Ori: The Collection ora disponibile per Nintendo Switch

I pluripremiati titoli Ori, Ori and the Blind Forest e Ori and the Will of the Wisps, sono ora disponibili per l’acquisto in bundle con Ori: The Collection per Nintendo Switch. I fan potranno acquistare questo doppio pacchetto a partire da oggi presso selezionati rivenditori di tutto il mondo.

Ori: The Collection unisce Ori and the Blind Forest: Definitive Edition e Ori and the Will of the Wisps insieme alle pluripremiate colonne sonore e sei art card da collezione su un’unica cartuccia disponibile per Nintendo Switch. Ori: The Collection nasce dalla collaborazione tra iam8bit, Moon Studios e Xbox Game Studios, la distribuzione globale è curata dal partner Skybound Games.

A grande richiesta, iam8bit ha ripubblicato separatamente la Ori Collector’s Edition che include le edizioni fisiche di Ori and the Blind Forest: Definitive Edition e Ori and the Will of the Wisps per Nintendo Switch, nonché una serie di altri oggetti da collezione, tra cui una maestosa opera d’arte in stile vetro colorato. La Ori Collector’s Edition è stata una delle edizioni da collezione più ricercate dell’anno nel 2020 e sarà disponibile esclusivamente su iam8bit.com

Il franchise Ori è stato lanciato per la prima volta nel marzo del 2015 con l’uscita di Ori and the Blind Forest. Il titolo ha ricevuto lodi travolgenti, raccogliendo oltre 50 premi e nomination, tra cui: migliore direzione artistica da The Game Awards, BAFTA Games Award for Artistic Achievement, DICE Awards per Outstanding Achievement in Original Composition, Art Direction and Animation.

Ori and the Will of the Wisps è stato lanciato nel marzo 2020 con l’Xbox Game Pass, ed è stato accolto con analoga ammirazione, nominato per diversi premi durante i Game Developer’s Choice Awards del 2021, BAFTA Game Awards, D.I.C.E. Awards, SXSW Gaming Awards, così come il Golden Joystick Award. Il titolo è stato definito un MUST-PLAY su Metacritic al lancio e ha ricevuto recensioni estremamente positive dai media e fan, come GamesRadar+ che lo ha definito “uno dei migliori platform mai realizzati, e… un facile favorito per il gioco dell’anno”