Adolescente si uccide, la colpa è dei videogames

Console tribe news - Adolescente si uccide, la colpa è dei videogames

Il Daily Mail, celebre quotidiano britannico, ha pubblicato un lungo articolo sulla storia di Jake Roberts, un giovane tredicenne che, a quanto pare, si è tolto la vita lo scorso febbraio a causa della confisca di un suo videogioco, conseguenza di un litigio avvenuto con la sorella per decidere chi avrebbe potuto utilizzare la tv. Sicuramente è una storia tragica, ma lascia dell’amaro in bocca la lettura dell’articolo, il quale, fin dalle prime righe, non perde occasione di additare la colpa del gesto del ragazzo ai videogames, escludendo a priori la possibilità che la decisione di Jake possa essere stata influenzata da altri fattori.

La disputa sulla presunta “pericolosità” dei videogames continua…

51 Commenti a “Adolescente si uccide, la colpa è dei videogames”

1 2 3
  1. TfA on

    ma la cosa strana è che di cose serie ce ne sono a morire , vi faccio qualche esempio di cosa potrebbe essere + interessante :

    1) perchè non si usano energie alternative e rinnovabili? o meno inquinabili tipo l'idrogeno

    2) perchè il nano malefico sta distruggendo la nostra amata Italia

    3) come mai cè la fame nel mondo? e tutti gli altri paesi se ne strafottono

    4) perchè ai pedofili e agli stupratori non li si castra? ma non la castrazione chimica

    mi fermo qui perchè penso che queste siano molto + serie di un ragazzino che si toglie la vita , dando colpa ai videogiochi

    come non quotare e riquotare XD

  2. -=ßrãïñŠ†ørM=- on

    mi spiace per il ragazzo , però è assurdo , ad esempio la moglie di un mio collega a cui ho moddato la ps2 , gli ha sequestrato la console e devo dire che dopo un mese gli ho chiesto se funzionava e mi ha detto che la madre ancora non gliela aveva restituita, e non lo sapeva  , ma i ragazzi sono ancora vivi.

    Sicuramente aveva problemi quel ragazzo , oppure era troppo viziato , alla fine se dovrei dire la mia bastardata quotidiana posso dire che così il ragazzo si è tolto il pensiero :asd:

    edit:

    scusate per la bastardata ma ogni tanto sono così , vorrei precisare che lo a volte il togliere il pensiero me lo dico da solo , ad esempio quando qualcuno mi dice, visto che sono seduto su un muretto di fare attenzione che potrei cadere , e la maggiorparte delle volte gli rispondo così mi tolgo il pensiero -.-'

    quoto , ma la cosa strana è che di cose serie ce ne sono a morire , vi faccio qualche esempio di cosa potrebbe essere + interessante :

    1) perchè non si usano energie alternative e rinnovabili? o meno inquinabili tipo l'idrogeno

    2) perchè il nano malefico sta distruggendo la nostra amata Italia

    3) come mai cè la fame nel mondo? e tutti gli altri paesi se ne strafottono

    4) perchè ai pedofili e agli stupratori non li si castra? ma non la castrazione chimica

    mi  fermo qui perchè penso che queste siano molto + serie di un ragazzino che si toglie la vita , dando colpa ai videogiochi

    quoto tutto tranne quella sugli stupratori

    hanno riscontrato che gli stupratori castrati continuano a violentare e torturare le vittime per vendetta verso la comunita', con piu' violenza di prima

  3. sasuke_uchiha on

    io gioco a qualsiasi cosa fin da piccolo e nn ho mai avuto istinti omicidi/suicidi e cose del genere…alla fine queste notizie sono per dare la solita colpa a cose innocenti per far vedere che si lavora. stranamente tutto ciò che riguarda l'animazione viene preso di mira! mai che si accusasse degli educatori che "forse" potevano evitare la cosa insegnando un pò di umiltà! oppure negando la chiave dell'armadietto delle armi del padre….

