Call of Duty 2021, la natura cross-gen si sta rivelando un problema secondo noto insider

Tom Henderson, noto insider da sempre molto vicino alle serie Call of Duty e Battlefield, ha parlato del prossimo capitolo della celebre saga FPS di Activision.

Il gioco, che ricordiamo essere in sviluppo presso Sledgehammer Games e al momento è noto con il nome in codice Call of Dytt WWII Vanguard, sembra avere diversi problemi di sviluppo. I lavori sono iniziati nell’Estate del 2019 e aggravati dalla solita problematica causata dall’emergenza sanitaria. L’insider definisce il gioco un vero e proprio disastro, tuttavia l’obiettivo resta quello di lanciare il gioco in Autunno per rispettare le rigide scadenze di Activision. Una delle principali problematiche sembra essere la natura cross-gen che sta limitando le ambizioni.

Infine l’insider ha rivelato che anche Call of Duty 2022 in sviluppo presso Infinity Ward sarà un gioco cross-gen.


Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.