Per capire il distopico mondo futuro di The Surge bisogna dare uno sguardo al passato

na lettera all’umanità del fondatore di CREO Jonah Guttenberg e nuovi asset rilasciati

Focus Home Interactive in collaborazione con Deck13 – il team responsabile di Lords of the Fallen – svelano oggi alcuni dettagli sul distopico mondo di The Surge, il loro nuovo  action GDR.

Date un’occhiata ai progetti riservati e alle informazioni relative a CREO – la misteriosa compagnia di Ricerca e Sviluppo all’interno del gioco – dalla voce del suo enigmatico CEO, Jonah Guttenberg grazie ad una lettera ripescata per voi dagli archivi che risale a prima degli eventi narrati in  The Surge…

Lettera Jonah Guttenberg 

ALL’UMANITA’ ,

Da molti anni ormai, il mondo è in crisi. Guerre, carestie,
malattie e cambiamenti climatici hanno devastato il nostro pianeta.

Tutte queste calamità, se non direttamente causate dall’uomo, sono state quanto meno accelerate dal comportamento dell’umanità.

Le attuali proiezioni evidenziano un incremento letale delle radiazioni solari tra i prossimi cinquanta e cento anni.

Non possiamo stare a guardare e lasciare che il nostro mondo bruci; é tempo di fare qualcosa.

CREO, la nostra grande azienda e compagnia leader di tecnologie wetware bio-integrate, ha guidato il mondo verso un futuro più luminoso e all’avanguardia. Partendo dalle applicazioni private e business sino alle tecnologie neurali abbiamo sempre cercato di farvi sfruttare al massimo  il vostro potenziale; ora, CREO, è pronta a portarvi oltre, verso un nuovo e più audace traguardo. 
Un traguardo  che determinerà il destino, non solo della razza umana, ma dell’intero pianeta.

Per troppo tempo abbiamo vissuto in una società basata su una domanda 
“Cosa il mondo può fare per noi?”.  Ora invece è giunto  il momento di chiedersi “Cosa possiamo fare noi per il mondo?”. Solo in questo modo salveremo noi stessi e le generazioni a venire.

Attualmente non ci può essere una sola persona che ancora non sia a conoscenza dell’incombente disastro ambientale e, infatti secondo molti studiosi e stimati intellettuali abbiamo ormai oltrepassato il punto di non ritorno.

Come fondatore ed Amministratore Delegato di CREO, io, Jonah Guttenberg
(@JonahGuttenberg), ho operato molto in questo ambito e le nostre attività caritatevoli e gli sforzi  profusi in questo senso sono ben noti
In tutto il mondo.

Come detto in un noto proverbio:

“Noi non ereditiamo la terra dai nostri antenati; la prendiamo in prestito dai nostri figli”

CREO è in procinto di presentare al mondo, il risultato di anni  di cooperazione tra le nazioni e le corporazioni. Possiamo e dobbiamo ancora guardare al futuro con ottimismo. Il mondo ci sta guardando; vuoi unirti a noi?

Sin dalle sue origini CREO è stata pensata per accompagnare il genere umano nel futuro, ora si spinge ancora oltre; assicurare all’umanità di avere quel futuro.

Jonah Guttenberg

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.