Criterion Games: i co-fondatori lasciano

Il partner di Electronic Arts perde pezzi

Alex Ward e Fiona Sperry hanno lasciato lo studio, che hanno contribuito a creare, Criterion Games. La software house britannica, che sta sviluppando un titolo per le console di nuova generazione (l’ormai prezzemolino Pachter inoculava l’idea di uno spin-off di Battlefield il mese scorso), diventata celebre per i brillanti giochi di guida come la serie Burnout e Need for Speed, acquistata da Electronic Arts qualche anno fa, perde così due delle menti che hanno contribuito a decretarne il successo commerciale.