Stanze vietate ai minori in Home

Console tribe news - Stanze vietate ai minori in Home

Negli ultimi giorni si sono fatte più insistenti le indiscrezioni che vorrebbero alcune aree di Home vietate ad alcune fasce di età. La conferma arriva in queste ore direttamente da Peter Edward, direttore di PlayStation Home Platform Group, e Jamie McDonald, VP di Sony Worldwide Studios, in un’intervista raccolta dal magazine online ICGamers durante il Interactive Festival di Edimburgo. Home avrà delle stanze vietate ai minori di 18 anni in cui si potranno trovare casinò, trailer di giochi e film destinati ad un pubblico adulto ed altro ancora da svelare ma sicuramente niente di carattere pornografico o illegale.

si ringrazia l’utente RoBoX per la segnalazione

74 Commenti a “Stanze vietate ai minori in Home”

1 2 3 4
  1. Niko Bellic on

    Le regole ci sono,non sempre sono giuste ma visto che vengono fatte per tutelare i minori,sta a noi rispettarle….Il blocco delle stanze può essere una cazzata ma intanto meglio fare qualcosa per tutelare i minorenni piuttosto che stare a guardare…

  2. _Soul_ on

    Beh, come già detto poco più sopra, questi poi diventano affari dell'utenza. Sony, intanto, si scarica qualsiasi eventuale responsabilità.

    in effetti magari la finiscono di rompere l'anima dicendo " e' colpa dei giochini se mio figlio ha sterminato un formicaio con una lente d'ingrandimento " <.< ..

    mica sony puo' fare il giro di tutte le case di chi fa un'account e rompere l'anima se chi si e' iscritto e' maggiorenne o meno

    chi glielo fa fare

  3. REY VOLPACCIUS on

    Parole sante! Praticamente come vietare di postare nei forum a ki scrive con le k, senza punteggiatura e in maniera sgrammatikata.

    scusa professore dei miei xxxxx ridicolo scrivo cosi x abbrevviare la scrittura quando sarai tu a insegnarmi la grammatica il mondo sara finito:asd::asd:

  4. Destroier on

    Mi so rotto di sentire i bambini dire cazzate al microfono durante le partite quindi dico "ottima idea" hahahaha almeno su Home c'è più tranquillità nelle stanze scelte

  5. Priscillo on

    una domanda inerente, non per far polemica, solo perchè non c'ho mai pensato.

    xbox live ha qualcosa di simile?

    Ed il psn?

    se ti registri e metti 17 anni non puoi giocare a GTA per esempio;)

    quindi c'è

    🙂

    Anche nei vari contenuti? Cioè, se cerca di scaricare filmati o addon per gta?

    Non sapevo questa cosa, e sarebbe rendere cmq home uguale al psn, ovvero se una cosa nn va nel psn, non va in home!

    Quindi nulla di strano 🙂

  6. Dreamworx on

    Mi so rotto di sentire i bambini dire cazzate al microfono durante le partite quindi dico "ottima idea" hahahaha almeno su Home c'è più tranquillità nelle stanze scelte

    ..come non quotarti  .:asd::asd::asd:

  7. RB26DETT on

    Mi so rotto di sentire i bambini dire cazzate al microfono durante le partite quindi dico "ottima idea" hahahaha almeno su Home c'è più tranquillità nelle stanze scelte

    mica tutti lo fanno…nei server ci sono anche deficienti adulti 😉

  8. GOTMOG on

    Secondo me Sony sta solo facendo il suo dovere. E poi è ovvio che il sistema è raggirabile, ma dovrebbero essere i genitori a controllare sui propri figli, invece di sbattersene le palle e lasciarli a mezze giornate piantati online a CoD4 a sparare cazzate da bimbiminkia quali sono!

  9. -GameOver- on

    Permettimi, GameOver.

    Dal momento che un bambino di 10 anni entra da GameStop si presume che qualcuno ce lo abbia portato. Si presume anche che chi lo porta da gamestop sia una persona responsabile: un genitore (o tutore), un fratello, un parente.

