Call of Duty: Warzone 2.0, alla scoperta della mappa Al Mazrah

Siamo nell’area metropolitana di Al Mazrah e nei sobborghi rurali della Repubblica di Adal: è questo il campo di battaglia del nuovo Call of Duty: Warzone 2.0, che fa parte dell’universo di Call of Duty®: Modern Warfare® II. Il lancio globale del gioco avverrà il 16 novembre. Inizia a familiarizzare con i suoi 18 principali punti d’interesse, grazie a questa panoramica iniziale.

Come mostrato in Call of Duty: NextCall of Duty: Warzone 2.0, il seguito della classica esperienza Battle royale con oltre 125 milioni di giocatori, arriverà il 16 novembre e farà parte della Stagione 1 di Modern Warfare® II.

Questa incredibile offerta free-to-play* sfrutta una nuova tecnologia condivisa con Modern Warfare II, introduce una serie di innovazioni e prosegue la nuova era di Call of Duty in arrivo quest’autunno, a partire dal lancio di Modern Warfare II il 28 ottobre.

Nuova zona di lancio identificata: preparati a lanciarti!

Nell’ambito di questo annuncio, siamo entusiasti di presentare Al Mazrah, una nuova mappa per Call of Duty: Warzone 2.0.

Quest’enorme area metropolitana ha un ruolo altrettanto importante all’interno dell’universo di Modern Warfare II, nella Campagna e in alcuni degli eventi chiave in seguito a essa.

Proprio come in Call of Duty®: Modern Warfare® (2019), considera Al Mazrah e i suoi principali punti d’interesse come la tua nuova base per una serie di missioni: Operazioni speciali con quattro giocatori, battaglie a squadre 6v6, operazioni Guerra terrestre, Battle royale con fino a 150 giocatori e molto altro.

Inoltre, se è da un po’ che giochi a Call of Duty, questa nuova base potrebbe esserti più familiare di quanto credi.

Ecco le informazioni iniziali su Al Mazrah:

Situata nell’Asia occidentale, la Repubblica di Adal è solo una piccola parte dell’originale culla della civiltà ed è il risultato sfortunato dei moderni confini degli stati che sono stati stabiliti per controllarne i frutti che dà al mondo.

Nessun altro posto al mondo ha tale abbondanza di risorse naturali, con una costa dove si svolge un’incredibile quantità di commerci internazionali. Ed è questo a renderlo un terreno di battaglia per i poteri stranieri, il tutto alle spese della popolazione locale.

La capitale della Repubblica di Adal è Al Mazrah, fonte di risorse strategiche e di lusso che sono state alla base della vita migliaia di anni prima dell’era cristiana. La sua storia attraversa quella di alcuni dei più grandi imperi della storia, come dimostra l’antica architettura che si può trovare nella capitale.

Le tue missioni si svolgeranno all’estremità più meridionale di Adal, oppure nei deserti controllati da truppe nemiche a nord.

Partendo dal confine settentrionale, ecco i principali punti d’interesse di Al Mazrah:

Oasis

Vari specchi d’acqua fresca e palme offrono refrigerio dal deserto circostante. Nota le antiche rovine: questa piccola area era una fonte di vita… in un’epoca ormai lontana.

Taraq Village

Un’offensiva ha ridotto in macerie questo villaggio un tempo pacifico. Queste zone, con i loro spazi ristretti, sono adatte ai combattimenti con piccoli team e in particolare ai duelli.

Rohan Oil

Tra i maggiori datori di lavoro della zona, la raffineria Rohan Oil è situata in posizione strategica, vicino ad alcune delle più vecchie torri di trivellazione petrolifera di Adal. Nota le aree abitative a nord e a sud di questa struttura, che altrimenti sarebbe più estesa.

Quarry

Enormi depositi di calcare rendono la zona di Quarry una delle tre maggiori aree industriali di Al Mazrah, con quasi una dozzina di magazzini e centinaia di blocchi di pietra rifiniti uno a uno.

Al Mazrah City

Una sintesi degli ultimi 100 anni di storia di Adal: alti palazzi ed edifici moderni costituiscono il cuore del maggior punto di interesse di Al Mazrah. Questa doveva essere la città ideale. Presto è diventata la casa di quasi un milione di persone, che sono state spinte ai margini, verso i bassifondi della periferia.

