Rivelate le specifiche tecniche dei devkit di Ps5 e Xbox serie X?

Un utente di 4chan, rilanciato da ResetEraha svelato quelle che, a detta sua, sono le specifiche tecniche dei kit di sviluppo di Playstation 5 Xbox serie X. L’utente si professa tester presso uno studio third party e afferma che le console hanno le seguenti caratteristiche:

PlayStation 5

  • 12.6Tflops RDNA 1.5
  • AMD ZEN 2 @3.6Ghz
  • 18GB GDDR6+4GB ddr4
  • SSD@5.5GB/S 500GB
  • Core dedicati per  RayTracing e audio 3D
  • Banda passante 576GB/S

Xbox Serie X

  • 11.8Tflops Rdna 1.5
  • AMD Zen 2@3.7Ghz
  • 16GB GDDR6+4GB ddr4
  • SSD@3.8 GB/s 1TB
  • Core dedicato per RayTracing (<PS5)
  • Banda passante 596GB/S

Al momento queste specifiche non sono state né confermate né smentite da Sony Microsoft.

Si nota un vantaggio della console Sony sulla gpu, sulla velocità dell’ssd e con il Ray tracing. Di contro la Xbox serie X vanterebbe una cpu migliore e una capienza maggiore di archiviazione. La Ps5 avrebbe anche due giga di ram in più rispetto alla rivale. Non si parla, invece, del sistema di raffreddamento delle due console che, stando alle voci di corridoio, dovrebbero essere particolarmente avanzati.

L’utente ha infine specificato che la versione del devkit di Ps5 è la seconda e che alcuni sviluppatori hanno già in mano una terza versione, mentre la versione di Xbox serie X dovrebbe essere vicino a quella definitiva.

Nel valutare queste caratteristiche vi invito a tener conto di due fattori:

  1. Si parla di Devkit, di conseguenza le versioni finali delle console potrebbero avere caratteristiche differenti
  2. La fonte non è ufficiale quindi leggete questi dati applicando la teoria di Schrödinger

20 Commenti a “Rivelate le specifiche tecniche dei devkit di Ps5 e Xbox serie X?”

  1. AlexDeRoma on

    Se xbox si presenterà di nuovo con una console dai muscoli inferiori , vuol dire che punta fortissimo su game pass e project xcloud. Non vedo altre spiegazioni

  2. Kassandro on
    AlexDeRoma

    Se xbox si presenterà di nuovo con una console dai muscoli inferiori , vuol dire che punta fortissimo su game pass e project xcloud. Non vedo altre spiegazioni

    Ormai i tempi sono maturi.
    Netflix ha aperto una strada dalla quale credo che nessuno uscirà più. Games compresi

  3. AlexDeRoma on
    Kassandro

    Ormai i tempi sono maturi.
    Netflix ha aperto una strada dalla quale credo che nessuno uscirà più. Games compresi

    sto provando in questi giorni Stadia e sopratutto nvidia geforce now, e dico solo wow. Stà cambiando tutto caro Kass

  4. stefano.pet on
    Kassandro

    Ormai i tempi sono maturi.
    Netflix ha aperto una strada dalla quale credo che nessuno uscirà più. Games compresi

    Sono due mercati paralleli, bisogna capire quale dei due pagherà di più nel tempo.
    Di recente ho letto un articolo che parlava di coma Netflix stia "educando" il proprio pubblico al gaming in streaming gradualmente, introducendo sempre più serie interattiva per poi passare, quando i tempi saranno maturi, ad aggiungere al proprio palinsesto anche i giochi. Ecco, questo progetto, nell'ultimo periodo, pare essersi bloccato. Sarebbe utile sapere quali sono i risultati che hanno ricavato e quali sono le decisioni che ne hanno tratto.
    Poi c'è Stadia, che continua ad andare male…
    Di contro, Now si è dimostrato un buon servizio accessorio (come risultati intendo) e Gamepass funziona molto bene. Quindi bisogna capire anche come la gente interpreta servizi simili se dietro c'è un marchio diverso. Ea Access non lo porto come esempio perchè ha veramente due giochi in croce, inutile.

