Battlefield 4 - Articoli

Dopo due anni di assenza, torna finalmente l’FPS più conosciuto di DICE. Stiamo parlando di Battlefield 4, di cui abbiamo avuto modo di giocare una versione pre-alpha PS4: di seguito quindi, le nostre impressioni.

Dopo due anni di assenza, torna finalmente l’FPS più conosciuto di DICE. Stiamo parlando di Battlefield 4, di cui abbiamo avuto modo di giocare una versione pre-alpha PS4: di seguito quindi, le nostre impressioni.

Battaglie sempre più popolate

Il lascito di Battlefield 3 è sicuramente un fardello non da poco: è stato infatti il titolo più famoso all’interno dell’intero franchise. DICE aveva quindi bisogno di rinnovarsi aggiungendo nuovo materiale e la prima novità proviene proprio dal mondo PC: infatti, come accade da sempre per coloro che giocano da computer, su console next-gen sarà possibile giocare partite multiplayer fino a 64 giocatori.

La seconda novità arriva sicuramente direttamente dal punto di vista dei frame per secondo, aumentati finalmente a 60, un risultato sicuramente notevole.

Ma la grande innovazione arriva direttamente dal Frostbite 3, versione aggiornata del motore grafico usato per la serie, che ha permesso ambientazioni più realistiche e maggiori interazioni con l’ambiente. Un esempio può essere la possibilità di buttare giù un grattacielo, oppure disattivare l’elettricità, bloccando quindi i nemici.

Tutto questo naturalmente è riapplicabile quando si parla di battaglie navali: adesso infatti le condizioni meteorologiche saranno un fattore molto importante all’interno di quest’ultime e si avrà la possibilità di sfruttare le maree e/o onde a proprio vantaggio.

Ritorno di vecchie glorie e di nuove aggiunte

Battlefield 4 non è però solo novità, anche ritorni molto attesi (anche se in questo caso sarebbe il caso di usare il singolare). 

Dopo aver esaminato attentamente il feedback degli utenti gli sviluppatori hanno infatti deciso di reintrodurre la “Commander mode”, modalità in cui un giocatore impersonifica un comandante per l’appunto che aiuta dall’alto i propri alleati che stanno combattendo sul campo. E l’esperienza della Commander mode sarà possibile portarsela dietro anche su tablet, grazie alle novità apportate su Battle Log per mobile. Tale app sarà disponibile al lancio per iOS e Android.

Oltre a questo è stata presentata anche una nuova mappa, Paradise Storm, e la nuova modalità Obliteration. Sostanzialmente i giocatori combattono per il possesso e controllo di una bomba che si trova al centro dell’area di gioco e, una volta raccolta, piazzarla dove indicato.

Il potere del Frostbyte

Inutile dirlo, sarà anche un po’ merito dell’hardware di cui PS4 e Xbox One sono dotate, ma i livelli che riesce a raggiungere il Frostbite 3 sono veramente sorprendenti: le texture sono definitissime ed anche le ambientazioni non scherzano.

Insomma, dopo due anni Battlefield 4 si presenta con le carte in regola per pareggiare e sorpassare il record di vendite che ha avuto il suo predecessore. Chi vincerà la guerra degli FPS quest’anno?

Vi ricordiamo che il gioco uscirà a fine ottobre per PS3 ed Xbox 360.