PopCap Games - Articoli

Il PlayStation Network e il relativo Store, cosi' come il Marketplace di Xbox Live, si stanno arricchendo sempre piu' di perle di giocabilita' e titoli tutt'altro che minori. Si stanno inoltre scoprendo generi nuovi, reinventando quelli gia' esistenti... insomma, i negozi virtuali Sony e Microsoft oggi sono quanto mai ricchi di giochi che possono soddisfare i desideri e i gusti di tutti quanti. Ecco perche' vi proponiamo questo speciale, per illustrarvi quattro titoli tra i piu' originali in assoluto plasmati dalle sapienti mani dei ragazzi PopCap Games. Bejeweled 2, Zuma, Peggle e Feeding Frenzy 2, queste le opere che adesso analizzeremo assieme, per capire il perche' valgano il prezzo del biglietto.

Il PlayStation Network e il relativo Store, così come il Marketplace di Xbox Live si stanno arricchendo sempre più di perle di giocabilità e titoli tutt’altro che minori.
Si stanno inoltre scoprendo generi nuovi, reinventando quelli già esistenti… insomma, i negozi virtuali Sony e Microsoft oggi sono quanto mai ricchi di giochi che possono soddisfare i desideri e i gusti di tutti quanti.
Ecco perché vi proponiamo questo Speciale, per illustrarvi quattro titoli tra i più originali in assoluto plasmati dalle sapienti mani dei ragazzi PopCap Games.
Bejeweled 2, Zuma, Peggle e Feeding Frenzy 2, queste le opere che adesso analizzeremo assieme, per capire il perché valgano il prezzo del biglietto.

Buona lettura!

Bejeweled 2

Gemme a volontà!

Primo titolo PopCap a sbarcare sui lidi del Network, nonché presente anche sul Live, Bejeweled 2 è un puzzle game puro, in cui non contano tanto i riflessi e la velocità dei pollici, quanto un buon colpo d’occhio e un pizzico di materia grigia. Il giocatore si vedrà comparire così nelle schermate delle numerose modalità di gioco muri di gemme di ogni tipo e colore, che dovrà allineare o incolonnare in gruppi di almeno tre pezzi per farli saltare in aria, ottenere punti e far scendere sulla griglia nuovi pezzi.
Nulla di troppo complicato, specialmente se si considera che si può chiedere in qualsiasi momento consiglio al gioco, facilitandosi ulteriormente la vita (a patto di rinunciare a una cospicua quantità di punti). Ciò che colpisce però è la varietà di regole presenti, che variano in base al numero di gioielli raggruppati, permettendo così la distruzione extra di pezzi extra, l’esplosione di una porzione della griglia, o di tante altre azioni particolari.
Se nella modalità Classica altro non si dovrà fare che proseguire nei livelli con la distruzione di gemme di ogni tipo fino al raggiungimento di un determinato punteggio, nella modalità Puzzle si dovranno invece risolvere dei rompicapi talvolta particolarmente complessi in un determinato numero di mosse. Si potrà sempre annullare l’azione precedente, nel caso non si fosse rivelata utile, e anche qui si potrà chiedere aiuto al gioco nel caso si fosse raggiunto un punto morto. Ed è proprio qui che si presenta il difetto più fastidioso: in questa modalità, in cui la propria intelligenza dovrebbe fare la differenza tra la vittoria o la sconfitta, chiedere aiuti non comporterà alcuno svantaggio, e si potranno così concludere i livelli senza alcuno sforzo o impegno. Tutto starà alla serietà (e volontà) del giocatore.
Ma oltre a queste due modalità ne sono presenti tante altre (in tutto sono otto, quattro delle quali da sbloccare), ognuna con le sue regole particolari, che non fanno altro che aumentare la longevità di un titolo già di per sé potenzialmente infinito.
Anche la qualità audio/visiva è di buon livello, con sfondi colorati e vari, effetti grafici semplici ma di buona fattura, e un sonoro rilassante al punto giusto.
Insomma, tante buone cose, per un gioco divertente e immediato.

In generale…

Bejeweled 2 è un titolo semplicissimo, talvolta anche troppo, dalle meccaniche intuitive e dalle numerose modalità di gioco, che giovano particolarmente alla longevità.
Rilassante, divertente e colorato, è un acquisto consigliato agli amanti dei puzzle game, tutti gli altri posso pur sempre concedergli una possibilità prima di tornare ad altri generi.

Zuma

Un rospo che sputa sfere colorate!

Avete mai visto un rospo sputare palline colorate come un ossesso? Beh, se la risposta è un secco no, allora vuol dire che non avete mai giocato a Zuma, altro titolo PopCap giunto sugli scaffali del PStore e del Marketplace di Xbox Live.
Zuma è un titolo dalle meccaniche tanto semplici quanto dal gameplay sufficientemente profondo e articolato. Una volta avviata una partita, apparirà uno dei tanti scenari della modalità Avventura al centro del quale, circondato da un tracciato particolarmente complicato e intrecciato, verrà posizionato il rospo protagonista del gioco. Lo scopo del giocatore sarà quello di indirizzare lo sguardo della creatura verso il percorso attraverso cui scorreranno decine di palline colorate, e premendo un semplice pulsante dovrà sparare dalla bocca del rospo stesso una serie di sfere da attaccare a quelle che scorreranno sul campo. Bisognerà creare almeno dei gruppi di tre globi uguali per poterli far esplodere, accorciando così il lungo serpentone che proseguirà lentamente ma inesorabilmente verso un punto dell’ambientazione preciso. Se lo raggiungerà, si perderà una vita e il livello ricomincerà da capo. Se tutte le biglie verranno invece distrutte in tempo, si proseguirà verso lo scenario successivo.
Raccontato in questa maniera il gioco sembra piuttosto semplice, certamente, ma non lo è minimamente: la fila di sfere infatti si muoverà abbastanza rapidamente, e talvolta sparare una pallina nel punto sbagliato non solo allungherà lo stesso serpentone, ma vi complicherà la vita oltremodo. A rendere il tutto un po’ più semplice ci penseranno i vari bonus ottenibili con i giusti lanci, che vi permetteranno di rallentare la corsa delle sfere, le faranno tornare indietro di qualche prezioso centimetro e molto altro.
Il tutto è condito da una grafica molto semplice ma colorata, e da un sonoro ritmato che bene si sposa con lo stile del gioco.
Per quanto riguarda la longevità c’è da dire che, se le meccaniche e il gameplay del titolo sono particolarmente semplici da imparare, proseguire di livello diverrà man mano sempre più arduo, e solo i più pazienti vi riusciranno. Se però avrete la giusta perseveranza, vi divertirete parecchio, questo è certo.

In generale…

Un titolo che diverte a patto di avere la giusta pazienza e impegno nell’andare avanti con l’Avventura principale. Regole chiare, gameplay semplice e bonus vari di certo rendono il tutto più immediato, perfetto per partite veloci ma frenetiche.