Adattatori Brook per Retroconsole: Wingman XB e PS4/PS3 to NEOGEO Superconverter - Hardware-Test

Prosegue alla grande il mio progetto “Retrogaming Wireless” o “Operazione 0 Fili”.
Grazie all’acquisto dell’ultimo converter Brook della mia collezione, il PS3/PS4 to NEOGEO Super Converter , posso finalmente affermare di avere l’intero parco retroconsole giocabile wireless.
Ma non è tutto: avendo recentemente recuperato una Xbox 360 mi sono purtroppo accorto dei limiti del vecchio pad (o dei progressi fatti con quello Xbox One e poi con Series X/S) e ho visto che nel vasto catalogo dei convertitori Brook era presente un prodotto che faceva assolutamente al caso mio, il Wingman XB. Vi parlo di entrambi i convertitori in questo articolo.

PS3/PS4 to NEOGEO Super Converter

Per i puristi del NEOGEO, il solo pensare di non usare il controller arcade standard potrebbe far storcere il naso, ma gli anni sul gruppone ormai sono tanti e gli stick purtroppo potrebbero iniziare a presentare qualche problema dovuto all’età.
Se questo fosse il vostro caso, questo converter potrebbe fare al caso vostro perché, oltre a consentirvi di usare il DualShock 3 e 4 nativamente, rende compatibili anche tantissimi Arcade Stick per PS3 e PS4 e numerosi USB.
L’accoppiamento con i controller avviene semplicemente collegandoli via USB (usando la porta USB-A) finché l’unico LED (di colore rosso) presente non si illumina. A quel punto potrete tranquillamente togliere il cavo e riaccendere il controller che si accoppierà istantaneamente al convertitore e di conseguenza alla console. E’ talmente veloce da permettervi anche di impostare la famosa combo A+B+C per entrare nel menù di configurazione di UNIBIOS o i vari test diagnostici propri della console.

Esteticamente ricalca il layout di tutti i Super Converter presenti a catalogo, caratterizzati da una scatoletta quadrata di 5cm per lato, spessa circa 2, collegata ad un cavo di una decina di centimetri. Esteticamente ho sempre ritenuto si potesse fare qualcosina di più ma posso presumere questo sia funzionale a Brook per avere un hardware comune a tutti i convertitori. Quello che conta è che il prodotto funzioni molto bene, anche lato lag che come sempre non è percepibile nell’esperienza d’uso. Lato aggiornamenti, questi sono fermi da oltre un anno, il che è molto strano per i prodotti Brook. Normalmente loro sono bravi ad aggiungere nuove compatibilità anche a distanza di anni dal lancio dei loro prodotti.
Ho notato ad esempio che alcuni Arcade Stick USB in mio possesso, tra cui l’8BitDo Arcade Stick, non vengono riconosciuti una volta collegati all’adattatore. Moltissimi altri invece sono compatibili nativamente, come Hori e MadCatz. In generale è molto probabile che se compatibili con PS3 e PS4, questi lo siano anche con il converter. E’ presente sul sito di supporto una lista di controller testati e dichiarati come funzionanti, se dovesse interessarvi. La lista non è esaustiva, ovvero sono indicati solo prodotti per i quali il team di Brook ha potuto testarne il funzionamento; nulla vieta che controller non presenti nell’elenco funzionino perfettamente, una volta collegati.

I tasti sono mappati di default in questa maniera:

A=CROCE
B=CERCHIO
C=QUADRATO
D=TRIANGOLO
COIN=SELECT(PS3)/SHARE(PS4)
START=START(PS3)/OPTION(PS4)

con la possibilità però di rimappare ciascun tasto o anche una combinazione di tasti verso uno unico (ad esempio A+B+C mappato su R2), oltre che includere la funzione TURBO.
Per concludere, il converter è poi compatibile anche verso PC e simili con protocollo X-input. All’interno della scatola non ho trovato però il classico cavo Micro USB/USB A, presente invece in altri prodotti Brook. Non ho idea se questo sia un problema solo mio oppure sia così in tutte le confezioni, in ogni caso vi servirà solo per aggiornare il dispositivo (per farlo, ricordatevi di impostare lo switch su X-input e rimetterlo su NEOGEO prima di collegarlo alla console).

Wingman XB

Wingman XB è un converter in grado di rendere compatibili molti controller di nuova generazione (e non) con grossomodo tutte le revisioni di Xbox uscite, da quella originale del 2002 fino alla Xbox One. Questo avviene sia tramite collegamento cablato che via wireless, se il controller è tra quelli compatibili. E’ prevista inoltre la possibilità di interfacciarlo tramite X-input ad un PC o assimilabile e di aggiornarlo tramite firmware scaricabile dal sito di Brook.
Va detto che per comunicare via wireless con accessori pensati per Xbox360 (controller, chitarre Guitar Hero etc) è necessaria la presenza dell’adattatore senza fili ufficiale, questo perché MS per quella console ha usato purtroppo un protocollo WI-FI proprietario.

Il prodotto si presenta come una chiavetta che va inserita in qualsiasi porta USB (se presente, nel caso di Xbox OG va usato un cavo “ingresso controller-USB A femmina” che trovate tranquillamente negli store online), caratterizzata da una porta USB posta nel retro e da una coppia di LED di stato che fungono anche da pulsanti utili per l’accoppiamento.

Se il led una volta inserito diventa blu, significa che il dispositivo è stato correttamente riconosciuto ed è pronto per essere accoppiato ad un controller. Per farlo, in generale, è sufficiente tenere premuti ambo i tasti finché i led non inizieranno a lampeggiare velocemente. A quel punto basterà mettere in pair il controller e, se compatibile, sarà terminato il processo. Per i DualShock sarà necessario un primo collegamento via cavo, poi riaccendendo il controller il collegamento avverrà senza fili.
Per i controller Xbox One (compatibili Bluetooth, quindi modello 1708) fate attenzione a non aggiornarli con i recenti firmware usciti per Xbox Series S/X in quanto non saranno più interfacciabili wireless a tutti i converter sul mercato (cambia infatti il tipo di BT, passando al più recente BLE, BT Low Energy); continueranno comunque ad essere compatibili collegandoli via cavo.

Presenti come sempre nei prodotti Brook la possibilità di rimappare a piacimento i tasti dei controller, così come la funzionalità TURBO, entrambe evidenziate dal LED rosso quando abilitate.

Altri due prodotti Brook consigliati nel caso vi troviate nella condizione di voler usare controller di fabbrica non compatibili con Xbox e NEOGEO, o semplicemente cerchiate una soluzione per giocare wireless con una retroconsole. Un unico appunto per il converter NEOGEO che non viene aggiornato da oltre un anno, caso più unico che raro nel catalogo Brook: speriamo vengano presto aggiunti nuovi dispositivi compatibili.