Il director di Ori si scaglia contro Peter Molyneyx, Sean Murray e CD Projekt RED

Thoms Mahler, CEO di Moon Studios e director della serie Ori, ha pubblicato un post di sfogo sul noto forum di ResetEra in cui ha espresso il suo disappunto contro alcuni personaggi e compagnie dell’industria videoludica per il loro modo di fare che ha preso in giro i giocatori. In particolare Mahler se l’è presa con Peter Molyneux (Fable), Sean Murray (No Man’s Sky) e CD Projekt RED (Cyberpunk 2077).

“Questo è qualcosa che mi ha infastidito per un po ‘e mi arrabbio un po’ ogni volta che lo vedo svolgersi. E ogni volta che succede, le persone continuano a cascarci…

Tutto è iniziato con Molyneux. Era il maestro di ‘Invece di dirti qual è il mio prodotto, lasciami dire liberamente quello che penso possa entusiasmarti!’. E andava bene, fino a quando non hai effettivamente pagato e poi il il gioco non assomigliava affatto a quello che Peter stava proponendo di essere. Ha tirato fuori questa m**da per un buon decennio o più con giornalisti e giocatori che adoravano ascoltare lo zio Peter e le cose straordinarie che stava facendo per l’industria. giochi scadenti per la stampa e i giocatori per non ascoltare finalmente più le bugie. Ci è voluto tempo per lui per rilasciare giochi molto scadenti solo per non ascoltare più le sue bugie.

Poi è arrivato Sean Murray, che a quanto pare ha imparato direttamente dal manuale di Peter Molyneux. Questo ragazzo a quanto pare adora i riflettori. Anche giorni prima del rilascio di No Man’s Sky, ha esaltato il multiplayer che non esisteva nemmeno ed era fin troppo felice di far pensare alla gente che No Man’s Sky fosse ‘Minecraft in Space’, dove potresti letteralmente fare tutto (puoi fare tutto è generalmente un tema comune dietro i venditori di olio di serpente, perché ehi, questo attrae quasi tutti!). Ovviamente c’è stato un enorme contraccolpo quando No Man’s Sky è finalmente uscito e il prodotto non ha nulla a che fare con ciò che Murray ha esaltato. Ma cosa è successo poi? Hanno rilasciato un sacco di aggiornamenti, quindi dimentichiamoci le bugie e gli inganni iniziali ed ehi, in realtà lo ricopriamo di nuovo di premi, perché alla fine ha in qualche modo consegnato quello che aveva detto che il gioco sarebbe stato anni prima. Grazie, Geoff Keighley. Premiare quel tipo di comportamento aiuterà sicuramente l’industria a rafforzarsi.

E poi è arrivato Cyberpunk. Creato dai ragazzi che hanno creato The Witcher 3, quindi questa merda doveva essere buona. Ecco il nostro universo Cyberpunk e, fidati di noi, puoi fare di tutto! Qui l’intero dipartimento PR di CDPR ha preso tutti gli spunti da ciò che ha funzionato per Molyneux e Murray sono andati completamente fuori di testa. I giocatori dovevano credere che questo fosse ‘un GTA fantascientifico in prima persona’. Come si fa a non amarlo? Ogni video pubblicato da CDPR è stato accuratamente realizzato per creare un’immagine nella mente dei giocatori che fosse semplicemente avvincente. Si sono fermati poco prima di dire apertamente che questa cosa avrebbe curato il cancro. Questa strategia ha portato a 8 milioni di preordini sensazionali. Il prodotto finale era solo una frazione di ciò che lo sviluppatore aveva pubblicizzato e per di più funzionava a malapena su console su cui avrebbe dovuto ‘funzionare sorprendentemente bene!’.

Direi che tutti e 3 questi sono chiari esempi di persone che vi hanno preso in giro. E anche i ‘giornalisti’ di questo settore hanno fatto il loro gioco, ogni singola volta.

E lasciatemi anche dire, dal punto di vista di uno sviluppatore, tutto questo fa schifo. Nel 2014, ricordo un giornalista di una grande testata che ci diceva che Ori aveva quasi ricevuto l’articolo di copertina di una rivista che leggevo spesso, ma alla fine hanno dovuto scegliere No Man’s Sky perché era il ‘gioco più grand’. Allora ero un po’ d’accordo, pensando tra me e me: ‘Ok, ho capito, devono promuovere il gioco più grande, ovviamente devono andare per i clic. Fa schifo, ma è così che si gioca.’ Ma poi mi sono sentito davvero imbrogliato quando è uscito No Man’s Sky ed è diventato chiaro che tutto questo clamore era in realtà costruito solo su bugie e il ragazzo onesto che ha appena mostrato il suo vero prodotto è stato davvero preso a calci nelle palle perché il ragazzo bugiardo era in grado di creare storie che non avevano assolutamente sostanza.

So che l’intero thread potrebbe venire fuori mentre sembro amareggiato e sono sicuro che ci saranno alcune persone che penseranno che me la stia prendendo con altri sviluppatori. No non è così. Me la sto prendendo con i bugiardi e con le persone persone a cui piace ingannare gli altri. Direi che dovremmo essere tutti d’accordo sul fatto che tutto ciò non va bene. Se vado a comprare un’auto e il venditore mi vende un’auto che presumibilmente ha una potenza di 300 cavalli, ma tornando a casa dopo l’acquisto noto che ha spento il motore quando non stavo guardando, lo sarei giustamente incazzato, perché sono stato ingannato.

Eppure, i giocatori e i giornalisti non sembrano preoccuparsene più di tanto. Sì, il contraccolpo sta arrivando, ma di solito vedi un sacco di persone che sostengono che gli piace comunque il gioco che è uscito. Quindi non è questo il punto. Non importa se l’olio di serpente ha davvero un buon sapore. Non vendermi funzionalità che non esistono. Non dipingere un’immagine che non sarai in grado di fornire. Non mentirmi, c***o.


Ori and the Will of the Wisps è un videogioco che appartiene alla serie del genere , sviluppato da e pubblicato da per , , .

La data di uscita di Ori and the Will of the Wisps è il 11 marzo 2020 per Xbox One, il 17 settembre 2020 per Nintendo Switch, il 10 novembre 2020 per Xbox Series X|S.

6 Commenti a “Il director di Ori si scaglia contro Peter Molyneyx, Sean Murray e CD Projekt RED”

  1. Claudio "Evil_Sephiroth" Perfler on

    Più che i tre giochi in questione fossi stato in lui avrei almeno nominato Star Citizen XD

  2. fos on

    Ho un nuovo eroe! Gli altri sviluppatori onesti dovrebbero prendere spunto.
    Non a caso, Ori sul campo m'è sembrato pure meglio…

  3. stefano.pet on
    fos

    Ho un nuovo eroe! Gli altri sviluppatori onesti dovrebbero prendere spunto.
    Non a caso, Ori sul campo m'è sembrato pure meglio…

    Peccato che ha già fatto un 180 gradi e chiesto scusa a tutti…

  4. fos on

    Eh lo so, ci avevo pensato. Il rispetto rimane, dalla sua posizione ha fatto anche troppo.
    Forse se si dava una regolata nei toni avrebbe potuto evitare…
    In quel modo se non chiedi scusa predi bastonate da ogni dove e lavori male, se lavori….

  5. Deadly Fagilo on

    Lo appoggio al 100%, e di marketing fanne quanto ne vuoi ma che sia sull’effettiva qualità e portata del gioco.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.