai che ho fatto? Ho riso di gusto!

    Tiravo sotto pedoni e scooter e non riuscivo a smettere di ridere! Perché è totalmente irreale, stilizzato, ironico. Solo un pazzo poteva vederci un riscontro con la vita reale.

    Ora, il IV è più insidioso, vuoi per la grafica più fotorealistica che per la maturità della trama. Ma è sempre un videogioco che esaspera certe cose, che ti permette di fare cose che nella vita reale NON puoi fare. Te ne accorgi subito.

    E' come se io dicessi che dato che sono appassionatissimo di Burnout (vedi avatar :D) vado in giro a correre a 300 km/h nel traffico..:D 😀

  2. matteob on

    ciao ragazzi sono appena arrivato e vorrei una delucidazione sull'x box 360 c'è qualke differenza tra arcade e pro in fatto di grafica e prestazioni?grazie

  3. el burrito on

    ciao ragazzi sono appena arrivato e vorrei una delucidazione sull'x box 360 c'è qualke differenza tra arcade e pro in fatto di grafica e prestazioni?grazie

    ma che centra con il 3d su gta? comunque l' arcade non ha l'hard disk per il resto sono uguali

  4. ZuKe on

    gta IV ha una profonda morale, invece. Se non l'avete capito, vuol dire che avete appena iniziato il gioco. Niko non è un criminale, l'ho già detto. Ha dei conti in sospeso, è stato tradito in europa e ha pure rischiato la vita a causa di questo. Va a Liberty City in cerca di fortuna e in cerca di quella persona. L'unico modo per raggiungerla (e per ovviare ai debiti di gioco di roman) è delinquere. Lui sa fare solo quello e quello fa.

    ma mai come in questo gta, mettere sotto i pedoni, andare a prostitute, ecc. non fa parte del gioco. Lo puoi fare, ma non è caldeggiato da Rockstar. Che, anzi, da dei chiari segnali ad ogni bivio. Ad esempio quello di Playboy e Dwayne. Segnali in una direzione, che fanno capire come la pensino moralmente loro.

    Ripeto, è un gioco molto profondo. Chi si limita a bollarlo come un giochino, un GTAino è un superficialone e farebbe bene ad approfondire prima di postare.

    Scusa ma non sono d'accordo…penso che l'errore più grande (vale per questo gta così come per i capitoli precedenti) sia quello di far passare il protagonista (che ammazza a pagamento e non, ruba, va a prostitute ecc.) dalla parte dei buoni cercando di giustificare con mille scuse che quello che fa, lo fa a fin di bene o perchè non ha altra scelta…per carità, sono il primo a dire è che un gran gioco, ma arrivare a parlare di morale mi sembra un pò (tanto) azzardato…secondo te Niko Bellic è un esempio da seguire?

  5. ..:Marco:.. on

    ma non morale in quel senso, in senso assoluto.

    Ha un'etica tutta sua, da capire. Ma non è un'eroe del male. Ci si trova in mezzo, in una società malata che viene apostrofata senza soluzione di continuità. E' un disadattato ma ha uno scopo. Non è un cattivo, è una vittima. Che cerca di venirne fuori, ma che si scontra sempre con l'impossibilità di farlo. Perché per combatterla, deve entrare nei suoi meccanismi. E finisce inesorabilmente per farsi risucchiare.

    Hai presente il magistrale monologo nella intro? "I killed people, I sold people, I stuggled people. Perhaps here things may be different".

    Ecco. Ma le cose non sono mai diverse. Non possono esserlo. In una società in cui la polizia è la prima a delinquere, una società che diventa paese e mondo al contempo, inglobando tutto nella sua tristezza. Il dialogo di U.L. Paper ne è una dimostrazione calzante:"Here, like in Europe, isn't so?".

    E' una fotografia caricaturizzata ed esasperata di un mondo schiacciato dai suoi vizi e dalle sue contraddizioni.

    Niko non ne è che una vittima. Può risolvere questioni private ma non tutto. E non senza usare la violenza. Lui lo sa. Noi lo impariamo giocandoci.

  6. Unknow_Self on

    Ci hanno rotto i maroni ogni tanto esce qlkuno che scassa su i giochi ma perchè non si preoccupano di cose piu importanti come la fame nel mondo la pedofilia la guerra e non di videogiochi, sti mongoli -.-''

  7. fred_nka on

    A parer mio la Codacons ha ragione al 50%.. Penso che Gta4 sia un gioco destinato ad un pubblico adulto; il problema è che non tutti lo sanno…. Da poco ho visto lo spot in tv del Bundle di Gta4 per x360 e non vi era nessun riferimento al contenuto del gioco, quindi immaginate quanti genitori inconsapevoli hanno comprato il bundle o il gioco per i propri figli 14 enni; una soluzione per vendere i giochi esclusivamente a un pubblico maggiorenne sarebbe quella del  "mostra i documenti e ti vendo il gioco, altrimenti se non sei maggiorenne lì c'è il gioco dei puffi". l'altro famoso 50% della "non Ragione" è che i giochi sono fatti anche per sognare, a tutti sarebbe piaciuto prendere una moto e farsi un giro a liberty city.

