Ecco come Lizard Squad ha attaccato i server del PSN e XBL

E' stato svelato come Lizard Squad ha attaccato il Playstation Network e Xbox Live

Krebsonsecurity.com ha rivelato come il gruppo hacker Lizard Squad è riuscito ad attaccare i server del Playstation Network e Xbox Live. Gli attacchi sono stati orchestrati da una rete di computer non ancora scoperti ai quali avrebbero avuto accesso tramite migliaia di router hackerati. Krebs ha infatti dichiarato di aver subito un attacco da parte di Lizard Squad nei primi giorni del 2015 per questo si sentono abbastanza sicuri del metodo utilizzato. Il servizio booter (servizi Web che effettuano attacchi DDoS a prezzi molto bassi) è ospitato presso un provider Internet in Bosnia, che è la patria di un gran numero di siti malevoli. Krebs ha utilizzato gli indirizzi IP dell’host bosniaco per rintracciare la fonte botnet di Lizard Squad. Sono state trovate anche delle prove per collegarla a un malware che comparve per la prima volta nei primi mesi dello scorso anno. Questo malware prende il controllo dei router casalinghi ed esegue una scansione di rete per trovare altri dispositivi da controllare. Krebs ha chiuso affermando che dietro agli attacchi nei confronti di Sony e Microsoft potrebbe esserci un secondo fine, ovvero pubblicizzare il loro botnet per vendere l’accesso tramite un portale online. Sarebbe una cosa molto grave in quanto chiunque potrebbe effettuare attacchi DDoS a pagamento.

8 Commenti a “Ecco come Lizard Squad ha attaccato i server del PSN e XBL”

  1. Astro86 on

    Penso pure io lo scopo di tutto questo sia stato pubblicizzare il loro Botnet… si incastrerebbe alla perfezione al fatto che vogliono fare un servizio a pagamento per permettere a chiunque di fare attacchi…

    Non me intendo di queste cose ma grazie a Krebs si sa un po di più da questi scarti umani…

  2. _Soul_ on

    la vedo dura per chi ha Fastweb come me.

    qualcosa devono fare comunque non possono rischiare che un gruppo di terzi rovini il loro lavoro cosi' senza far nulla

    quanto meno lo spero senno' siamo all'ennesima figuraccia dalla parte dell'italia 😐 …

  3. emicad on

    agli ultimi abbonati stanno dando l'ADB come il mio, ma con un firmware piu' aggiornato. chi ha quello con il firmware piu' vecchio non puo' fare niente, c'e' chi ha provato a contattare sia Fastweb che il produttore ma non c'e' niente da fare.

    forse c'e' la possibilita' di reperire il firmware da installare manualmente da qualche altra parte, ma non ci ho mai provato.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.