Super Mario Run - Recensione

15 Dicembre 2016 è la data in cui, per la prima volta, gli utenti iOS potranno mettere le mani su di un classico inizialmente uscito sempre e solo su console, un gioco che ha raccolto migliaia di fan e ha cambiato le sorti di una compagnia famosa in tutto il mondo. Stiamo parlando di Super Mario Run! Inizialmente preceduto da Miitomo, prima app pubblicata con il nome di Nintendo, Super Mario Run giunge come primo gioco di Nintendo esplicitamente pensato per piattaforma mobile. Nonostante Console-Tribe tratti esclusivamente console, non abbiamo potuto mettere a freno la voglia di provare uno dei nostri classici preferiti in salsa mobile. Vediamolo quindi in dettaglio.

Nintendo ci sa fare

Iniziare un gioco Nintendo, seppure su mobile, ha la stessa identica sensazione provata su console. Del resto non siamo certo nuovi al giocare su di uno schermo touch, e ci riferiamo al Nintendo DS che ci ha abituati sin da tempo a godere della compagnia di Mario da vivere col pennino alla mano. Dopo un’introduzione estremamente rapida, Peach non verrà effettivamente rapita, almeno non all’inizio della trama, ma l’intento da parte di Bowser c’è. Con una sola frase, “mi prendo sia la torta che la principessa”, Bowser si avvia verso il castello, e con egli anche Mario, che inizierà infatti a correre.

Inizia quindi Super Mario Run, un gioco basato sul movimento di corsa perpetuo che abbiamo visto in classici mobile come Temple Run, ma questa volta in orizzontale, secondo l’impostazione classica Nintendo. Basterà un tocco per muoverci nel mondo di gioco, permettendoci di saltare ostacoli e nemici. Tutto vecchio, quindi? Non proprio. Per il suo approdo su mobile, la casa Giapponese ha deciso di ribaltare un po’ le regole per adattarle ad un mondo basato su di un dito. Mario salterà automaticamente i nemici, i piccoli dislivelli e dirupi, e si aggrapperà ai bordi per poi sollevarsi quando questi verranno raggiunti. Saltare nel momento opportuno, invece, si rivelerà il cuore dell’esperienza di gioco. Saranno possibili infatti varie acrobazie dovute al salto, ad esempio, mentre Mario scavalcherà un nemico, sarà possibile balzare per schiacciarlo e garantirci una spinta più alta. Queste ultime saranno più o meno elevate a seconda di quanto a lungo premeremo su schermo, ed anche in base al personaggio utilizzare. Vi saranno infatti diversi characters con abilità diverse, che conosciamo già, come il salto in alto di Luigi, il ritardo in caduta di Yoshi, o la planata di Peach. Ma non tutto questo sarà disponibile sin da subito. Non vi sono vite, bensì bolle. Le bolle vi salveranno quando cadrete in un dirupo o verrete colpiti sforniti di fungo, avvolgendovi e trascinandovi qualche metro prima dell’errore, liberi di scoppiarla quando meglio vi pare.

super_mario_run_store

Time for a challenge

La sfida consiste principalmente in cinque monete speciali per livello, le quali prese in ordine durante un singolo gameplay, vi daranno l’accesso ad una versione più complessa delle stesse fino a tre tipologie, così da garantire tre diverse varianti per ogni livello, e credeteci che non sarà facile ottenerle tutte al primo tentativo, costringendovi più e più volte a ripetere lo stesso livello fino a padroneggiarlo totalmente.

I biglietti sfida, ottenuti giocando, vi permetteranno invece di accedere a Rally, un’area multiplayer dove sarà possibile competere con altri giocatori in una prova fatta di monete ed esibizioni. La giuria giudicherà le vostre esibizioni (salti perfetti, acrobazie) e la quantità di monete collezionate, formando un punteggio. Superate quello del vostro avversario, e vi aggiudicherete la vittoria e alcuni Toad di diverso colore che andranno a popolare il vostro villaggio. C’è una fregatura però! Perdete lo scontro, e perderete i vostri preziosi Toad! Importanti in quanto vi permetteranno di popolare e sbloccare varie strutture e decorazioni per creare il vostro personale villaggio ambientato nel regno dei funghi.