  8. matte.lova on

    A parer mio la Codacons ha ragione al 50%.. Penso che Gta4 sia un gioco destinato ad un pubblico adulto; il problema è che non tutti lo sanno…. Da poco ho visto lo spot in tv del Bundle di Gta4 per x360 e non vi era nessun riferimento al contenuto del gioco, quindi immaginate quanti genitori inconsapevoli hanno comprato il bundle o il gioco per i propri figli 14 enni; una soluzione per vendere i giochi esclusivamente a un pubblico maggiorenne sarebbe quella del  "mostra i documenti e ti vendo il gioco, altrimenti se non sei maggiorenne lì c'è il gioco dei puffi". l'altro famoso 50% della "non Ragione" è che i giochi sono fatti anche per sognare, a tutti sarebbe piaciuto prendere una moto e farsi un giro a liberty city.

    Giusta la tua osservazione, ma allora in questo caso punterei il dito contro una possibile "vendita vietata ai minori" (tipo con le sigarette), piuttosto che contro GTA.

  9. elfobuono on

    ritorniamo al punto iniziale, dove sono i genitori che dovrebbero controllare quello che fanno i loro figli?

    non mi riferisco ai 17enni, ma a bambini di 9/10 anni che hanno ilbero accesso a pc,internet, videogame, senza alcuna regola.

  10. Pixel on

    A parer mio la Codacons ha ragione al 50%.. Penso che Gta4 sia un gioco destinato ad un pubblico adulto; il problema è che non tutti lo sanno…. Da poco ho visto lo spot in tv del Bundle di Gta4 per x360 e non vi era nessun riferimento al contenuto del gioco, quindi immaginate quanti genitori inconsapevoli hanno comprato il bundle o il gioco per i propri figli 14 enni; una soluzione per vendere i giochi esclusivamente a un pubblico maggiorenne sarebbe quella del  "mostra i documenti e ti vendo il gioco, altrimenti se non sei maggiorenne lì c'è il gioco dei puffi". l'altro famoso 50% della "non Ragione" è che i giochi sono fatti anche per sognare, a tutti sarebbe piaciuto prendere una moto e farsi un giro a liberty city.

    Diciamo che se io genitore vedo la pubblicità di uno che cammina e dietro scoppia tutto , che spacca il vetro di una macchina e poi la ruba… perchè questo si vede in tv… diciamo che mi informo un pochino.. ecco…:asd:

    il codacons ha ragione se dovesse prendersela con il negoziante… ma non puoi tirar fuori un esposto per sequestrare il game … dai questa è fantascenza!!!!

  11. Duff on

    ormai non riescono più a toglierlo dal mercato , a meno che non succede uno scandalo pazzesco … però se fanno tutti sti casini , perchè i giochi non li vendono solo ai maggiorenni ?

  12. --kaya--IT on

    Scusa ma non sono d'accordo…penso che l'errore più grande (vale per questo gta così come per i capitoli precedenti) sia quello di far passare il protagonista (che ammazza a pagamento e non, ruba, va a prostitute ecc.) dalla parte dei buoni cercando di giustificare con mille scuse che quello che fa, lo fa a fin di bene o perchè non ha altra scelta…per carità, sono il primo a dire è che un gran gioco, ma arrivare a parlare di morale mi sembra un pò (tanto) azzardato…secondo te Niko Bellic è un esempio da seguire?

    non'è da seguire ma se ucciderebbe solo la feccia , usurai , stupratori etc.etc. , forse la mia è anche una risposta dovuta che l'ultima volta che ho giocato ho fatto fuori tutti i ricercati :asd: :asd:

    e cmq ricordiamo che è un gioco

  13. Moon360 on

    se la rockstar vuole diventare davvero la casa produttrice migliore di sempre, che mandi un bell'annuncio che devolverà parte del ricavato alla lotta contro la fame nel mondo… e vediamo come tapperanno la bocca quelli del codacons… cioè dai non ha senso proibire gta.. allora possiamo proibire viva pignatta perchè si fanno uccidere gli animali, proibiamo i giochi di corsa xk anche se vai a 300 all'ora contro un muro non crepi, possiamo anche proibire i giochi di nhl perchè ci sono le risse in campo… e che dire di bioshock dove il tipo si spara delle siringone da mezzo metro? ma per favore…

  14. NinoTheDon on

    comunque x concludere GTA IV rappresenta il mondo reale, non il contrario, dal pirla che ti tira sotto in macchina, alle puttane x la strada, al vicino che ti spara ed ammazza.

    se si vuole cambiare il mondo si cominci da quello, non prendiamo un videogioco che rispecchia la realtà molto più di altri come caprio espiatorio.

    e che i codacons comincino a lavorare sul serio… sarebbe meglio…

1 4 5 6

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.