Il prossimo gioco Naughty Dog potrebbe non essere in terza persona

Neil Druckmann, creative director della serie The Last of Us, ha dichiarato durante un panel tenutosi al D.I.C.E. Summit di Las Vegas che il prossimo progetto di Naughty Dog potrebbe non essere in terza persona. I giochi preferiti di Druckmann sono in terza persona, lo sviluppatore ha infatti dichiarato che solo così riesce a identificarsi meglio con i personaggi. Anche la prima persona può però dare buoni frutti in termini di narrazione. Con The Last of Us il team si era chiesto se optare per la prima o la terza persona per poi virare proprio su quest’ultima. Druckmann non esclude però che il prossimo gioco di Naughty Dog possa sfruttare la prima persona. Al momento non c’è nessuna certezza, il team è infatti completamente impegnato su The Last of Us: Part II.


Preparati a un'avventura intensa, drammatica ed emozionante. Ellie e Joel sono di nuovo in viaggio nel seguito dell'acclamato capolavoro di Naughty Dog.

The Last of Us Part II è un videogioco che appartiene alla serie del genere sviluppato da e pubblicato da per .

The Last of Us Part II non ha ancora una data di uscita.

6 Commenti a “Il prossimo gioco Naughty Dog potrebbe non essere in terza persona”

  1. Kassandro on
    glenkocco

    ah, l'innovazione :asd:

    Tra già che ci sono farei un Bell openworld in prima persona solo online.
    Tanto non ce ne sono abbastanza di cagate simili :asd:

  2. Kassandro on
    The_WLF

    Ma come, il cambio di rotta va bene per GOW e non per i Naughty? :asd:

    Certo.
    Se avessero proposto gow in prima persona li avrei inculati personalmente col mio pisello del caos :asd:

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.