Alan Wake 2, Remedy pensa allo sviluppo

La software house, ora impegnata con Quantum Break, parla di un seguito del famoso titolo horror

Sam Lake, Creative Director di Remedy ha fatto sapere che lo sviluppo di un sequel di Alan Wake non è da escludersi e che addirittura potrebbe essere il prossimo lavoro al quale si dedicherà la software house che ricordiamo ora impegnata con lo sviluppo di Quantum Break.

Di sicuro questa è una bella notizia per gli appassionati del primo capitolo del gioco, un survival horror che ha fatto della trama un punto cardine del gameplay stesso facendo di Alan Wake un titolo must have.

11 Commenti a “Alan Wake 2, Remedy pensa allo sviluppo”

  1. fomento on

    Gioco molto discreto. Interessante il setting, alla twin peaks. Ma finisce lì.

    Nel complessivo sì: perché lato gameplay è veramente minimale e ripetitivo e tecnicamente, tranne per l'illuminazione, non è niente di che, anzi; ma dal canto suo ha una bellissima atmosfera (derivativa, ma comunque ben costruita) e una buona scrittura.

  2. Kassandro on

    A me, come il primo assassin's creed, a discapito dei giudizi piacque molto.

    Era evidente che la console nn era sufficiente per la loro idea originale, e un seguito su questa gen potrebbe dare il giusto potenziale.

    Speriamo lo facciano, e magari un bel remaster del primo lo giocherei volentieri.

    Com'è la situazione dell'Ip? potrebbe uscire (il primo) su console sony?

  3. Dimitri136 on

    A me, come il primo assassin's creed, a discapito dei giudizi piacque molto.

    Era evidente che la console nn era sufficiente per la loro idea originale, e un seguito su questa gen potrebbe dare il giusto potenziale.

    Speriamo lo facciano, e magari un bel remaster del primo lo giocherei volentieri.

    Com'è la situazione dell'Ip? potrebbe uscire (il primo) su console sony?

    È stato pubblicato da Microsoft Games Studios in parecchi paesi, ma non tutti. Per l'IP non trovo…credi sia di Remedy però.

    Non ci avevo giocato molto ma mi sembrava un bel titolo che ancora una volta si distingueva dai classici action in terza persona.

  4. Evalax on

    Buon titolo ma devono fare qualcosa per la ripetitività del gameplay e aggiungere caterve di armi come in American Nightmare non è la soluzione giusta

  5. glenkocco on

    non l'ho giocato il primo perchè mi attirava meno di zero :asd: l'ho trovato troppo derivativo (da twin peaks in primis) e boh, con zero appeal per quanto mi riguarda :asd: poi magari mi son perso un giocone.. ma come AC, ci sono giochi che proprio boh.. non mi prendono

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.