Speedrunners - Recensione

Speedrunners nasce tanti anni fa come semplice gioco in flash. Nel corso del tempo però, si è molto evoluto grazie anche alla sua fanbase che cresce di giorno in giorno, ed ad un gameplay che può sembrar semplice in principio, ma che con lo scorrere del gioco diventerà sempre più complesso e intricato. Ultima ma non ultima, anzi forse la più importante, è la parte multiplayer del gioco, che promette (E mantiene) ore e ore e ore di indiscusso divertimento

Corsa su corsa

Correre è il verbo principale, quasi unico, utilizzato dai supereroi protagonisti di Speedrunners: Tutte le sfide fra bene e male infatti vengono risolte a suon di corse effettuate nei luoghi più disparati della città, dalle strade agli interni delle navi da crociera, dai vicoli ai teatri e tanto altro. Tutti i percorsi sono caratterizzati da ostacoli disseminati un po’ ovunque, come casse di legno o pareti verticali da scalare rimbalzando di parete in parete con tempismo perfetto, pena la caduta e l’eliminazione. Infatti il fulcro di Speedrunners non è solo completare la corsa, ma soprattutto tentare di non finire “Fuori quadro” per evitare di esplodere e venire eliminati. Ulteriore difficoltà viene aggiunta dopo l’eliminazione del primo concorrente: dopo questa evenienza infatti, i bordi del livello tenderanno a restringersi sempre di più fino a far diventare il livello un piccolo riquadro dove sarà davvero difficile resistere a lungo. In nostro soccorso vengono dei bonus distribuiti lungo il percorso, che ci permetteranno di sbloccare armi speciali, come un raggio congelante, un gancio dorato che sposterà il primo avversario in ultima posizione o ancora avremo delle casse di legno da disseminare davanti ai nostri avversari per farli rallentare. Gli speedrunner inoltre sono dotati di uno speciale rampino che gli permetterà, aggrappandosi a dei soffitti specifici, di arrivare in punti altrimenti inaccessibili, e grazie al doppio salto, di raggiungere scorciatoie o fare sorpassi davvero spettacolari ai nostri avversari.

Fine

Al termine di ogni corsa, avremo punteggi bonus che ci permetteranno di salire di livello (a prescindere dal personaggio utilizzato) e sbloccare così nuovi percorsi e nuove personalizzazioni dei personaggi o nuove armi. Inoltre una volta raggiunto il punteggio esperienza di 2175 potremo sbloccare le competizioni classificate online. Fino a quel momento infatti, potremo partecipare soltanto a gare casuali dove l’unico scopo sarà vincere per accumulare punteggio. Anche la modalità storia (utile più che altro a prender confidenza coi comandi di gioco e a conoscere bene i percorsi e le loro scorciatoie) ci aiuterà molto a salire di livello.

And the winner is…

Speedrunners è il classico gioco che una volta provato diventerà una droga. Semplice nei disegni e nelle musiche, ma complesso in quello che davvero conta in questa categoria di gioco, i percorsi e la curva di apprendimento, sarà impossibile rinunciare all’ennesima partita per vincere quella maledetta gara contro quel maledetto avversario talmente forte da lasciarci a bocca aperta con le sue evoluzioni.

  • Multiplayer

  • Giocabilità

  • Curva di apprendimento

  • Storia

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.