Recensione di Burnout Revenge - Recensione

Recensione di Burnout Revenge di Console Tribe

Burnout Revenge, arrivato dopo quasi 5 mesi dall’uscita ufficiale della
console, sicuramente si è fatto attendere con trepidazione, ne sarà
valsa la pena?
Possiamo riassumere la risposta con un semplicissimo sì.

Veniamo dunque alla descrizione di questo titolo tanto atteso.

GRAFICA

Iniziamo subito a parlare della cosa che colpisce maggiormente chi si appresta a provare Burnout Revenge, la grafica.
Ci
troviamo di fronte a una vera meraviglia per gli occhi, questo gioco
sfrutta pienamente le caratteristiche hardware della xbox 360,
provandolo infatti in alta risoluzione, c’è da rimanere a bocca aperta.
I modelli delle autovetture e i dettagli grafici dei percorsi sono
riprodotti in maniera a dir poco impeccabile, gli effetti di luce sono
straordinari e le esplosioni sono state realizzate in maniera
realistica, sicuramente le più belle viste sin ora su un videogioco.
Questa
magnificenza grafica non perde di valore nemmeno nel momento in cui il
gioco tira fuori le unghie, cioè quando si preme il tasto A per
innestare il turbo, ecco, si viaggia nell’iperspazio ad una velocità
spavaentosa, senza rallentamenti e solo un grosso stupore vedendo la
velocità al quale tutto scorre tranquillamente e senza indugi.
Insomma
avete capito, si tratta di un vero spettacolo per gli occhi, il tutto è
ovviamente superiore alla, comunque bellissima, grafica che ci ha
regalato questo gioco sulla vecchia xbox.

AUDIO

Colonna
sonora di ottimo livello, si adatta perfettamente allo stile “duro” del
gioco, idem per quanto riguarda gli effetti sonori, gli schianti sono
qualcosa di portentoso, provate a collegare la console ad un impianto
dolby 5.1 e godetevi lo spettacolo.

GAMEPLAY

Possiamo
affrontare burnout revenge 2 modalità principali, single player, il
cosiddetto “tour mondiale” e in modalità xbox live, la vera anima del
gioco.
La modalità single player che ci consentirà di sbloccare
tutti i percorsi, le auto e, se siamo veramente bravi, una buona parte
degli obbiettivi del gioco.
Questa modalità soffre purtroppo di 2
pecche, per terminare il gioco bastano in effetti poche ore e nemmeno
molta pratica in effetti, visto che spesso gli schianti vengono
affrontati senza pianificare nulla, se si ha fortuna si ottiene un
punteggio stratosferico, se però si vuole sbloccare al 100% è
necessario ottenere il ranking di perfetto in ogni scenario, diciamo
che in questo caso diverse volte il gioco si rivela frustrante, si ha
quasi la sensazione che spesso si finisca contro un muro, magari a
causa della troppa velocità e di conseguenza dalla mancanza di
guidabilità della vettura, con troppa facilità e quasi senza motivo,
vanificando magari un giro di pista o una gara praticamente perfetta,
ne consegue che magari molti giocatori, dopo innumerevoli tentativi
preferiscano mollare li qualche stellina e dedicarsi magari alla
modalità multiplayer.

Modalità live, ecco la colonna portante
del gioco, la possibilità di sfidare amici, e soprattutto nemici, da
ogni parte del pianeta.

Nella versione xbox 360 il live ha
subito un discreto restilying rispetto alla versione per xbox, vi sono
presenti infatti diverse modalità di gioco, ed alcune chicche che vi
faranno passare ore e ore su questo gioco senza rendervene conto, la
voglia di vendicarsi nei confronti di chi ci ha buttato fuori strada
all’ultimo giro è sempre viva!
Possiamo scegliere se affrontare i
nostri avversari in partite classificate, scaleremo in questo caso il
ranking mondiale, e partite “del giocatore”, cioè partite in cui
potersi sfidare senza badare alle classifiche, solo in questa modalità
possibile invitare i nostri amici per sfide senza respiro.
Affrontando il gioco in live troviamo le canoniche 2 modalità principali, gara e schianto.
Le
prima potrà essere affrontata come, gara normalissima, in cui battere
tutti gli avversari, e in modalità furia stradale, in questo caso i
giocatori sono divisi in 2 squadre, blu e rossa, una squadra deve
riuscirea a coprire la distanza prevista facendo in modo che la squadra
opposta non la raggiunga.
Le modalità schianto sono suddivise in
festa degli schianti, battaglia di schianti e tour di schianti, gli
appassionati di questo tipo di gioco avranno di che divertirsi
dimostrando la loro abilità in questi 3 tipi di partita.

Alcune piccole chicche sono state aggiunte per il multiplayer della versione 360.
La
prima è la possibilità di salvare su hard disk i propri replay, siano
essi spezzoni di gara o di schianto, per poi inviarli al server EA, in
modo da condividerli con gli amici e non, e con la possibilità che
tutti i giocatori/avversari possano vederli, inoltre i server EA
tengono traccia dei 20 replay più visti, pensateci, il vostri potrebbe
essere premiato come il miglior incidente o il miglior schianto del
mondo!
La seconda è che i server EA tengono traccia di tutti i
giocatori che incontrate, il gioco vi ricorderà infatti se con quel
giocatore avete dei conti in sospeso, se ve le ha suonate di santa
ragione oppure se lo avete praticamente schiacciato, nel primo caso,
tenete pronto il joypad, è ora di “revenge”.

Non per ultima la
possibilità di giocare in split screen, sia in modalità gara, sia in
modalità schianto, con un amico, sulla stessa console.

Rispetto
alla versione xbox sono stati aggiunti 10 nuovi scenari per la modalità
schianto, certamente i tracciati hanno una vasta gamma di
ambientazioni, anche se un aumento di numero avrebbe giovato
indubbiamente.

CONCLUSIONI:

Per concludere, sicuramente un gran gioco, da avere a tutti i costi però solo se veramente appassionati del genere.
In
effetti la sua “ripetitività” e la facilità con la quale si termina il
gioco in single player, anche senza ottenere i vari obbiettivi e senza
raggiungere il 100% di completamento, potrebbe scoraggiare molti
utenti, tra i primi quelli sprovvisti di abbonamento live, visto che il
multiplayer da una spinta notevole alla longevità del gioco.
Pensiamo poi che per i veri maniaci, ci sono ben 36 obbiettivi per dimostrare di essere un campione di burnout revenge!
Qui non c’è guida tecnica, solo velocità e un pizzico di fortuna, tenetelo bene in mente.


Pro:

  • Graficamente superbo.
  • Audio ed effetti sonori offrono una cornice perfetta.
  • Modalità live articolata che garantisce ore di divertimento e che porta il gioco ad essere praticamente infinito.


Contro:

  • A volte può diventare frustrante.
  • Longevità scarsa nella modalità single player (tour mondiale)