EVO Online 2020 cancellato, il CEO accusato di molestie sessuali

L’organizzazione del torneo EVO Online 2020 ha annunciato la cancellazione e il licenziamento del CEO Joey Cuellar. Quest’ultimo è finito nell’occhio del ciclone per delle accuse di molestie sessuali e verrà sostituito da Tony Cannon nel ruolo di CEO.

Diverse compagnie videoludiche come Capcom, Bandai Namco e NetherRealm Studios hanno accolto questa decisione affermando che nel mondo non c’è spazio per comportamenti di questo tipo.

Intanto Cuellar con un post su Twitter si è scusato:

“Mi dispiace, non volevo ferire nessuno. Sono stato un ragazzo irrequieto e ho fatto cose di cui non vado assolutamente orgoglioso, ma sono cresciuto e maturato negli ultimi 20 anni, sebbene questa non sia una giustificazione. Ho cercato di diventare una persona migliore, mi dispiace, davvero.”

Un Commento a “EVO Online 2020 cancellato, il CEO accusato di molestie sessuali”

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.