    Quale pensi sia l'atteggiamento peggiore? Il commesso che fa il suo lavoro (vendere), oppure il genitore che compra GTA4 al figlio? Non so te, ma secondo me una persona adulta che se ne strafotte del PEGI ha la maturità di un biNobminkia qualsiasi.

    Il discorso è semplice e lampante: se chi di dovere tutelasse di più i propri figli non si porrebbe neppure il problema del controllo dell'età, sia per quanto riguarda la pornografia che per la cazzatina di home VM18.

    Checcazzo.

    Esattamente.

    si hai pienamente ragione..sbaglia il venditore a vendere..e il genitore a comprare.

    Ora,non so come funzioni al giorno d'oggi..io ho avuto san andreas a 14 anni,ad esempio.

    IL mio vicino di casa ha 11 anni appena compiuti ed è tranquillo a giocare(penosamente) a cod4 e gta4.

    Alla fine,il pegi è un insieme di regole,sta a venditori e acquirenti rispettarle.

    Riparlando di home,però,non risolviamo.

    Come verrebbe regolamentata questa cosa delle stanze vietate ai minori?

  10. tialeoni on

    si hai pienamente ragione..sbaglia il venditore a vendere..e il genitore a comprare.

    Ora,non so come funzioni al giorno d'oggi..io ho avuto san andreas a 14 anni,ad esempio.

    IL mio vicino di casa ha 11 anni appena compiuti ed è tranquillo a giocare(penosamente) a cod4 e gta4.

    Alla fine,il pegi è un insieme di regole,sta a venditori e acquirenti rispettarle.

    Riparlando di home,però,non risolviamo.

    Come verrebbe regolamentata questa cosa delle stanze vietate ai minori?

    semplicemente quello con un account minorenne non potrebbero entrare in alcune stanze… ovvero il 2% delle persone perchè penso che quasi tutto il resto dei minorenni abbia messo comunque una data sopra ai 18…

    le regole esistono per essere aggirate non per essere contestate…

  11. AlexTaker on

    semplicemente quello con un account minorenne non potrebbero entrare in alcune stanze… ovvero il 2% delle persone perchè penso che quasi tutto il resto dei minorenni abbia messo comunque una data sopra ai 18…

    le regole esistono per essere aggirate non per essere contestate…

    infatti

    AlexTaker ha aggiunto 3 Minuti e 33 Secondi più tardi…


    Secondo me Sony sta solo facendo il suo dovere. E poi è ovvio che il sistema è raggirabile, ma dovrebbero essere i genitori a controllare sui propri figli, invece di sbattersene le palle e lasciarli a mezze giornate piantati online a CoD4 a sparare cazzate da bimbiminkia quali sono!

    bambini cosi ne incontri  anche a MGO io ho 16 anni ma cerco di comportarmi bene con chi non conosco

    ma cistanno bambinetti che anche se fanno 0 kill e 999999999999999 morti se la squadra vince prende in giro gli altri se li fai notare che sono ultimi ti mandano a fan**** quindi

  12. Dreamworx on

    Secondo me Sony sta solo facendo il suo dovere. E poi è ovvio che il sistema è raggirabile, ma dovrebbero essere i genitori a controllare sui propri figli, invece di sbattersene le palle e lasciarli a mezze giornate piantati online a CoD4 a sparare cazzate da bimbiminkia quali sono!

    quoto in pieno :asd: almeno sony prova a fare qualcosa per salvaguardare i minori …anke se il sistema è raggirabile.

  13. -GameOver- on

    Quando c'è di mezzo internet tutto è raggirabile ormai..TUTTOOO.

    (e per quanto riguarda i bimbiminkia ho avuto a che fare con uno che credo sia iscritto in questo forum dato che ne avevo visto l'id da qualche parte…lol faceva troppo ridere..non faceva altro che insultare in lobby,poi nel dmv io ho finito a 29 uccisioini e lui era a 4 con 21 morti ahahaha e parlava,parlava,parlavaaaaaaaaaaaa)

1 2 3 4

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.