Samsung Galaxy Tab S3 - Hardware-Test

Negli ultimi tempi i tablet si sono trasformati da meri device dedicati all’intrattenimento a mezzi votati anche al lavoro, grazie alla spinta che i producer hanno dato verso la portabilità di questi apparati e all’integrazione, come nel nostro caso, dei digitalizzatori. Il Samsung Galaxy Tab S3 punta vuole sicuramente diventare il capostipite di questa categoria.

Confezione e aspetto

Nella classica scatola nera dell’azienda coreana troviamo il device, la S-Pen già vista in altre confezioni della casa, il cavo USB di tipo c per la ricarica ed il caricabatterie da viaggio. Colpisce l’aspetto elegante del device grazie al colore nero e alla sottigliezza dei bordi, che qui è davvero portata all’estremo. Sul lato frontale oltre al display troviamo la fotocamera da 5Mpx ed il sensore di luminosità, i due tasti a sfioramento back e multitasking, ed il tasto fisico centrale che contiene al suo interno un sensore biometrico per le impronte digitali. Sui due lati corti troviamo 4 speaker targati AKG che ci promettono tante ore di buona musica, mentre sul lato lungo superiore troviamo il bilanciere del volume, il tasto di accensione e ben 3 microfoni, mentre nella parte sottostante l’aggancio per la tastiera magnetica (non presente in questa confezione di test).  La parte posteriore, nera e lucida che trattiene forse un po’ troppo le impronte, ospita la fotocamera da 16Mp. Le dimensioni del tablet ci consentiranno di utilizzarlo anche per molte ore senza alcun tipo di problema, anche grazie al peso davvero esiguo.

Caratteristiche hardware e software

L’hardware che muove questo device è di tutto rispetto, infatti troviamo un processore Snapdragon 820 quad core con GPU Adreno 530 accompagnati da ben 4 GB di RAM e da 32 GB di memoria di massa il tutto mosso da Android 7.0 Nougat con interfaccia Samsung Experience. Il display con risoluzione di 2048 x 1536 ha una densità di pixel sufficiente per le sue dimensioni, e ci offre ottimi colori grazie alla tecnologia super amoled HDR, il primo montato su questa categoria di prodotti. Al suo interno inoltre nasconde un digitalizzatore Wacom che ci permetterà di prendere appunti anche a display spento, grazie alla funzionalità del tasto presente sulla penna, che a display accesso invece ci darà accesso ad una ruota contente delle scorciatoie personalizzabili che conducono alle varie app utilizzabili con la S-Pen. La durata della batteria varia dalle 4 alle 8 ore a seconda dell’utilizzo che ne faremo.

Uso quotidiano

Quello che stupisce davvero di questo device dopo qualche giorno di utilizzo è il display che ci permetterà di passare molte ore sul tablet senza che i nostri occhi urlino pietà. I colori sono brillanti e vivi, e visibili praticamente da ogni angolo di visione e sotto ogni condizione di luce. Lavorare sul device sarà molto comodo grazie alla presenza dei software della suite Microsoft Office già pre-installati di fabbrica. Navigare sul web sarà comodo e veloce, ed ogni sito verrà gestito celermente e senza blocchi o lag dal browser Samsung.

Multimedialità e gaming

Ma il display non si limita a farci lavorare bene. Grazie alla tecnologia HDR infatti potremo, dove supportata, vedere i nostri film preferiti come mai li avevamo visti prima su un device di questa categoria. Guardare le nostre serie TV e ascoltarle ottimamente grazie ai 4 altoparlanti AKG sarà il massimo dell’esperienza che potremo godere. Anche i giochi, ovviamente, daranno il meglio di sé grazie alla GPU Adreno 530 ed il classico Asphalt 8 non è mai stato così godibile. Anche leggere i nostri fumetti preferiti sarà molto comodo grazie al form factor del device, che ci porterà quasi naturalmente a tenerlo più in verticale che in orizzontale.

Conclusioni

Ma questo device ha difetti? Un paio. Il primo sicuramente è il sensore per le impronte digitali, fin troppo preciso per i nostri gusti. Infatti molte volte dovremo “litigare” con il tasto per trovare la giusta posizione al dito per sbloccare lo schermo, ed il secondo è la durata della batteria. Sei ore quando si lavora sono comunque poche, calcolando che una giornata lavorativa dura all’incirca 8 ore e se qualcuno vorrà godersi il device anche fuori dall’ufficio, magari sui mezzi pubblici, si troverà un tablet inservibile nella borsa: peccato, sotto questo profilo Samsung poteva osare di più, dato anche il costo non proprio piccolo (su Amazon si trova a 570 euro) di questo Galaxy Tab3.

 

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.