Sonic Boom – Il producer svela dei retroscena sullo sviluppo

La software house si è scordata della velocità

SEGA voleva rilanciare l’immagine di Sonic con l’uscita di Sonic Boom. L’effetto ottenuto è stato opposto con Sonic Boom accolto malissimo da stampa e pubblico. Il producer del gioco, Stephen Frost, ha svelato alcuni retroscena relativi allo sviluppo. L’idea di rilanciare il personaggio verso un pubblico più giovane non è piaciuta ai fan storici che hanno immediatamente voltato le spalle alla compagnia. Uno dei problemi di Sonic Boom è nella sensazione di velocità, durante i primi test molti si sono lamentati dell’eccessiva velocità, così gli svilupptori l’hanno ridotta così da eliminare una delle peculiarità della serie. L’ex-producer di SEGA ha ammesso che se la compagnia potesse tornare indietro punterebbe tutto sulla velocità. L’unica cosa a salvarsi secondo Frost è stata la modalità cooperativa che potrebbe essere uno dei puni forti da cui far ripartire la serie in futuro. 

Un Commento a “Sonic Boom – Il producer svela dei retroscena sullo sviluppo”

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.