PowerA Wired Controller Pikachu Black & Silver - Hardware-Test

Il vantaggio di essere un hardware capace di piazzare milioni di unità sul mercato, come fossero semplici noccioline, non va esclusivamente a vantaggio del produttore, ma anche del consumatore finale. La triste parabola di PS Vita è un chiaro esempio, in negativo, di tali parole, con accessori essenziali legati a doppio filo alla produzione esclusiva made in Sony (vero schede di memoria?). Fortuna che la situazione sia diametralmente opposta per Nintendo Switch che, grazie all’incredibile successo riscosso, può vantare una nutrita schiera di prodotti di terze parti, in grado di limitare gli esborsi economici dei player, pur non rinunciando alla qualità, come dimostra il Wired Controller di PowerA, che abbiamo testato nella versione Pikachu Black & Silver.

Tutto al posto giusto

Che Nintendo non sia il più economico dei concorrenti sul mercato è cosa oramai nota, come dimostrano i prezzi tutt’alto che abbordabili dei suoi pad, siano essi Joy-Con che Pro Controller ufficiali. Se è vero che per entrambi i casi esistano soluzioni non proprietarie della casa di Kyoto, oggi sono qua per parlarvi del Wired Controller Pikachu Black & Silver, realizzato da PowerA, una vera e propria soluzione low cost (solo nel prezzo) per quanto riguarda le periferiche di controllo di Nintendo Switch. Per poco meno di 28 Dollari, la soluzione proposta dal produttore ci permetterà di avere sotto mano tutte le funzionalità essenziali di un Pro Controller, sacrificando unicamente alcune funzionalità accessorie come il sensore NFC, la vibrazione e la possibilità di utilizzare delle batterie per l’alimentazione, cosa decisamente prevedibile dato che parliamo di un pad cablato. L’assenza di queste feature, secondarie per molti, si traduce in quello che possiamo considerare il difetto più macroscopico del controller, ovvero l’estrema leggerezza del tutto, situazione che almeno a livello superficiale restituisce una sensazione di robustezza non certo eccellente. Si tratta, comunque, di un fattore che tenderà a scomparire presto, non appena saremo impegnati nelle varie sessioni ludiche. Una volta sul campo, difatti, il Wired Controller Pikachu Black & Silver di PowerA si è comportato in maniera decisamene convincente, grazie a degli analogici precisi, oltre che dotati di un buonissimo grip. Ottime le performance restituite anche dal D-pad e dei vari pulsanti, precisi e puntuali in ogni situazione, così come è promosso il feeling fornito dall’impugnatura. Vale inoltre la pena sottolineare la presenza di due pulsanti programmabili, posti al di sotto del controller, che vi permetteranno di settare le combinazioni di input che più vi aggradano. A voler proprio essere pignoli si potrebbe avere qualcosa da ridire in merito all’alloggiamento del cavo USB (rimuovibile), che data la sua conformazione potrebbe non essere in grado di accogliere a dovere tutte le tipologie di cavetteria di altri produttori. Qualora si dovesse, per qualche imprecisato motivo, distruggere quello in dotazione, sul sito di PowerA ne potrete altri, anche se non specifici per Nintendo Switch, come quello per PS5 che ci hanno inviato come sample. Ad esclusione di questo, e delle mancanze già evidenziate, la prova sul campo del pad può definirsi più che superata, anche in virtù del prezzo estremamente concorrenziale a cui il tutto viene proposto. Interessante, qualora siate interessati all’acquisto, è la presenza di una corposa varietà di personalizzazioni per il controller che, come è possibile constatare sul sito di PowerA, saranno in grado di accontentare ogni tipologia di utente. E che vanno anche ad abbracciare le custodie protettive per la console, così da dare vita agli abbinamenti perfetti, come dimostra anche la cover a tema Pokémon che ci è stata inviata assieme al pad di cui vi ho parlato e che è risultata molto pratica e robusta.

PowerA tende una mano ai possessori di Nintendo Switch, proponendo una versione lite del Power Controller della casa di Kyoto che può essere definita tale solo per l’assenza di alcune feature tutto sommato secondarie. Se è vero che la mancanza di vibrazione, pack batterie e sensore NFC potrebbe far storcere la bocca ai puristi, siamo più che sicuri che ogni remora verrà meno non appena questi si renderanno conto che, per un prezzo davvero contenuto, sarà possibile stringere tra le mani un controller decisamente performante e funzionale. E che potrete fare vostro con l’estetica (ed il brand ludico) che più vi aggrada.