Il “golf di tutti” sul palmo di una mano - Recensione

Sony e Clap Hanz non sembrano avere intenzione di far cessare la più proficua saga golfistica mai apparsa sulle macchine sfornate dal colosso nipponico. Ecco quindi giungere in supporto della succosa line-up di lancio di PS Vita il nuovo episodio di Minna no Golf, meglio conosciuto in Europa con il nome di Everybody’s Golf. È tempo di dare una bella lucidata alle mazze, indossare un paio di comode scarpette e riprendere la nostra corsa verso la vetta dell’olimpo golfistico: nice shot!

Forti di un sodalizio che perdura sin dalla prima generazione di Playstation, Sony e Clap Hanz non sembrano avere intenzione di far cessare la più proficua (sia per loro che per i videgiocatori) saga golfistica mai apparsa sulle macchine sfornate dal colosso nipponico. Ecco quindi giungere in supporto della succosa line-up di lancio di PS Vita, il nuovo episodio di Minna no Golf, meglio conosciuto in Europa con il nome di Everybody’s Golf. È tempo di dare una bella lucidata alle mazze, indossare un paio di comode scarpette e riprendere la nostra corsa verso la vetta dell’olimpo golfistico: nice shot!

Se siete già fan della serie, di certo non impiegherete troppo tempo per ambientarvi all’interno del menu di gioco, il quale presenta le classiche modalità che, da sempre, contraddistinguono questo solido arcade dedicato al golf. Potremo imbarcarci in un semplice percorso (scegliendo tra 9 o 18 buche), in quella che è una partita in solitaria priva di ricompense o achievements particolari, oppure spendere un po’ di tempo nella sezione Allenamento, utile per padroneggiare le tecniche di tiro ed esplorare palmo a palmo i vari percorsi messi a disposizione. Quest’ultima sezione, inoltre, ci consentirà di prendere confidenza con le nuove modalità di tiro, che vanno ad affiancarsi alle due già collaudate nei precedenti episodi. Il fulcro vero e proprio del titolo, però, è costituito dall’immancabile modalità carriera, la quale vi permetterà di affrontare e sbloccare il classico numero di personaggi e tracciati, oltre che di guadagnare un cospicuo quantitativo di punti. Questi rappresentano la moneta del gioco, indispensabile per fare incetta di collezionabili all’interno del fornitissimo negozio virtuale, letteralmente ricolmo di accessori ed abiti per i vari personaggi, oltre che di artwork e tracce musicali. Insomma, anche in questo episodio le cose da fare (e da sbloccare) non mancano di certo! Nonostante, quindi, il fulcro del lavoro dei Clap Hanz non si discosti più di tanto dal collaudatissimo sentiero tracciato nel corso degli anni, Everybody’s Golf per PS Vita non è del tutto privo di interessanti novità che, fortunatamente, non riguardano l’implementazione forzata dei vari controlli touch. Questi ultimi, infatti, si limitano a fare una fugace comparsa all’interno del gioco, venendo utilizzati principalmente come opzionali strumenti di esplorazione dei vari percorsi.

Le novità risiedono all’interno dell’azzeccatissima modalità online che, sfruttando la connettività della console Sony, ci permetterà di prendere quotidianamente parte a dei tornei. Questi, a causa dell’insita lentezza delle meccaniche del golf, non si svolgeranno in tempo reale, ma permetteranno di uploadare di volta in volta sui server di gioco le nostre performance, per poi veder pubblicati al termine della giornata la graduatoria completa. Altra interessante implementazione, mutuata da quanto già apprezzata nell’episodio apparso su PS3, è costituita dalla lobby online, all’interno della quale potremo interagire con gli altri partecipanti per mezzo di un buffo avatar e di una chat realizzata in pieno stile fumetto. Inutile, a questo punto, sottolineare come il binomio carriera/online elevi a livelli ragguardevoli la longevità del titolo.

Fedele alla sua storia, Everybody’s Golf si ripropone ancora una volta (quasi) uguale a se stesso, portando in dote tutta la consueta, granitica giocabilità, unitamente ad un rinnovato comparto multiplayer che ben si sposa con le caratteristiche tipicamente mobile della nuova handheld Sony. Un gioco da avere, che siate fan della serie o meno, se siete in cerca di uno titolo sportivo capace di nascondere, sotto un’apparente spensieratezza, un’esperienza decisamente appagante e longeva.

12 Commenti a “Il “golf di tutti” sul palmo di una mano”

  1. Coin-op on

    Buona rece. Non posso sindacare sul voto perchè non ho provato il gioco, ma avendo calpestato i campi dei due su PSP credo che quell'85 ci stia tutto.

    Mi aspettavo un articolo un po' più "frizzante" su EG, invece WLF dev'essersi fatto influenzare dai modi un po' "british" che tradizionalmente condizionano questo sport. 😀

    Quando prenderò Vita (prima o poi accadrà, soprattutto se troverò una buona occasione usata) questo sarà indiscutibilmente il primo game da recuperare. Non mi citate Unchy perchè su una portatile preferisco giochi da portatile, SERI, fatti bene, ma da portatile. 🙂

    Le foto sono magnifiche, 'sta console spacca di brutto…

  2. The_WLF on

    Ti dirò, fosse per me gli avrei dato 100, solo che ho cercato di essere il più obiettivo possibile, senza lasciarmi andare troppo. Considera che ci gioco dal primo capitolo per PSX e da quando ho preso la nuova consolina non faccio che accumulare ore in tornei online… e fatti 'sta Vita che ci si sfida sul green!! 😀

  3. Coin-op on

    Ti dirò, fosse per me gli avrei dato 100, solo che ho cercato di essere il più obiettivo possibile, senza lasciarmi andare troppo. Considera che ci gioco dal primo capitolo per PSX e da quando ho preso la nuova consolina non faccio che accumulare ore in tornei online… e fatti 'sta Vita che ci si sfida sul green!! 😀

    Sarebbe interessante un bello speciale tutti i migliori giochi di golf degli ultimi anni. 🙂 (tanto sono una manciata…)

    Uno che imho merita parecchio è Golf tee it up sul Live ad esempio.

  4. Coin-op on

    A meno che non sia rincoglionito dovrebbe andare a 30. Che per un gioco del genere sono più che sufficienti. 🙂

    mmm peccato, a 60 sarebbe stato fenomenale.

    A proposito, a refresh com'è lo schermo di Vita? Ancora problemi di scie residue tipo PSP?

  5. The_WLF on

    mmm peccato, a 60 sarebbe stato fenomenale.

    A proposito, a refresh com'è lo schermo di Vita? Ancora problemi di scie residue tipo PSP?

    Fidati che è godibilissimo lo stesso. Lo schermo mi pare ottimo e non ho notato scie…

  6. Coin-op on

    Fidati che è godibilissimo lo stesso.

    Si si, non è un discriminante anche perchè comunque mi pare bello fluido come sempre:

    Certo che però un po' di bouncing breast potevano pure metterlo… 😛

  7. Macchiaiolo on

    Certo che però un po' di bouncing breast potevano pure metterlo… 😛

    Secondo me andrebbe imposto come standard :asd:

    E' anche stata la discriminante che mi ha fatto preferire DoA a Tekken :asd:

Rispondi

Per rispondere devi entrare o registrarti.