Presentata la Limited Edition di Alone in the Dark

Console tribe news - Presentata la Limited Edition di Alone in the Dark

Atari è lieta di annunciare che il suo nuovo titolo action/horror, Alone in the Dark, verrà commercializzato anche in versione Limited Edition. Questa costerà 79,90 euro e includerà al suo interno numerosi contenuti aggiuntivi, come si vede dalla lista completa che segue. Purtroppo la casa produttrice non ha ancora divulgato le immagini di questo splendido prodotto. Eccovi i contenuti nello specifico:

  • Il gioco.
  • La colonna sonora su CD

.

  • DVD con Making of e contenuti extra.
  • La mappa di Central Park.
  • Una miniatura alta 15 cm di Edward Carnby (protagonista del gioco).

13 Commenti a “Presentata la Limited Edition di Alone in the Dark”

  1. gianarduini on

    tra un po arriveranno a 100 euro sti cxxo di giochi…??100 la normale e 150 la limited..??io non sono per la pirateria…anzi…pero questi ci stanno dissanguando…!!:bruce: :bruce:

  2. Eru.L on

    tra un po arriveranno a 100 euro sti cxxo di giochi…??100 la normale e 150 la limited..??io non sono per la pirateria…anzi…pero questi ci stanno dissanguando…!!:bruce: :bruce:

    e vero che i giochi x la 360 costichiano, ma cmq se pensate il lavoro che c'e dietro non e da niente ragazzi ormai o gli fan pagare cosi oppure alla fine del mese non ci arrivano…cmqparlo x i giochi che veramente meritano perche ci sono certi che lasciano desiderare :dance:

    cmq questa edizione e mia :razz:azzia:

  3. FluidStream on

    tra un po arriveranno a 100 euro sti cxxo di giochi…??100 la normale e 150 la limited..

    Concordo costano molto, ma ad onor di cronaca, ti basti pensare che quando i videogame seri in italia si reperivano solo import, un gioco per superFamicon o megadrive 10 anni fa, costavano dalle 100 alle 150 mila lire, cioè dalle 50 alle 70 euro di adesso.

  4. Hammered555 on

    :shok:……:shok:……:cry:…..:sbav:…..MIAAAAAAAAAA!!!!!

    Cosi aggiungerò Edward Carnby nel vialetto in giardino assieme a Master Chief, Nightmare e i 7 nani :asd:

  5. Fossile on

    Concordo costano molto, ma ad onor di cronaca, ti basti pensare che quando i videogame seri in italia si reperivano solo import, un gioco per superFamicon o megadrive 10 anni fa, costavano dalle 100 alle 150 mila lire, cioè dalle 50 alle 70 euro di adesso.

    Il paragone non regge. L'ì il costo della cartuccia incideva più del resto… credi sia paragonabile alla spesa necessaria per stampare un supporto…? non ricordi il costo (e il motivo dello stesso) delle cartucce del NeoGeo? (io benissimo, considerando i soldi che mi mancavano… :asd:)

  6. FluidStream on

    Il paragone non regge. L'ì il costo della cartuccia incideva più del resto… credi sia paragonabile alla spesa necessaria per stampare un supporto…? non ricordi il costo (e il motivo dello stesso) delle cartucce del NeoGeo? (io benissimo, considerando i soldi che mi mancavano… :asd:)

    Hai in parte ragione, il supporto ora costa meno, ma la produzione molto di +, un blockbuster per NEOGEO, costava produrlo ipotizzo 20 milioni di $ ora costa come minimo 3 volte tanto.

  7. Fossile on

    Hai in parte ragione, il supporto ora costa meno, ma la produzione molto di +, un blockbuster per NEOGEO, costava produrlo ipotizzo 20 milioni di $ ora costa come minimo 3 volte tanto.

    Vabbè, hai ragione pure tu, ma io parlavo del costo materiale… quello da cui non si può prescindere, neanche in una successiva versione economica (poco proficua, per un gioco su cartuccia; credo sia per questo che stento a ricordare versioni Platinum/Player choice ecc.. di quei tempi). Pensa anche agli invenduti, l'ì èrano soldi puliti buttati, sebbene, e anche per questo, la filosofia di distribuzione fosse diversa. 🙂

    Anche perché, volendo fare un discorso generale, bisogna considerare l'espansione che ha avuto il mercato… una volta i giochi che superavano il milione di pezzi venduti si contavano facilmante (togliendo Mario, che ancora detiene il record di pezzi venduti, perché è un discorso a parte).

    Continuando a parlare del NeoGeo (anche se sappiamo bene entrambi che è un'eccezione): quanti pezzi credi che vendevano? con quelle scoppole! :biggrin:

    La differenza nel costo di sviluppo è di molto superiore a quello che ipotizzi. Ora, non sò con esattezza quanto costasse sviluppare un Mast per NeoGeo, ma, indicativamente, credo che con 20 milioni di $ ne sfornavano una carrettata… :asd:

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.