Capcom "padrona" dei diritti della MotoGP

Console tribe news - Capcom "padrona" dei diritti della MotoGP

Capcom non ha esitato un’istante ad informarci riguardo l’acquisizione in esclusiva dei diritti per la pubblicazione dei videogame ufficiali della MotoGP, per tutte le piattaforme e per 5 anni! Questa notizia non potrà fare altro che bene alla serie racing in questione, portando con se numerose novità, alla fine di rendere questo gioco il migliore titolo a due ruote di tutti i tempi. Di seguito il comunicato ufficiale:

CAPCOM OTTIENE I DIRITTI MULTIPIATTAFORMA PER I VIDEOGIOCHI DI MotoGP

Jerez, Spagna ? 30 Marzo, 2008 – Capcom®, uno dei principali editori e sviluppatori di videogames annuncia oggi di essersi assicurato i diritti esclusivi worldwide per la pubblicazione dei videogiochi ufficiali e la creazione di periferiche basate sulla prima competizione motociclistica mondiale, MotoGP?, per tutte le piattaforme di gioco.

Questo accordo sarà valido per cinque anni ed espande il precedente accordo, che prevedeva la pubblicazione di titoli ufficiali della manifestazione su piattaforme PlayStation e che ha generato la release di successo dello scorso anno di MotoGP 07 per PlayStation® 2.

Partendo da questo nuovo accordo Capcom intende cominciare a pubblicare quindi titoli basati sulla stagione 2008 della MotoGP per Xbox 360?, PLAYSTATION®3 (PS3?), Wii?, PC, PlayStation® 2 e cellulari.

MotoGP è il primo compionato mondiale motociclistico che consta di 18 Gran Premi in diversi punti del globo. Ad esso partecipano i migliori costruttori al mondo come Honda, Yamaha, Suzuki, Ducati, Kawasaki, KTM e Aprilia, che mettono i loro bolidi a dispozione dei migliori riders inclusi il Campione del Mondo Casey Stoner, Valentino Rossi, Nicky Hayden e Dani Pedrosa.

La griglia del 2008 include inoltre Shinya Nakano dal Giappone, più nuovi elementi della nuova stagione come il Campione del Mondo 250cc Jorge Lorenzo e il Campione de Mondo Superbike, James Toseland, dalla Gran Bretagna.

Commentando l?annuncio Mark Beaumont, vicepresidente esecutivo, office e head of Capcom consumer software publishing per America ed Europa afferma:?Siamo entusiasti di questo accordo a lungo termine con Dorna Sports, che per la prima volta garantisce ad un unico publisher i diritti multipiattaforma worldwide per ricreare l?adrenalinico mondo del MotoGP. Crediamo che la scelta di affidare il lavoro ad un solo publisher ci aiuterà a sviluppare titoli estremamente realistici ed appassionanti per i consumatori?.

Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports, detentrice esclusiva dei diritti commerciali e TV del MotoGP ha commentato: ?Capcom ha già dato prova della propria abilità nel creare un gioco che cattura l?essenza del MotoGP e siamo lieti di continuare a collaborare con loro per i prossimi cinque anni?

10 Commenti a “Capcom "padrona" dei diritti della MotoGP”

  1. hucka on

    non  so come reagire alla notizia….non ho mai amato la serie motogp sulla play….THQ avra' i suoi difetti, ma personalmente e' la serie che mi ha appassionato….speriamo in bene

  2. egramiac on

    finamente!! Quello della THQ è il peggior gioco di moto che possa esistere! Capcom non ha mai sbagliato un colpo con i giochi di motogp, finalmente avremo moto guidabili e divertenti, non come quella merda che ci hanno sempre propinato su xbox..

  3. Divyne on

    finamente!! Quello della THQ è il peggior gioco di moto che possa esistere! Capcom non ha mai sbagliato un colpo con i giochi di motogp, finalmente avremo moto guidabili e divertenti, non come quella merda che ci hanno sempre propinato su xbox..

    Si, non ha mai sbagliato un colpo, d' altra parte non avendone mai fatti è chiaro che non potesse nemmeno sbagliarli 😀 😀 😀 😀 😀  Ok, uno, l' ultimo uscito su PS2, mi pare fosse suo e onestamente non l' ho mai visto, quindi non posso esprimere un' opinione al riguardo, però nel campo motoristico non è che Capcom sia molto ferrata, quindi non mi pare che questa notizia sia poi così buona, considerando anche che i suoi titoli saranno tutti multipiattaforma.

    Sui giochi di Climax per THQ invece, mi sono già espresso più volte, comunque non erano male, il problema è che ormai quando un gioco è un pelino impegnativo viene considerato dalla massa come una schifezza, semplicemente perchè non riescono a giocarci immediatamente, ma questo d' altronde è un problema che ha colpito l' intero mercato.

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.