    In conclusione molto probabilmente il futuro sarà dei servizi, ma personalmente trovo molto azzardato il puntarci come piatto principale adesso. Più logico avere una console tradizionale che faccia anche quello, in modo da farla evolvere a seconda di come gira il vento. Questo non significa che Serie X non sia anche una console tradizionale, ma se parti da una situazione di svantaggio, in termini di immagine, e di nuovo proponi una politica avanti con i tempi e una console con quel grammo di forza in meno stai giocando con il fuoco. Se fossero stati in posizione dominante poteva anche starci. Comunque aspettiamo, magari le specifiche saranno completamente diverse, magari la politica adottata sarà talmente pro giocatori da fargli fare il boom, chi può dirlo.

  5. stefano.pet on
    AlexDeRoma

    sto provando in questi giorni Stadia e sopratutto nvidia geforce now, e dico solo wow. Stà cambiando tutto caro Kass

    Stessa cosa del vr con la risoluzione, per quanto mi riguarda: si, è il futuro, ma finché le prestazioni sono migliori su console fisica sti servizi restano a vantaggio di chi non vuole comprare una console. In tale ottica non vedo perchè comprare 5/600 euro di console per giocare in streaming quando posso farlo direttamente dalla mia smarttv collegando il chromecast.

  6. AlexDeRoma on
    stefano.pet

    Stessa cosa del vr con la risoluzione, per quanto mi riguarda: si, è il futuro, ma finché le prestazioni sono migliori su console fisica sti servizi restano a vantaggio di chi non vuole comprare una console. In tale ottica non vedo perchè comprare 5/600 euro di console per giocare in streaming quando posso farlo direttamente dalla mia smarttv collegando il chromecast.

    quello che sto vedendo è una superiorità rispetto alle console ATTUALMENTE sul mercato sopratutto con ge force now che con 1080p 60fps granitici hdr e dettagli tutti in high ed rtx ray tracing etc etc ,testato anche con una 40 mega , accesso alle librerire steam e scalabile su tutte le piattaforme già possedute. Il tutto a 5 euro al mese. Il futuro che ci si prospetta ci dividerà ulteriormente grazie a questi servizi che a me sembra funzionino davvero bene (sopratutto geforce now) . Ricordo di aver affrontato un discorso simile con il Digital Delivery pochi giorni dopo l'uscita di shadow complex, all'epoca fui sepolto da tribeuser che non la vedevano come me. Sappiamo tutti che ormai il mercato DD si divide equamente il mercato fisico. Credo di averci preso anche questa volta. Se ne riparla tra 3/5 anni.

  7. stefano.pet on
    AlexDeRoma

    quello che sto vedendo è una superiorità rispetto alle console ATTUALMENTE sul mercato sopratutto con ge force now che con 1080p 60fps granitici hdr e dettagli tutti in high ed rtx ray tracing etc etc ,testato anche con una 40 mega , accesso alle librerire steam e scalabile su tutte le piattaforme già possedute. Il tutto a 5 euro al mese. Il futuro che ci si prospetta ci dividerà ulteriormente grazie a questi servizi che a me sembra funzionino davvero bene (sopratutto geforce now) . Ricordo di aver affrontato un discorso simile con il Digital Delivery pochi giorni dopo l'uscita di shadow complex, all'epoca fui sepolto da tribeuser che non la vedevano come me. Sappiamo tutti che ormai il mercato DD si divide equamente il mercato fisico. Credo di averci preso anche questa volta. Se ne riparla tra 3/5 anni.

    Che sia il futuro non lo metto in dubbio anche se lo ritengo un'alternativa parallela, nel senso che la console classica continuerà ad esistere, con le dovute modifiche. Per quanto riguarda le prestazioni ad oggi SOLO geforce da dei risultati paragonabili a una console (e meglio sotto alcuni aspetti), però non è detto che Ms abbia in cantiere un servizio che con una fibra riesca a ridare un gioco in 4k e le stesse prestazioni della serie X, in tal caso avranno vinto. Ad oggi se voglio giocare in streaming per risparmiare non compro una console, lo faccio se voglio le prestazioni (ovviamente sempre rispetto allo streaming perchè per le prestazioni vere ci vuole sempre il pc).

