Destroy All Humans! 2 – Reprobed - Recensione

THQ Nordic continua a ripescare dal catalogo della defunta THQ per riproporre quei titoli sconosciuti per i giovani di oggi, ma che per chi ha qualche anno in più e ha quindi vissuto qualche generazione di console più indietro non può che ripensare ad alcuni titoli con il sorriso stampato in faccia. La saga di Destroy All Humans! rientra sicuramente tra questi casi.

Crypto-138

Sono passati 10 anni dagli eventi del primo Destroy All Humans! Crypto-137 è morto, e il suo clone Crypto-138 ha conquistato la terra e si è infiltrato a tal punto tra gli umani da diventare Presidente degli Stati Uniti. La Madre Patria Russia ha però scoperto tutto e si prepara al contrattacco contro gli alieni.

Crypto-138 deve così rispondere all’offensiva russa affrontando una trentina di missioni che lo porteranno in cinque diverse zone tra gli Stati Uniti, l’Europa e l’Oriente. La follia e l’ironia dell’originale Destroy All Humans! 2 è stata fedelmente riproposta in questo remake realizzato dai ragazzi di Black Forest Games. Tra hippie negli USA, gli agenti 007 in Inghilterra, i ninja in Giappone, il KGB in russia e infine una base lunare, l’avventura di Crypto sa regalare ore di svago con uno humour talvolta scorretto e momenti che sembrano una parodia dei b-mobie hollywoodiani.

Anche lato gameplay Destroy All Humans! 2 – Reprobed è una fedele riproposizione di quanto visto nel lontano 2006. Crypto si trova dunque ad esplorare cinque differenti mappe come nei più tradizionali open world che ormai tanto vanno di moda. L’alieno potragonista può avvalersi di un pratico jetpack e del suo ottovolante per spostarsi negli ambienti e di un vasto arsenale per seminare morte e distruzione. Un equipaggiamento che passa da armi piuttosto tradizonali ad altre come l’ANALizzatore da far invidia alla saga di Ratchet & Clank. Crypto può anche avvalersi dei suoi poteri psichici per ad esempio impossessarsi di un corpo umano o fargli esplodere il cervello, e di abilità telecinetiche con il quale spostare oggetti o addirittura lanciare i nemici per far prendere loro una boccata a tre metri sopra il cielo. Questo mix di armi e abilità portano il protagonista ad affrontare le missioni di vario tipo: classiche missioni d’infiltrazioni o di assalto alla base nemica, raccolta d’informazioni tramite la lettura della mente, salvataggio o scorta di un VIP, combattimenti con l’UFO e così via.

Completando le missioni si ottiene l’esperienza utile per potenziare non solo l’equipaggiamento del protagonista ma anche il suo veicolo. Mentre per potenziare i poteri bisogna affrontare un’altra procedura che consiste nel rapire con l’astronave delle precise tipologie di NPC sparse in giro per la mappa e “frullarli” per ottenere il giusto mix. L’esperienza di gioco di Destroy All Humans! 2 – Reprobed è di quelle arcade vecchio stile in grado di regalare quelle 10 o 15 ore di spensieratezza e di sano divertimento. Se ci aggiungete anche le missioni secondarie la longevità supera tranquillamente le 20 ore di gioco. Non dimenticate inoltre la possibilità di giocare in co-op locale tramite split-screen.

Visivamente il lavoro svolto da Black Forest Games per questo remake è di buon livello e in linea con il remake del primo capitolo uscito due anni fa. Il comparto grafico è semplice ma efficace con una palette cromatica che cambia in base all’ambientazione in cui ci troviamo. Dai caldi colori della california, agli alberi in fiore del Giappone o ai freddi ambienti della Russia. Il framerate è fluido a 60 fps senza cali di sorta. Peccato solo per un leggero ritardo nel caricamento delle texture. L’audio si attesta si livelli buoni con un doppiaggio in inglese ben fatto e una colonna sonora d’accompagnamento che fa il suo.

Destroy All Humans 2 – Reprobed fa esattamente ciò che ci si aspetta da un remake di questo tipo: prendere il materiale originale e ammodernarlo per il pubblico di oggi che per questioni anagrafiche non hanno potuto godersi l’esperienza di una saga che possiamo definire un piccolo cult dell’epoca PS2. Questo ritorno di Crypto-138 grazie all’aggiunta di alcune missioni secondarie ha qualcosa da offrire anche ai vecchi fan. Destroy All Humans 2 – Reprobed è quindi consigliato un po’ a tutte le fasce di pubblico: dai più giovani che cercano qualche ora di divertimento old-school e ai fan storici che hanno il piacere di distruggere l’umanità per la seconda volta.

  • La follia della saga riesce ancora a divertire

  • Rifacimento grafico tuttosommato piacevole

  • ... ma niente di memorabile