Death Stranding è diverso dai giochi stealth, confermata la visuale in prima persona

Con una serie di post pubblicati su Twitter, Hideo Kojima ha cercato di chiarire il concept che si cela Death Stranding:

“Death Stranding è diverso da uno stealth game. Puoi goderti la prima persona ma non è uno shooter in prima persona. È un genere completamente nuovo che ha adattato il concetto di filo (Strand) che chiamiamo action game, Strand Game (Social Strand System).

So che il nome di un nuovo genere non dovrebbe essere creato dal suo creatore, ma dovrebbe avvenire di seguito, ma perdonatemi, mi piace chiamarlo così. È come quando ho usato i termini Tactical Espionage Action per Metal Gear prima di classificarlo come gioco stealth, per Death Stranding uso Social Strand System.

BRIDGES è stata formata per riconnettere la società fratturata. Mama, Heartman, Deadman, sono personaggi unici e membri di BRIDGES che supportano Sam. E BB (Bridge Baby, il bambino che permette di entrare nell’altro mondo, ndr) con Sam prende il viaggio da est a oves con forza. Quelli con cui hanno a che fare con Sam hanno una storia triste dietro di loro.”


Dal leggendario autore Hideo Kojima, ecco la nuovissima esperienza di gioco per PlayStation®4 che sfida ogni definizione di genere. Affronta un mondo completamente trasformato dal Death Stranding. Trasporta i frammenti disconnessi del nostro futuro e parti per un viaggio per ricostruire, passo dopo passo, il mondo andato in frantumi. Con la partecipazione di Norman Reedus, Mads Mikkelsen, Léa Seydoux e Lindsay Wagner.

Death Stranding è un videogioco del genere , sviluppato da e pubblicato da , per , .

La data di uscita di Death Stranding è il 8 novembre 2019 per Playstation 4, il 1 settembre 2020 per PC.

Un Commento a “Death Stranding è diverso dai giochi stealth, confermata la visuale in prima persona”

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.