  8. AlexDeRoma on
    stefano.pet

    Che sia il futuro non lo metto in dubbio anche se lo ritengo un'alternativa parallela, nel senso che la console classica continuerà ad esistere, con le dovute modifiche. Per quanto riguarda le prestazioni ad oggi SOLO geforce da dei risultati paragonabili a una console (e meglio sotto alcuni aspetti), però non è detto che Ms abbia in cantiere un servizio che con una fibra riesca a ridare un gioco in 4k e le stesse prestazioni della serie X, in tal caso avranno vinto. Ad oggi se voglio giocare in streaming per risparmiare non compro una console, lo faccio se voglio le prestazioni (ovviamente sempre rispetto allo streaming perchè per le prestazioni vere ci vuole sempre il pc).

    concordo su tutto

  9. Sunny90 on

    Io comunque sono del parere che per quando lo streaming si sarà diffuso dovremo scordarci i prezzi convenienti che si vedono oggi (intendo dello streaming stesso)

  10. Prinzilabelva on
    Sunny90

    Io comunque sono del parere che per quando lo streaming si sarà diffuso dovremo scordarci i prezzi convenienti che si vedono oggi (intendo dello streaming stesso)

    Esatto. questa è una cosa terribile degli abbonamenti. Più gente li usa più i prezzi aumentano. Ed essendo abbonati paghi e muto, altrimenti perdi tutto….
    Geforce now è qualitativamente migliore di stadia, ma il 1080p ormai è vetusto e soprattutto ha una libreria poco profonda, oltre ad un interfaccia molto problematica. Ad oggi le console riescono ancora a stare sopra.

  11. stefano.pet on
    Prinzilabelva

    Esatto. questa è una cosa terribile degli abbonamenti. Più gente li usa più i prezzi aumentano. Ed essendo abbonati paghi e muto, altrimenti perdi tutto….
    Geforce now è qualitativamente migliore di stadia, ma il 1080p ormai è vetusto e soprattutto ha una libreria poco profonda, oltre ad un interfaccia molto problematica. Ad oggi le console riescono ancora a stare sopra.

    Su geforce now si parla anche di polemiche con gli sviluppatori, non so bene il perchè però. Comunque non è tutto rose e fiori neanche là. Il discorso della convenienza degli abbonamenti è relativa in quanto tutti offrono una libreria frammentata e, proprio come ora con Netflix e compagnia cantante, occorre abbonarsi a più servizi per avere soddisfazione. In questa ottica Ms ha un grande vantaggio, avendo creato una rete grazie alla quale dispone, titoli Sony a parte, della quasi totalità della libreria console. Allo stato attuale Ms è l'unica che può sfondare concretamente in questo ambito. Stadia magari in futuro farà anche qualcosa, ma al momento sta floppando come da previsioni. D'altronde Spencer lo aveva detto che non sono rivali di Sony, magari quelle parole avevano più peso di quanto gliene abbiamo attribuito. Io non sono interessato a una console di quel tipo e penso che sia un grosso azzardo concepirla così, ma se qualcuno può riuscire a farmi apprezzare questo tipo di approccio è Ms. Io ho provato Access (schifoso) e PsNow (buono), ma mai lo userei come modo principale di giocare: serve una risoluzione più alta e una libreria più grossa. Però il servizio di per sé è interessante: quando hai voglia di provare un titolo al volo per qualsiasi motivo ce l'hai lì a portata di mano senza download o attese.

  12. Evil_Sephiroth on
    stefano.pet

    Su geforce now si parla anche di polemiche con gli sviluppatori, non so bene il perchè però. Comunque non è tutto rose e fiori neanche là. Il discorso della convenienza degli abbonamenti è relativa in quanto tutti offrono una libreria frammentata e, proprio come ora con Netflix e compagnia cantante, occorre abbonarsi a più servizi per avere soddisfazione. In questa ottica Ms ha un grande vantaggio, avendo creato una rete grazie alla quale dispone, titoli Sony a parte, della quasi totalità della libreria console. Allo stato attuale Ms è l'unica che può sfondare concretamente in questo ambito. Stadia magari in futuro farà anche qualcosa, ma al momento sta floppando come da previsioni. D'altronde Spencer lo aveva detto che non sono rivali di Sony, magari quelle parole avevano più peso di quanto gliene abbiamo attribuito. Io non sono interessato a una console di quel tipo e penso che sia un grosso azzardo concepirla così, ma se qualcuno può riuscire a farmi apprezzare questo tipo di approccio è Ms. Io ho provato Access (schifoso) e PsNow (buono), ma mai lo userei come modo principale di giocare: serve una risoluzione più alta e una libreria più grossa. Però il servizio di per sé è interessante: quando hai voglia di provare un titolo al volo per qualsiasi motivo ce l'hai lì a portata di mano senza download o attese.