  4. --kaya--IT on

    quoto tutto tranne quella sugli stupratori

    hanno riscontrato che gli stupratori castrati continuano a violentare e torturare le vittime per vendetta verso la comunita', con piu' violenza di prima

    ok modifichiamo l'emendamento oltre a castrarli li rendiamo anche monchi delle braccia e dei piedi , oppure ancora meglio una volta arrestati si inseriscono in una cella privata con 2/3 ergastolani , e non come adesso che li mettono al sicuro

  5. TuLKaS on

    Dovendo andare in OT e riprendere un po il discorso sugli stupratori e i pedofili io farei una cosa molto semplice: Castrazione Fisica senza Anestesia e Cauterizzazione delle Ferite a Fuoco con tanto di trasmissione televisiva dedicata, poi la condanna a 90 anni di lavori forzati a spaccare pietre e dei soldi ricavati da questi lavori il 70% alle vitteme e le famiglie e il 30% allo stato per rialzare l'economia del Paese.

    Può sembrare esagerato, ma dopo che lo si fa a 3 o 4 persone dico che il livello di crimini di questo genere scenderanno vertiginosamente. Purtroppo con Figli di P*****a del genere bisogna abbassarsi al di sotto del loro livello.

    Tornanto IT io sono del parere che ormai questa solita storia ritrita dei videogiochi violenti è solo una scusa per giustificare molte scene di violenza, ma nessuno si preoccupa di tutte le varie trasmissioni che vengono trasmesse e che per molti versi sono nettamente peggiori. Vogliono che i minori non usino giochi violenti, devono fare una legge che riconosca il codice PEGI. Se uno ha meno della data inserita nella confezione non li può essere venduto. Ad oggi cmq in Italia ne sono sicuro, non so in europa, ma se un bambino minore dovesse cercare e il negoziante decide di non voleglielo vendere, ne ha tutto il diritto, in quanto il bambino non ha la capacità di intendere e volere. Quindi che tutti questi politici evitino di andare a dire che la colpa è dei videogiochi troppo violenti perché stanno cercando un semplice capro espiatoio.

  6. Alessinio on

    Quoto

    no no no…..siamo seri…conosco gente che gioca 7-8 ore al giorno….questa gente è svogliata, declina ogni appuntamento, è pigra…… e può avere conseguenze peggiori.

    quindi bisogna fare attenzione perche i videogiochi nn sono benevoli

  7. TfA on

    ineffetti però se i negozianti decidono di nn venderlo dei ragazzi stressati con problemi potrebbero anke uccidersi(sarò anke pignolo ma puo succedere anke se a poki) cosi come andremo a finire?XD

  8. --kaya--IT on

    no no no…..siamo seri…conosco gente che gioca 7-8 ore al giorno….questa gente è svogliata, declina ogni appuntamento, è pigra…… e può avere conseguenze peggiori.

    quindi bisogna fare attenzione perche i videogiochi nn sono benevoli

    molte volte però il gioco diventa uno sfogo , e in alcuni casi è facile esagerare però le persone normali dopo un pò si stufano di fare sempre una cosa , anche io certi periodo gioco molto , e in altri non gioco per nulla.

    Poi molte volte la causa è dei genitori perchè da bambini per non farli uscire preferiscono che stanno lì a giocare , magari pure soli -.-'

  9. nuggets619 on

    ha avuto una grande idea…già molte persone sono diffidenti dai videogiochi…adesso ci si mette pure sto qua…tutto ciò aumenterà la critica vs i videogames purtroppo

  10. ABB on

    credo che il ragazzo (pace all'anima sua) si è suicidato per altri motivi e nn perchè gli hanno confiscato il gioco.

    Poi nn capisco perchè giocare a giochi violenti è un "rischio" per la salute mentale del ragazzo o bambino che sia, invece guardare un film tipo scarface nn lo è? (per la cronaca nn ho niente contro i film di questo genere anzi me li vedo molto volentieri 😉 )

1 2 3

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.