super_mario_run_1

Free to start, pay for more

Il gioco è scaricabile gratuitamente dallo store, e vi darà accesso alle basi, quali i primi tre livelli, le sfide, la costruzione del villaggio, e la possibilità di popolare la lista amici e allineare il proprio Nintendo ID. Non vi sono vite, come già detto, e sarà possibile giocare fin tanto che vi pare. Ma se volete di più, il gioco è acquistabile totalmente al prezzo di 10 euro circa, che se per un titolo mobile potrebbe sembrare tanto, si smorza se paragonato ai soliti 45 richiesti da quelli per Nintendo 3DS. La versione mobile, oltretutto, poco si discosta dal gameplay ed esperienza regalati dai vari Mario, con la nota positiva di essere estremamente mobile, tanto più che vi risiede sempre in tasca. Per questo motivo non giudichiamo esosa una spesa che darà l’accesso a tutti e 24 livelli del quale il gioco sembra essere composto (non sappiamo se ce ne saranno effettivamente di altri nascosti), ma se il costo non rientrasse nelle vostre tasche, avrete comunque modo di giocare l’esperienza free, e di ricevere inoltre regali e livelli bonus giornalieri. 

super_mario_run_2

Conclusione

Il primissimo gioco per Mobile di Nintendo, Super Mario Run, è riuscito bene, regalando divertimento, sfida, e una buona dose di innovazione, portando su mobile la giocabilità classica di Mario senza stravolgerla. Tuttavia i livelli disponibili nella versione gratuita non sono moltissimi, e l’esperienza è divertente ma non eterna, portando il giocatore più esigente a tappare sul pulsante dell’acquisto abbastanza presto, ma del resto questo è il mercato. Resta a voi se addentrarvi subito nel mondo dei funghi o aspettare un prezzo più conveniente più avanti nel tempo. Ricordiamo che attualmente il titolo è esclusiva temporanea iOS, e quindi utilizzabile solo su dispositivi Apple.

  • L'esperienza Mario completa

  • Innovazioni nel gameplay

  • Regno dei funghi personalizzabile

  • Versione gratuita abbastanza corta

  • Connessione ad internet richiesta

  • Non un vero multiplayer

  • Manca l'impostazione classica dei mondi di gioco

6 Commenti a “Super Mario Run”

  1. rewrew on

    C'è poco da fare, il giochetto è addictive…ora non so se comprerò la versione completa, ma quella gratis la spulcio tutta :asd:

    Sta piacendo anche a me, però è sempre un peccato che tolgano la possibilità di muoversi liberamente avanti e indietro.

  2. Dimitri136 on

    Sta piacendo anche a me, però è sempre un peccato che tolgano la possibilità di muoversi liberamente avanti e indietro.

    Si ma credo faccia parte dei limiti degli smartphone…i comandi sui cellulari sono sempre stati un problema/limite. Alla fine se vuoi giocare a Mario ti tocca possedere una piattaforma Nintendo, ma con questo giochetto ti danno la possibilità di giochicchiare quando e dove vuoi.

  3. rewrew on

    Si ma credo faccia parte dei limiti degli smartphone…i comandi sui cellulari sono sempre stati un problema/limite. Alla fine se vuoi giocare a Mario ti tocca possedere una piattaforma Nintendo, ma con questo giochetto ti danno la possibilità di giochicchiare quando e dove vuoi.

    Si vero, però in questo gioco bastava un destra-sinistra da una parte dello schermo e dall'altra il salto :asd:

  4. JanderSunstar on

    Il gioco è stato studiato per la gente che con una mano fa altro come stare appesa alla metropolitana, o anche solo tenerla in tasca o oscillarla lentamente per camminare in modo meno pericoloso di chi lo fa tenendo con tutte e due le mani un telefono davanti agli occhi. E poi si chiama super mario run, mica super mario, perchè dovrebbe avere altri comandi? Per quello ti compri un ds non ci vedo nulla di strano anzi il fatto che si comandi con un solo tasto lo rende sensato. A questo punto però sarebbe ancora più sensato che SEGA facesse un Sonic Run perchè lui si che corre sul serio…

  5. Macchiaiolo on

    Il gioco è stato studiato per la gente che con una mano fa altro come stare appesa alla metropolitana, o anche solo tenerla in tasca o oscillarla lentamente per camminare in modo meno pericoloso di chi lo fa tenendo con tutte e due le mani un telefono davanti agli occhi. E poi si chiama super mario run, mica super mario, perchè dovrebbe avere altri comandi? Per quello ti compri un ds non ci vedo nulla di strano anzi il fatto che si comandi con un solo tasto lo rende sensato. A questo punto però sarebbe ancora più sensato che SEGA facesse un Sonic Run perchè lui si che corre sul serio…

    Sonic Run esiste già

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.