    Il rischio che rende questi servizi per me orrendi è come è accaduto che da un giorno all'altro ti spariscano i giochi perchè gli sviluppatori hanno deciso così, dovrebbe essere tutto sottoposto a contratto, se decidi di metterci i tuoi giochi ce li lasci fincheè il servizio non chiude.
    Stadia potrà migliorare ma così tanti mesi di flop oramai sono una pietra tombale. A livello di immagine stadia ha chiuso

  13. stefano.pet on
    Evil_Sephiroth

    Il rischio che rende questi servizi per me orrendi è come è accaduto che da un giorno all'altro ti spariscano i giochi perchè gli sviluppatori hanno deciso così, dovrebbe essere tutto sottoposto a contratto, se decidi di metterci i tuoi giochi ce li lasci fincheè il servizio non chiude.
    Stadia potrà migliorare ma così tanti mesi di flop oramai sono una pietra tombale. A livello di immagine stadia ha chiuso

    Hai ragione. Nel mese che ho provato Now la cosa che ho odiato di più è sapere che alcuni giochi che volevo giocare stavano per essere tolti dalla libreria. Ho trovato questa cosa particolarmente fastidiosa.

  14. Evil_Sephiroth on
    stefano.pet

    Hai ragione. Nel mese che ho provato Now la cosa che ho odiato di più è sapere che alcuni giochi che volevo giocare stavano per essere tolti dalla libreria. Ho trovato questa cosa particolarmente fastidiosa.

    Se lo sai ancora ancora, guarda Ge Force Now and Bethesda. E un domani quando e sa saranno lostandard questi servizi ti potrà capitare sempre.

  15. fos on

    Io rimarrei meglio sul discorso tecnico. Non si sono sottolineate le DDR4 da 4GB. Che usate a dovere possono dimostrare la prima vera customizzazione/ottimizzazione della piattaforma x86 SoC.
    4G di DDR4 bastano pwer l'OS e i calcoli che la CPU deve farsi a petto, nei quali il guadagno in risparmio di banda e latenze è rilevante. Ho sentito spesso della memoria consivida delle console come se fosse solo un vantaggio, ossia quando entrambi i prosessori interagiscono con gli stessi dati nella stessa porzione di memoria, cosa che eviterebbe la RAM in più occupata su PC solo per averla disponibile da entrambe le parti. Ora, è vero che nei casi in cui vengano processati gli stessi dati c'è un guadagno (molto dovuto al fatto si non dover occupare un bus tipo il PCX per scambiarsi il condiviso), ma è vero anche che per creare quella situazione devi mettere in conto un calo di banda e soprattutto di latenze, inevitabile per via della condivisione/allocazione della GDDR6, che mi pare chiaro non possa restituire gli stessi risulatati se deve dare accesso a processori fondamentalmente diversi tra loro.

    Cioè, non sono rari neanche i casi in cui su PC si guadagna perché la DDR4 è asyncrona e dedicata solo al processore, oltre ad essere nettamente più indicata quando questo dovrà eseguire o chiedere movimenti complessi, con molti accessi contemporanei, dove quindi il guadagno in latenza della DDR4 si fa sentire, e la banda che fornisce in dual channel è più che sufficiente per la maggior parte dei casi.

  16. stefano.pet on

    @fos io non ci capisco molto e il tuo post è molto azzeccato. In questi giorni molti sviluppatori, tra cui quelli di Metro, hanno parlato di questo argomento con toni entusiastici. Inoltre pare che Sony abbia bloccato la produzione di una mirrorless che doveva avere questa ram per essere sicura di averne per la ps5, visti i problemi di produzione della Cina. Si parla tanto dell'SSD, ma questo aspetto potrebbe essere il migliore della nuova generazione.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.