Battlefield: Bad Company 2 DLC: Carneficina - Articoli

Dotato di una sprizzante ironia capace di differenziarlo dal diretto concorrente, Battlefield: Bad Company 2 e' riuscito a ritagliarsi un posto d'onore nel panorama degli FPS elargendo un'esperienza bellica di primo livello grazie ad un comparto online ogni giorno piu' solido e sempre piu' capace di premiare il gioco di squadra. E gli sviluppatori di DICE, pur di tenere alto l'interesse nei confronti del loro prodotto, hanno pensato bene di ampliarne l'esperienza multigiocatore rilasciando un nuovo interessante DLC battezzato per l'occasione Carneficina (in inglese Onslaught). Vediamo insieme di cosa si tratta.

Inutile negarlo, uno dei generi che oggigiorno riesce più di tutti a coinvolgere i giocatori di ogni parte del globo è quello dei First Person Shooter. Nel corso degli ultimi anni, infatti, tanti sono stati i titoli che si sono avvicendati tentando di conquistare il cuore degli appassionati e, di conseguenza, lo scettro del titolo più giocato online. Sì, perché bisogna pure riconoscere che buona parte delle statistiche dei servizi di online gaming delle attuali console tanto devono proprio agli FPS, spesso persino snobbati dai giocatori di lunga data. Per comprendere appieno quanto appena detto, vi basti pensare alle recenti dichiarazioni di Bobby Kotick, presidente di Activision Blizzard, il quale noncurante delle ripercussioni che le sue parole avrebbero generato, ha affermato senza peli sulla lingua che almeno il 60% delle sottoscrizioni del servizio online della console di Redmond, Xbox Live, sarebbe da attribuire a coloro i quali giocano assiduamente a Call of Duty, e per tale ragione parte degli utili è giusto che vada ad Activision.
Insinuazioni a parte, la verità non è poi così lontana: gli FPS dominano le classifiche dei titoli più giocati e l’ultimo capitolo della serie Call of Duty non poteva che essere tra questi. Ma come ogni serie videoludica che si rispetti, anche la colonna portante di Activision deve vedersela con l’agguerrita concorrenza, in particolar modo col titolo sviluppato dai talentuosi sviluppatori di DICE, Battlefield: Bad Company 2. Quest’ultimo, dotato di una sprizzante ironia capace di differenziarlo dal diretto concorrente, è riuscito a ritagliarsi un posto d’onore nel panorama degli FPS elargendo un’esperienza bellica di primo livello grazie ad un comparto online ogni giorno più solido e sempre più capace di premiare il gioco di squadra.
E gli sviluppatori di DICE, pur di tenere alto l’interesse nei confronti del loro prodotto, hanno pensato bene di ampliarne l’esperienza multigiocatore rilasciando un nuovo interessante DLC battezzato per l’occasione Carneficina (in inglese Onslaught).
Vediamo insieme di cosa si tratta.

Nemico a ore 6! Coprimi, coprimi!

L’assenza di una qualsivoglia modalità cooperativa riguardante la campagna di Bad Company 2 ha da sempre suscitato il disappunto dei tanti giocatori che avrebbero voluto ripercorrere la storia principale in compagnia dei propri amici. Ed è proprio grazie a Carneficina che questa incredibile ed anacronistica lacuna viene in parte colmata. Diciamo “in parte” perché quest’ultimo DLC aggiunge sì una modalità cooperativa a quattro giocatori ma è limitata a sole quattro mappe di gioco, peraltro già disponibili e semplicemente rivisitate per l’occasione: Isla Innocentes, Nelson Bay, Valparaiso e Deserto di Atacama.
Riprendendo quanto visto nella modalità Conquista, fino a 4 giocatori dovranno vedersela contro un esercito controllato dalla CPU, fronteggiando unità terrestri, aeree e marine, come la nuova imbarcazione MARK V AZ-SPEC. Gli obiettivi da portare a termine prevedono la conquista e la difesa dei vari punti chiave di ciascuna mappa nel minor tempo possibile, sfruttando intelligentemente la varietà delle classi e i vantaggi tattici scaturiti dalla conquista delle postazioni fisse e dalla disponibilità dei mezzi.
Stanare il nemico e costringerlo ad arretrare (almeno tatticamente) si rivela senza ombra di dubbio un’esperienza appagante, tanto più che la complessità delle operazioni di attacco dipende strettamente dall’affiatamento della squadra; cooperare significa infatti dividersi i compiti e coprirsi le spalle a vicenda, resistendo di conseguenza alle ondate più numerose senza subire alcuna perdita. Laddove il medico si rivelerà di fondamentale importanza per ripristinare la salute di un compagno ferito, il cecchino sarà in grado di scandagliare vaste aree di gioco sventando eventuali imboscate.
Grazie ai quattro diversi livelli di difficoltà – tra i quali spicca Fanatico – la modalità Carneficina si dimostra il teatro ideale in cui i giocatori di Bad Company 2, non importa se novizi o veterani, potranno affinare le proprie capacità esprimendo al meglio lo spirito alla base del gioco di squadra.
E se i vari livelli di difficoltà rappresentano già di per sé un ottimo incentivo per mettersi alla prova, a spingere ulteriormente al limite il sangue freddo di ciascun team ci penseranno le immancabili classifiche attraverso le quali sarà possibile confrontare i tempi di completamento di tutte e quattro le mappe. Peccato invece che non venga conteggiata alcuna esperienza acquisita, in parole povere giocando la modalità Carneficina non vedrete “evolvere” il vostro alter-ego, contrariamente a quanto avviene nelle altre modalità online.

Il prezzo della vittoria

In definitiva Carneficina s’è dimostrata un’espansione spassosa e divertente, elevando all’ennesima potenza la cooperazione tra i membri della stessa squadra, quantunque questa rimanga vincolata a sole quattro mappe di gioco. Ad ogni modo la nostra impressione è che questo DLC rappresenti una sorta di test per estendere la cooperativa alla campagna principale, possibilmente entro la fine dell’estate o poco prima del rilascio dell’Expansion Pack che ci porterà in Vietnam.
Disponibile sia sul Marketplace di Xbox Live che sul PlayStation Store del PSN, rispettivamente a 800MP e circa 10€, la modalità Carneficina si conferma un DLC valido ed in grado di rinnovare l’appeal del già pregevole comparto online di Battlefield: Bad Company 2; qualora vogliate trascorrere diverse ore di sano divertimento in compagnia dei vostri amici, imbracciando un fucile e dandovi istruzioni come una vera e propria task force dell’esercito, non vi resta altro che procedere all’acquisto, non ve ne pentirete.

 

DISCUTINE SUL FORUM