Hydroelectric

La storia della culla della civiltà ora si completa nell’era moderna, con l’arrivo dell’energia rinnovabile. Un mix di monumenti storici, aree abitative medievali e moderni edifici industriali è sparso attorno ai fiumi che creano l’elettricità per questa piccola città e per l’intera regione.

Marshlands

La zona di Marshlands era un tempo sede dell’ambizioso River Diamond Luxury Resort, nel XX secolo. Ora, a causa dell’innalzamento del livello dell’acqua, esso e la città circostante sono completamente sommersi, sia dall’acqua dei fiumi che dai rifiuti trasportati dalla città a nord.

Caves

Una fitta rete di nascondigli sotterranei è situata in bella vista rispetto a un piccolo villaggio sul versante di una montagna, dove in passato vi è stato un incidente aereo. In un altro punto, un’alta torre per le comunicazioni e un piccolo gruppo di case si estende verso Quarry.

Observatory

In cima alla montagna più alta di Al Mazrah, diverse strutture a cupola, inclusa una ora distrutta, aiutano la regione a tener traccia delle stelle. Nota le strutture di ricerca situate tra ciascuno degli edifici per l’osservazione.

Al Sharim Pass

Quest’antico monastero e mausoleo è situato sopra a un moderno villaggio e a uno zoo. La collina più alta ospita diversi edifici ammodernati che sovrastano il resto dell’area, in parte distrutta dalla guerra e dagli agenti atmosferici.

Ahkdar Village

“Un’antica città adatta a una resa dei conti”, per parafrasare uno scrittore che un tempo descrisse un colpo di stato. Questo patrimonio dell’umanità è composto da un cortile centrale. Le zone del mercato vanno a definire la metà occidentale, mentre a est si trovano appartamenti più moderni.

Sa’id City

Una grande zona moderna si contrappone a vecchi appartamenti che hanno ospitato generazioni di lavoratori portuali. L’area, inoltre, contiene una fiera a tema medievale e un modesto stadio da calcio.

Porto

Dal punto di vista economico, il porto è la gemma di Al Mazrah, oltre a essere il punto da cui i condotti di Rohan Oil si avviano verso le acque più profonde. Nell’entroterra vi sono diversi ampi magazzini, mentre il porto ha solo dei piccoli container a causa delle restrizioni economiche internazionali che vive la regione.

Sawah Village

L’innalzamento delle acque ha sommerso questo villaggio costiero un tempo pieno di vita. La presenza di una nave merci naufragata, poi, è più il sintomo che la causa dell’abbandono della zona da parte della popolazione.

Cemetery

Un monumento ai caduti, un importante cimitero che ora è per la maggior parte abbandonato e trascurato. Si nota in particolare una torre dell’acqua crollata, che allaga decine di tombe. Questa zona è completamente in balia degli elementi, con un muro in pietra danneggiato a definirne il confine.

Sarrif Bay

Questa baia, dove hanno sede importanti pescherie del paese, mantiene viva la storia di Al Mazrah e Adal. Al suo interno vi è un centro molto vivo con sobborghi, un moderno resort e alcune piccole isole.

Al Bagra Fortress

Simbolo della storia medievale della regione, questa città-isola cinta da mura era un museo dedicato a mostrare l’importanza culturale del luogo fino al momento dell’occupazione. Nota il grande stabilimento di granchi nella zona orientale, un’estensione della vicina zona di Sarrif Bay.

Airport

Situato nella punta meridionale di Al Mazrah, questo moderno aeroporto mescola architettura moderna e tradizionale e ospita attività sia ricreative che lavorative. La torre d’osservazione vicino al mare è estremamente facile da raggiungere.

Avremo più dettagli da dare su ciascuno di questi principali punti d’interesse, così come sulle zone che li circondano, quando saremo più vicini al lancio di Call of Duty: Warzone 2.0.  Inoltre, l’originale Call of Duty: Warzone continua il suo percorso. Avremo informazioni da condividere a riguardo nelle prossime settimane. *Offre la possibilità di effettuare acquisti opzionali.