Nickelodeon Kart Racer - Recensione

Se vi è capitato una volta nella vita di avere a che fare con dei bimbi per casa (non per forza la vostra) non potete non conoscere Nickelodeon, canale tematico per ragazzini e famiglie arrivato in Italia negli anni 2000. Ovviamente non vi annoiamo citando tutto quello che manda in onda, è sufficiente sapere che Spongebob, i Pinguini di Magadascar, Ninja Turtles e Power Rangers sono il loro fiore all’occhiello. Perché non organizzare una bella serie di gare in stile Mario Kart?

Browser Game

La citazione del fenomenale classico Nintendo è d’obbligo, in questi casi però è necessario subito affermare come Nickelodeon Kart Racer sia lontano anni luce sotto ogni punto di vista, avvicinandosi come qualità e quantità di offerta più ad uno dei tanti browser game presenti nel sito stesso di Nickelodeon piuttosto che ad una produzione per console. Da subito appare evidente di essere davanti ad un titolo a basso budget dedicato ad un pubblico giovanissimo ma questo giustifica solo in parte la povertà disarmante dal punto di vista tecnico e contenutistico. Graficamente NKR avrebbe faticato a fare una bella figura anche ai tempi di Playstation 2: le scenografie dei tracciati sono spoglie, i personaggi in pista con i loro kart sono poverissimi di dettagli e gli effetti speciali sono indietro di tre generazioni, almeno.

A questo punto sarebbe stato lecito puntare tutte le carte sui personaggi, offrendo una varietà di scelta interessante e appagante ma, stranamente, i personaggi disponibili sono invece solo dodici, appartenenti a sole tre serie: Spongebob, Rugrats e Ninja Turtles. Tutti gli altri sono rimasti a guardare in TV. Davvero troppo, troppo pochi, non basta poter personalizzare i mezzi o mettere più di venti piste ispirate alle serie, la forza di Nickelodeon sono i personaggi e nel gioco la gran parte sono assenti ingiustificati. Realizzazione tecnica a dir poco approssimativa e pochissimi personaggi, c’è qualcosa che può in parte salvare questa produzione? Al netto di tutte le considerazioni, il gameplay pur semplice e poco profondo è in grado di regalare qualche ora di divertimento, soprattutto in multi giocatore locale a schermo condiviso dal momento che manca una modalità online: il sistema di guida si comporta bene, le armi sono divertenti anche se poco originali, ed è possibile determinare sia il livello di velocità del gioco che quello della IA avversaria. Potrebbero sembrare delle cose ovvie ma in considerazione del livello di NKR nulla si deve dare per scontato.

Bimbi in pista

Il fatto che ci si rivolga ad un target di utenza di età molto bassa non giustifica una qualità di produzione arretrata e superficiale. Le aspettative non erano alte ma Nickelodeon Kart Racer è un’occasione buttata al vento soprattutto per quello che sarebbe dovuto essere un asso nella manica, ovvero le licenze di tutti i personaggi del canale TV. Da far provare solo ai bambini sotto i sei anni di età, magari solo una volta.

  • può essere divertente

  • tante piste

  • Tecnicamente pessimo

  • pochi personaggi disponibili

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.