Primo video gameplay di Control, la nuova IP di Remedy

Durante il Playstation Live From E3, Remedy ha presentato per la prima volta il gameplay di Control. Come potete vedere nel video, Control si presenta come uno shooter in terza persona in cui la protagonista sarà in grado di controllare l’ambiente grazie ai suoi poteri telecinetici. Da sottolineare anche la presenza di una particolare pistola in grado di assumere diverse forme.


L'invasione di un'agenzia segreta di New York da parte di una minaccia ultraterrena ti porta a diventare la nuova Direttrice, e dovrai lottare per riconquistare Control. Dallo sviluppatore Remedy Entertainment, in questa avventura dinamica soprannaturale in terza persona dovrai imparare a padroneggiare abilità ultraterrene, equipaggiamenti modificabili e ambientazioni interattive scontrandoti nel frattempo contro un mondo imprevedibile e oscuro.

Control è un videogioco del genere , sviluppato da e pubblicato da per , , .

La data di uscita di Control è il 27 agosto 2019 per PC, Playstation 4, Xbox One.

8 Commenti a “Primo video gameplay di Control, la nuova IP di Remedy”

  1. quetzalcoatl on
    adenosina

    Assurdo come abbiano riciclato gli asset di qb. Ma l'IP non è di MS?

    Vabbe Remedy non è esattamente famosa per la varietà dei propri prodotti. Penso che cambiando nome e ambientazione possono stare abbastanza tranquilli.

  2. Prinzilabelva on
    quetzalcoatl

    Vabbe Remedy non è esattamente famosa per la varietà dei propri prodotti. Penso che cambiando nome e ambientazione possono stare abbastanza tranquilli.

    Anche perchè il motore di gioco è loro non di MS.

  3. Sid on
    adenosina

    Assurdo come abbiano riciclato gli asset di qb. Ma l'IP non è di MS?

    Hai dimenticato demon's souls => dark souls ??

    Comunque più lo guardo più mi sembra un indie.

    Non so, gli manca un anima.

  4. adenosina on
    Sid

    Hai dimenticato demon's souls => dark souls ??

    Comunque più lo guardo più mi sembra un indie.

    Non so, gli manca un anima.

    io ho detto quella cosa perchè di solito MS possedeva sia marchi che asset dei giochi. Come nel caso di Scalebound. Per questo una copia così spudorata volta al riciclo della qualunque mi sembrava un po' estremo.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.