Gamescom 2014: recap conferenza Sony - Articoli

Ieri sera dal palco della Gameson 2014 di Colonia, Sony ha mostrato le sue novità (certo per chi non avesse visto l'E3, o fosse ibernato da un paio di anni). Ecco un veloce riassunto per i meno attenti.

Ieri sera dal palco della Gamescon 2014 di Colonia, Sony ha mostrato le sue novità (certo per chi non avesse visto l’E3, o fosse ibernato da un paio di anni). Ecco un veloce riassunto per i meno attenti.

Partiamo con il DLC diventato gioco a sé stante (perché così fa numero) di Infamous: Second Son, chiamato First Light. Protagonista è una ragazza, ci sono sempre le luci al neon rosa, la città da visitare, i pem pem, i bum bum, i blam blam, e tutte le pose ganassa che abbiamo conosciuto nella serie.

Viene mostrato un video di gameplay del gioco che grazie all’hype e ad un buon passaparola sta diventando il nuovo capolavoro di casa Sony: The Order: 1886A parte la terribile assenza della motosega possiamo vedere che i binari sono ben collaudati, ma guardate che grafica! Ah che grafica, che bella la grafica. No ma come?! Ora devo giocare? Ma io volevo vedere la grafica.

Sony ci stupisce poi con una novità incredibile: LittleBigPlanet 3. Chi se lo sarebbe aspettato? Nuovi tool, nuovi personaggi, yaaaaaaaawwww, scusate, ah su PS4

Demon’s Soul 4 si presenta con il suo bel nome in codice: Bloodborne. Schiaffi e armi cangianti la fanno da padroni in questa ambientazione interessante con un sistema di gioco piuttosto collaudato.

Ancora nessuna news su PS Vita, ma c’è tempo.

Sony ci fa sapere di aver venduto 10 milioni di console. Evidentemente ci deve essere qualche azionista tra il pubblico.

Dopo una carrellata di video di giochi in uscita già visti e rivisti, dal palco viene mostrato The Tomorrow Children e viene presentato così bene che se non fossi andato sul blog a leggere di che si tratta sarei ancora davanti al monitor con lo sguardo dubbioso. A parte il setting, la cosa interessante sembra essere un mondo condiviso dove le azioni di un giocatore influiscono sulle partite degli altri. Sì lo so, è dal ’92 che sentiamo questa cosa, ma magari è la volta buona. Seguiranno altri indie, che sennò il pubblico ci rimaneva male…

Viene mostrato il gioco gratuito con il plus per gli acquirenti di PS4 al D1, dopo quasi un anno: Driveclub. Non male. Anche qui sempre connessi, guida arcadona come piace a noi da una botta e via, grafica notevole.

Sul palco sale un NPC di Sony a parlarci di PS TV, la PS Vita non portatile che può far girare solo una parte dei giochi PS Vita. Un colpo di genio in pratica. L’NPC non si ricorda nemmeno il nome della console originale: “V..Vi..Vita”…inizio ad avere qualche timore. Comunque PS TV arriva in Europa a 99 euro, i giochi andate a cercarli da quelli PS One.

Ruffian Games presenta Hollowpoint, un titolo action dove la tattica dovrebbe farla da padrona. Certo che vedere Insomniac sul palco MS e Ruffian Games sul palco Sony fa strano.

Viene mostrato Far Cry 4. Sì sì quello che abbiamo visto all’E3, ma c’è una novità: la cooperativa senza gioco è possibile solo su PS4! Che bomba è?! No? Proseguiamo.

Vita ancora niente, ma confidiamo che dopo il PS4-storm, ci sia qualcosa da dire.

Rime fa di nuovo bella mostra di sé. Non ho ancora ben chiaro se possiamo recuperare la bacchetta dei venti, ma quello che vediamo sembra molto interessante.

Arrivano i Ninja Theory che ci presentano il nuovo Heavenly Sword, che però non si chiama così che almeno possono farlo multipiattaforma. Anche se Nariko, con il suo nuovo look per non farsi riconoscere troppo, arriverà prima su PS4. Chissà perchè in questo 2014 tutti ci tengono così tanto a farci spendere in anteprima… ah già, Heavenly Sword 2 in realtà si chiamerà Hellblade.

Housemarque torna ancora sul palco Sony per mostrarci il nuovo Super Star… ehm, Resogun 2… no, volevamo dire Dead Na… ah, no gli zombie stavolta (incredibile) non c’entrano: infatti in Alienation abbiamo (ma va?!) gli alieni come protagonisti di questo nuovo twin stick shooter. Evidentemente in Finlandia hanno i pollici ben sviluppati.

Kojima arriva sul palco solo per annunciare la triste fine di Snake in MGS V: The Phantom Pain: i lavori per Mother Base hanno prosciugato il suo conto corrente ed il nostro soldato preferito è caduto in miseria, costretto a vivere in un pittoresco scatolone. La tristezza ci assale e non per le condizioni di Snake.

P.T. compare all’improvviso per farci dimenticare le miserie di Snake. Solo che non si capisce che cosa sia. Dal breve trailer e dalle reazioni da spot verità della Coca Zero pare essere un survival horror. E oggi si scopre che è il teaser del nuovo Silent Hill. Ecco, forse P.T. stava per Porca Trota (che annuncio!)…

I Media Molecule fanno la loro comparsa sul palco. Parte un teatrino con la grafica di Tearaway, inizio ad emozionarmi. Un seguito? No, un porting per PS4 potenziato con nuovi setting e nuovi controlli. Fine dell’emozione. Tearaway Unfolded arriverà su PS4 in una data ancora non precisata.

Playstation Now arriverà in Europa così che i 10 in Italia con la connessione per poterlo usare potranno godersi il nuovo servizio di nolo di Sony.

Un nuovo video ci introduce in una foresta nebbiosa di montagna. Until Dawn viene finalmente mostrato. 8 personaggi, un assassino, decidiamo noi chi far morire, insomma una scampagnata in Val Nambrone in segno dell’amicizia e dell’amore.

Michael Ancel, il fantastico creatore di Rayman, sale sul palco e ci sbatte in faccia Wild: un mondo vasto come l’Europa dove potremo impersonare qualsiasi creatura vivente, tranne lo zibellino albino (speriamo in un DLC). Il gioco ancora non è chiarissimo nelle meccaniche ma le promesse ci sono tutte.

Ancora niente per Vita, un momento è finito?! Oh Sony! Ma Vita??

3 Commenti a “Gamescom 2014: recap conferenza Sony”

  1. glenkocco on

    Vita?…ormai remote play e indie(forse)….

    indie ce ne saranno e giochi third party ce ne saranno, il problema è che sony ha detto esplicitamente che non ci sarà nulla per quanto riguarda i first party, giochi tripla A ecc..

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.