Sony e Konami insieme per il ritorno di Silent Hill?

Diciamoci la verità, una volta terminato P.T., il playable teaser diffuso da Sony una manciata di anni fa, siamo tutti saltati sulla sedia nel leggere il nome di Silent Hills accanto a quello di Hideo Kojima. E sarebbe inutile negare il disappunto provato una volta appreso che il ritorno della popolare serie survival horror si era definitivamente arenato, non appena le strade del designer e di Konami si divisero. Nelle ultime settimane, però, complici alcuni tweet comparsi in rete, in cui lo stesso Kojima e Masahiro Ito (designer dei mostri visti nei primi quattro episodi) avevano alluso più volte ad un probabile ritorno di Silent Hill.

Ad alimentare ulteriormente le speranze dei fan (ma anche quelle del sottoscritto), ci ha pensato poche ore fa anche il celebre insider Dusk Golem, che proprio tramite il popolare social network ha diffuso un rumor secondo il quale, allo stato attuale, sarebbero in cantiere due giochi ambientati nell’universo della nebbiosa cittadina: una sorta di soft reboot ed un titolo story driven. Del primo progetto, che dovrebbe essere in lavorazione da circa un anno, farebbero parte Keiichiro Toyama (director e scrittore del Silent Hill originale), Akira Yamaoka (storico compositore della serie) e lo stesso Masahiro Ito. A dare forza alla voce relativa sono giunti anche alcuni post, comparsi ad inizio anno, nei quali si faceva riferimento ad un gioco horror in sviluppo presso SIE Japan, team interno a Sony di cui ha fatto per anni parte Toyama, sviluppando le serie Forbidden Siren e Gravity Rush.

E proprio Sony avrebbe un ruolo importante anche nel ritorno di Silent Hills, dato che secondo l’insider il colosso nipponico starebbe agendo da paciere tra Konami e Kojima, al fine di riprendere i lavori relativi al gioco. La produzione in questione, qualora l’accordo venisse trovato, sarebbe un titolo fortemente story driven, in cui Sony lascerebbe piena libertà creativa a Kojima. Il gioco dovrebbe, inoltre, essere compatibile con la prossima versione di PSVR.

Ovviamente, trattandosi di un rumor, vi invitiamo a prendere la notizia con le dovute cautele, ma anche con un pizzico di speranza.


Silent Hills è un videogioco che appartiene alla serie del genere sviluppato da e pubblicato da per .

La data di uscita di Silent Hills è il 31 dicembre 2015 per Playstation 4.

8 Commenti a “Sony e Konami insieme per il ritorno di Silent Hill?”

  1. The_WLF on
    DJ_Jedi

    Se così fosse, Sony si è comprata KojiPro, cosa ampiamente prevedibile.

    Nah, basta comprare l'IP, ma le vedo improbabili entrambe…

  2. stefano.pet on

    Se Sony sta investendo come si dice su Silent Hill sarà come minimo esclusiva console o temporale con il pc. Se Kojima diventa first party o second Sony avrà fatto un acquisto enorme, ma già finanziando questa ip ci ha fatto un bel regalo anche se non sarà un successo: intanto ci ha dato la speranza di rivedere un Silent Hill decente, cosa che io avevo perso. Dopo Death Stranding io do fiducia cieca a Kojima, se mi deluderà pazienza.

  3. DJ_Jedi on

    Al momento Kojima è un second party, ovvero studio indipendente ma che sviluppa con soldi di Sony. Io spero che questa partnership possa estendersi e che Sony possa usare alcune IP di Konami, mi piacerebbe troppo vedere un nuovo Metal Gear non fatto da Kojima, Sony ha gli studi adatti per farlo.

  4. stefano.pet on
    DJ_Jedi

    Al momento Kojima è un second party, ovvero studio indipendente ma che sviluppa con soldi di Sony. Io spero che questa partnership possa estendersi e che Sony possa usare alcune IP di Konami, mi piacerebbe troppo vedere un nuovo Metal Gear non fatto da Kojima, Sony ha gli studi adatti per farlo.

    Dalle voci che filtrano la situazione è particolare, ma sinceramente dubito sia vero. Stando a un insider da una parte Sony è delusa dalle vendite di Death Stranding (e per questo sta uscendo su pc), dall'altra Kojima è delusa dai tempi e dal cambio di rotta (inizialmente doveva essere un horror e ha subito un soft reboot a lavori i corso). Questa collaborazione in Silent Hill dovrebbe essere per Sony una sorta di risarcimento per i mancati introiti di DS, per Kojima un modo di evitare il fallimento. Sinceramente io trovo tutta questa storia poco credibile, ma pare che l'insider che l'ha messa in giro sia stato credibile in passato quindi… Boh. A me interessa che esca Silent Hill, tutto il resto sono chiacchiere

    Spoiler
  5. KojimaSan on
    stefano.pet

    Dalle voci che filtrano la situazione è particolare, ma sinceramente dubito sia vero. Stando a un insider da una parte Sony è delusa dalle vendite di Death Stranding (e per questo sta uscendo su pc), dall'altra Kojima è delusa dai tempi e dal cambio di rotta (inizialmente doveva essere un horror e ha subito un soft reboot a lavori i corso). Questa collaborazione in Silent Hill dovrebbe essere per Sony una sorta di risarcimento per i mancati introiti di DS, per Kojima un modo di evitare il fallimento. Sinceramente io trovo tutta questa storia poco credibile, ma pare che l'insider che l'ha messa in giro sia stato credibile in passato quindi… Boh. A me interessa che esca Silent Hill, tutto il resto sono chiacchiere

    Spoiler

    Già questa notizia è una minchiata per il semplice motivo che si sapeva uscisse anche per pc da prima della pubblicazione su ps4

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.