I videogiochi sono la più alta forma d’arte secondo il team di Wolfenstein

Jens Matthies, creative director di Wolfenstein II: The New Colossus, in una recente intervista ha dichiarato che i videogiochi sono la più alta forma d’arte:

“Racchiude tutte le altre forme d’arte. Per me, è il pinnacolo delle forme d’arte ad oggi. C’è un tremendo quantitativo di potenziale che dev’essere ancora sbloccato nel medium videoludico.”


Wolfenstein® II: The New Colossus™ è l'attesissimo seguito dell'acclamato sparatutto in soggettiva Wolfenstein®: The New Order™, sviluppato dal pluripremiato studio MachineGames. Una coinvolgente avventura realizzata con l'avveniristico motore id Tech® 6, Wolfenstein® II catapulta i giocatori nell'America soggiogata dai nazisti, in una missione per reclutare i coraggiosi combattenti della resistenza rimasti. Affronta i nazisti in luoghi emblematici, imbraccia armi potentissime e sfrutta abilità del tutto nuove per farti strada tra legioni di soldati nazisti in questo spettacolare sparatutto in soggettiva.

Wolfenstein II: The New Colossus è un videogioco che appartiene alla serie del genere sviluppato da e pubblicato da per , , , .

La data di uscita di Wolfenstein II: The New Colossus è il 27 ottobre 2017 per Nintendo Switch, PC, Playstation 4, Xbox One.

5 Commenti a “I videogiochi sono la più alta forma d’arte secondo il team di Wolfenstein”

  1. Ciccio8 on

    Bah, io sono sempre scettico difronte a dichiarazioni così assolutiste, fermo restando che ritengo i videogiochi una forma d'arte piuttosto elevata.

  2. adenosina on

    Che il videogioco stia raggiungendo la maturità per diventare forma d'arte è difficile da mettere in dubbio, quello che invece non va proprio di questa dichiarazione è che il videogioco sia la forma d'arte più alta

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.