Infinite Minigolf - Recensione

Sin da quando ero piccolo, estate, oltre che mare, era anche sinonimo di minigolf, vera ancora di salvezza serale alle consuete vasche lungomare, nonché occasione unica ed irripetibile per mettere in mostra le velleità competitive della compagnia di amici. Ecco quindi che Infinite Minigolf, data la stagione, capita proprio a fagiolo per chi, come il sottoscritto, ha da sempre coniugato la calura di questi mesi con il fratello minore (e spesso sin troppo sottovalutato) del più blasonato golf.

Il colpo perfetto

La presentazione offerta da Infinite Minigolf, pur al netto di una mole contenutistica tutt’altro che risicata, è decisamente spartana: il menu di gioco, difatti, ci viene brutalmente sparato in faccia senza alcun preambolo, un modus operandi che verrà riproposto spesso nel corso delle varie sessioni e con il quale converrà scendere subito a patti. Le opzioni disponibili sono quelle classiche del genere ed offrono la possibilità di cimentarsi in sfide solitarie, match competitivi online ed in locale, oltre a permettere di acquistare pacchetti di customizzazioni estetiche per l’avatar, ovviamente investendo la valuta guadagnata in-game. Poco c’è da dire sul fronte competitivo, dato che non dovremo fare altro che cimentarci in sfide all’ultima buca contro un massimo di otto avversari, mettendo così alla prova tutta la nostra abilità golfistica. Si tratta di una sezione in linea con quanto è lecito aspettarsi, priva di guizzi particolari, ma non per questo meno divertente grazie soprattutto al gameplay spensierato e decisamente abbordabile della produzione Zen Studios, capace di farsi benvolere da chiunque dopo solo una manciata scarsa di colpi. Tutto ruoterà, difatti, attorno ad un semplice indicatore di potenza, la cui intensità potrà essere semplicemente calibrata tramite lo stick analogico destro: basterà inclinarlo quel tanto che basta per raggiungere il livello desiderato per sferrare il nostro colpo. In alcuni momenti a tale movimento si andrà ad affiancare la pressione di uno dei pulsanti frontali, con il quale si potrà attivare il power up di turno (ci arriveremo tra poco). Tutto qua, estremamente semplice ed immediato. Appare logico, quindi, come il piatto principale di Infinite Minigolf sia rappresentato dal single player, al cui interno risiedono gli immancabili tornei e ed il benvenuto editor di tracciati, con relativa condivisione globale degli stessi. La prima parte del pacchetto sarà costituita da tre differenti ambientazioni, ognuna suddivisa in quattro distinti percorsi, a loro volta triplicemente frammentati per quanto concerne il livello di difficoltà. Dato che ogni mini tour è composto da dieci buche,  appare subito evidente come i contenuti non manchino di certo. Pur essendo, per la natura stessa del gioco in questione, tutti percorsi estremamente brevi e rapidi, la presenza di sfide interne e di remunerative deviazioni rispetto alle traiettorie più scontate, il fattore rigiocabilità di ciascun torneo è estremamente elevato. L’appeal principale delle buche, difatti, è costituito dal loro fantasioso design che, tra vorticose salite, salti, ascensori e molto altro, rende estremamente stuzzicante l’individuazione del colpo migliore. A facilitare (o complicare) le cose ci pensa anche un set di power up in grado di modificare l’andamento dei nostri colpi: magneti in grado di attirarci verso la buca, molle salterine, razzi che incrementano la nostra velocità, tiri telecomandati e molto altro garantiscono un pizzico in più di imprevedibilità, oltre a risultare indispensabili qualora si decida di mettere le nostre avide mani su tutte le gemme (utili ai fini del punteggio) di cui le piste sono costellate.

infinite-minigolf-001

Spazio alla fantasia

La vocazione social di Infinite Minigolf è estremamente marcata, non tanto a causa della presenza del citato multiplayer, quanto grazie alla possibilità di creare e condividere all’interno della community i nostri personalissimi tracciati. Grazie ad un intuitivo editor, difatti, potremo dare libero sfogo alla nostra fantasia architettonica e creare la buca dei nostri sogni, ovviamente da dare subito in pasto agli altri giocatori sparsi per il globo e sfidarli ad ottenere il punteggio più elevato. Al di là dei tornei, difatti, la modalità in singolo ci permette di accedere in maniera randomica al catalogo di contenuti user generated, da affrontare in sequenza allo scopo di scalarne le classifiche ed ottenere punti da spendere nel negozio di personalizzazioni estetiche. Ovviamente, qualora fossimo alla ricerca di una sfida particolare, nulla ci vieta di filtrare manualmente le buche editate, scegliendo quelle che più ci aggradano. A chiudere il cerchio dell’offerta di Infinite Minigolf ci pensa, dunque, il negozio in cui è possibile acquistare oggetti per la customizzazione del nostro avatar che, pur essendo lontano dagli standard a cui ci ha abituato Everybody’s Golf, si fa comunque apprezzare. Così come è estremamente gradevole e riuscito il comparto estetico della produzione Zen Studios, forte di una caratterizzazione colorata e cartoonesca che si sposa alla perfezione con lo stile spensierato e fortemente arcade del titolo. Da rivedere, invece, l’accompagnamento audio, davvero insulso e a tratti fastidioso, così come l’impossibilità di regolare lo zoom della camera all’interno della visione panoramica delle varie buche, fattore che rende talvolta arduo leggere in maniera esaustiva la conformazione del terreno.

infinite-minigolf-002

Spensierato e senza troppe pretese, Infinite Minigolf sposa alla perfezione il classico mood vacanziero, proponendo un passatempo gradevole e ben confezionato. Di sicuro non vanta una profondità tale da renderlo estremamente appetibile sul lunghissimo periodo, ma grazie all’editor e alla community anche tra qualche mese una sortita sugli allegri campi della produzione Zen Studios risulterà ancora fresca e piacevole. Certo, il gameplay molto minimale non sarà in grado di trasformarlo in un vero must per gli amanti del golf (per quanto in miniatura), ma se siete in cerca di un gioco immediato e divertente non vedo perché non dovreste concedere una chance ad Infinite Minigolf.

  • Gameplay semplice ed intuitivo…

  • L’editor di percorsi

  • …forse un po’ troppo

  • Audio da rivedere

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.