Lizard Squad torna e attacca Destiny e Call of Duty: Ghosts

Il gruppo di hacker Lizard Squad ha effettuato un attacco DDOS ai server di Destiny e Call of Duty: Ghosts

Era da un po’ che non si sentiva parlare del gruppo di hacker Lizard Squad. Il gruppo aveva annunciato il ritiro dalle scene dopo aver fatto un attacco DDOS ai server del PSN, Xbox Live e ad altri servizi legati sia al mondo videludico che non.

Il gruppo è tornato attaccando i server di Destiny e di Call of Duty: Ghosts. La situazione adesso sempre stabile, ma nelle ore precedenti ci sono stati problemi che impedivano l’accesso.

5 Commenti a “Lizard Squad torna e attacca Destiny e Call of Duty: Ghosts”

  1. Astro86 on

    Sti pezzenti devono morire!

    1. Prendono per il culo dicendo che si ritiravano.

    2. Creano danni ad aziende e terzi senza motivo (avessero un secondo fine, come anche i ratti hanno… uno agli estremis poteva anche capire il loro gesto)

    3. Li sbatterei in galera e butterei la chiave…

    che gente malata!

  2. gimmy3000 on

    E ci sono anche persone che fanno i complimenti a questi idioti! Che pensassero al problema che avrebbero se si trovassero a lavorare per le aziende che sono state colpite! Non sarebbero anche loro un pochino incazzati?? Branco di idioti con molto tempo libero!

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.